Pavlova – con panna e fragole

La Pavlova è un delizioso e raffinato dessert tradizionale della cucina australiana e neozelandese che viene solitamente preparato durante le festività natalizie e,dal momento che il Natale nell’emisfero australe cade durante l’estate,si tratta di un dolce fresco,perfetto da servire qui da noi nella stagione calda quando la disponibilità di frutta fresca è al massimo.

Sì,perché la Pavlova altro non è che un guscio di fragrante meringa croccante fuori ma morbida dentro che racchiude tradizionalmente una golosa farcitura a base di panna montata e frutta a piacere: il risultato è un golosissimo dolce molto scenografico e rinfrescante,perfetto per un’occasione speciale… un vero piacere per gli occhi e per il palato!

E infatti oggi ho deciso di regalarmi questo dolce per la festa della mamma che sarà tra un paio di giorni 🙂

Preparare la Pavlova è estremamente semplice ma richiede alcune particolari attenzioni: gli albumi non devono contenere tracce di tuorlo,la ciotola in cui andremo a montarli deve essere perfettamente pulita e asciutta e,parte molto importante,gli albumi vanno montati a lungo con lo zucchero in modo da realizzare una base perfetta che rimanga soda e compatta.

La Pavlova non deve cuocere ma solo asciugarsi esternamente e,altro particolare importante,deve mantenersi bianca: questo perché all’interno non deve risultare asciutta altrimenti avremo difficoltà una volta che andremo a tagliarla.

La ricetta che vi lascio può essere personalizzata a piacere,utilizzando la frutta che preferite,per una versione ogni volta differente.

Auguro una buona festa della mamma a tutte le mamme del mondo perché essere mamme è un lavoro a tempo pieno ma soprattutto è il dono più bello che la vita possa fare 🙂

Pavlova
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti

Per la base della Pavlova

2 albumi
50 g zucchero a velo
50 g zucchero semolato

Per la farcitura

200 ml panna da montare
q.b. fragole
q.b. cioccolato

Strumenti

1 Planetaria
oppure1 Sbattitore
1 Sac a poche
1 Teglia

Passaggi

Estraiamo gli albumi dal frigorifero una mezz’ora prima in modo che risultino a temperatura ambiente.

Preparazione della Pavlova

Per prima cosa mescoliamo entrambi gli zuccheri in una ciotola.

In planetaria o in una ciotola capiente riuniamo gli albumi e metà dello zucchero.

Montiamo per una decina di minuti: il composto che otterremo dovrà essere lucido e compatto.

Adesso incorporiamo l’altra metà dello zucchero setacciato.

Mescoliamo delicatamente con una spatola,eseguendo un movimento dal basso verso l’alto per non smontare la nostra meringa che risulterà bianca,soda e lucida.

Accendiamo il forno a 115 gradi e trasferiamo la meringa in una sac a poche.

Su una teglia rivestita di carta forno procediamo alla formazione della Pavlova: facciamo un primo cerchio di circa 20 cm di diametro che riempiremo sul fondo quindi facciamo altri giri di meringa lungo il bordo in modo da ottenere una sorta di “nido” più alto all’esterno e vuoto al centro.

Pavlova

Mettiamo in forno per un’ora: la Pavlova dovrà risultare friabile e asciutta esternamente e mantenersi bianca.

Qualche piccola crepa all’esterno è normale proprio perché questo tipo di meringa deve mantenersi leggermente umida all’interno.

Poiché ogni forno è diverso il consiglio è di verificare la cottura (a differenza delle meringhe classiche qui potete tranquillamente aprire lo sportello) e nel caso fosse necessario proseguite la cottura per altri 5/10 minuti.

Pavlova

Lasciamo raffreddare completamente la Pavlova nel forno spento con lo sportello aperto quindi trasferiamola direttamente sul piatto da portata.

Nel frattempo montiamo a neve la panna (che deve essere ben fredda di frigorifero) e tagliamo le fragole.

Pavlova

Trasferiamo la panna nella sac a poche e riempiamo il guscio di meringa.

Pavlova

Decoriamo con le fragole la superficie e a piacere con del cioccolato grattugiato.

La nostra Pavlova è pronta per essere gustata!

Pavlova: conservazione e consigli utili

Il consiglio è di consumare la Pavlova immediatamente,in alternativa potete conservarla in frigorifero per un paio di giorni al massimo.

Potete preparare il guscio di meringa con uno/due giorni di anticipo e conservarlo a temperatura ambiente coperto con un telo e farcirlo al momento (non chiudetelo in un contenitore perché l’umidità potrebbe farlo ammorbidire eccessivamente).

Per una versione ancora più golosa potete farcire la Pavlova con uno strato di crema pasticcera sul fondo (qui la ricetta anche con il microonde) e poi mettere la panna e la frutta.

Per quanto riguarda la scelta della frutta ci si può tranquillamente sbizzarrire con quella tropicale per una variante esotica oppure kiwi,frutti di bosco.. insomma via libera alla vostra fantasia!

E se avete tanti albumi da smaltire non dimenticate di provare anche questo delizioso rotolo con crema pasticcera e fragole,le meringhe classiche,le golose lingue di gatto e i croccantissimi brutti ma buoni!

Se questa ricetta vi è piaciuta cliccate sulle stelline qui sotto per lasciare il vostro feedback 🙂

Seguitemi sulla pagina Facebook Pocaspesatantaresa,su Instagram Pocaspesatantaresafoodblog e sul canale Telegram

Clicca qui per tornare alla home

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pocaspesatantaresa

Moglie e mamma a tempo pieno con la passione per la cucina,in particolar modo dolci e lievitati ? L'idea del blog nasce dall'esigenza di realizzare ricette semplici e gustose con un'occhio al portafoglio,adatte a tutta la famiglia. Insieme a me ci sono due piccoli "aiutanti",i miei bimbi: insieme ci divertiamo a mettere le mani in pasta,a decorare torte e biscotti e,ovviamente,ad assaggiare il risultato delle nostre fatiche culinarie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.