FRITTELLE DI MELE

la cucina di piero

https://blog.giallozafferano.it/pierobenigni/frittelle-di-mele/

FRITTELLE DI MELE

Ricetta di Piero Benigni

Queste frittelle buone, sane ed economiche, si fanno in tutta la Toscana e sono ideali per tener buona una masnada di ragazzi all’ora di merenda, ma anche con i grandi non si scherza! Vediamo come si fanno.

Chi volesse approfondire la conoscenza della Cucina Toscana, può consultare i siti:

Wikipedia Cucina toscana

Regione toscana alimentazione

 

Frittelle di mele 1
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • mele Golden o Renette: 2
  • farina 00: 240 g
  • latte: 220 ml
  • uova: 2
  • zucchero 90 g
  • liquore o succo di arancia: 1 bicchierino
  • lievito per dolci: 10 g
  • cannella in polvere: q.b.
  • succo di mezzo limone

Preparazione

Preparazione delle mele

  1. Frittelle di mele 6

Le mele tagliate a fette e cosparse di zucchero, cannella e liquore o succo di limone

  1. Frittelle di mele 4

Preparazione della pastella

Le fette di mela vanno intrise bene nella pastella e sgocciolate

  1. Frittelle di mele 3

Frittura in olio di arachidi

  1. Frittelle di mele 2

FRITTELLE DI MELE

RICETTA DI PIERO BENIGNI

Anche se queste frittelle si possono fare con qualunque tipo di mele, le Renette sono comunque il massimo come bontà e resa, anche se costano un po’ di più.

In ogni caso vanno bene anche le Golden. Evitate invece quelle varietà farinose, perché hanno poca consistenza da cotte.

Ogni mela dà da 8 a 10 fette, a seconda delle dimensioni, che vanno bene a 2 persone. Le foto illustrano la preparazione delle frittelle con una mela Golden

PREPARAZIONE DELLE FRITTELLE DI MELE

Per prima cosa levate il torsolo alle mele, poi sbucciatele e tagliatele a fette regolari di 5-6 mm di spessore, cercando di farle uguali tra loro.

Passatele poi in una scodella e cospargetele di succo di limone. Potete certamente usare anche un liquore aromatico, ovviamente solo per gli adulti.

Spolveratele quindi con una cucchiaiata di zucchero, togliendolo dai 90 g degli ingredienti, e inoltre mettete anche una punta di cucchiaino di cannella, poi giratele bene.

Limone e zucchero si aggiongono perché evitano che i dischi di mela anneriscano.

Adesso preparate la pastella, che dovrà essere abbastanza soda perché aderisca bene alle mele. Prima però mischiate bene uova e zucchero, ovviamente meno il cucchiaio che avete già usato, poi aggiungete il resto.

Se fosse poi necessario, regolate la densità con qualche cucchiaino in più di farina o latte, ma ricordate che riposando la pastella si assoda e così deve essere.

In ogni caso, fatela riposare per mezz’ora, perché in questo modo i vari ingredienti si compenetrano alla perfezione.

FRITTURA 

Potete finalmente scaldare bene l’olio  di arachidi, in padella o in friggitrice. Quando sarà in temperatura (circa 160-170°C), passateci le fette di mela dopo averle ben intrise di pastella e sgocciolate.

Fatele friggere fino a che non saranno ben colorate, come mostrano le foto, poi scolatele bene, appoggiatele su carta da cucina e spolveratele di zucchero.

La frittura un po’ spinta fa fondere la mela, che ovviamente acquista profumo e sapore eccezionale.

Per i grandi ci sta bene qualche goccia di liquore sopra, prima di gustarle: Alchermes, Strega o Brandy.

Buon appetito!

 

 

 

Precedente RISO O MINESTRA SUL PASSATO DI FAVE Successivo ZUPPA INGLESE

Lascia un commento