Crea sito

POLPETTE DI CECI

POLPETTE DI CECI – Ricetta di Piero Benigni – Queste mie polpette sono facili da fare, economiche e buonissime. Piacciono a tutti, grandi e piccini, e si preparano sia facendo lessare i ceci che usando quelli già cotti del commercio. Sono buone calde, tiepide a soprattutto fredde e per questo si possono tranquillamente portare al lavoro, in viaggio, in vacanza o dovunque uno si sposti.
Sono un ottimo antipasto, contorno o pietanza sia sole che servite con la maionese o con una salsa allo yogurt come lo Tzatziki, la cui ricetta è in questo blog. Si possono rifare in padella con una pomarola leggera e non troppo densa e sono di nuovo buonissime.
Si possono sia friggere che cuocere in forno: nel primo caso le troverete un po’ più saporite mentre nel secondo, che consiglio caldamente, saranno estremamente sane e salutari per la quasi assoluta mancanza di olio. La ricetta illustra tutti e due i modi di cuocerle.

Polpette di ceci
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4-6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 20 polpette circa (4-6 persone)

  • 400 gceci in scatola (sgocciolati)
  • 1uovo
  • 70 gparmigiano Reggiano DOP (o Grana padano)
  • q.b.noce moscata
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.pepe (se gradito)
  • q.b.pangrattato

Per le polpette di ceci vi serviranno

  • Forno (in alternativa fornello)
  • Frullatore a immersione
  • Ciotola
  • Cucchiaio di legno
  • Grattugia
  • Tagliere
  • Coltello
  • Bilancia
  • Carta forno oppure padella per friggere

RICETTA DI PIERO BENIGNI

La preparazione di queste polpette è molto semplice ed è illustrata partendo da ceci già cotti. Se volete lessarli voi prendetene 125-130 g da secchi, metteteli in ammollo la sera prima e lessateli come spiegato in questo blog alla voce “Lessatura dei ceci” il cui link è in fondo a questa ricetta. Potete tenerli un po’ più al dente di quanto spiegato, perché li frullerete.

In ogni caso prendetele 400 g da sgocciolati e metteteli nella ciotola con poca acqua di cottura, soltanto 2-3 cucchiai. Frullateli col pimer e ricavatene una pasta morbida e omogenea, poi aggiungete il formaggio grattato e il prezzemolo tritato. Mischiate bene e assaggiate, quindi mettete a punto di sale. Come sempre con i ceci il pepe ci sta molto bene: decidete se metterlo.

Quando l’impasto sarà a punto di sapore aggiungete l’uovo e grattate un po’ di noce moscata, poi mischiate nuovamente molto bene. Valutatene la densità e, se necessario, aggiungete un po’ di pangrattato per regolarla. Spargete un po’ di pangrattato sul tagliere e cominciate a fare le polpette.

Mettete 2 o 3 gocce d’olio sulle palme delle mani e cominciate a rotolarci in mezzo delle palline d’impasto prese col cucchiaio poco colmo. Ogni polpetta cruda dovrebbe essere sui 25 g, quindi regolatevi. Quando saranno tonde e ben pressate rotolatele sul pangattato perché lo prendano su tutta la superficie, poi appoggiatele sulla teglia del forno con sopra una carta da forno e schiacciatele un po’.

Se volete potete ungerle leggermente col pennello e olio di oliva ma questo non è obbligatorio. Se invece intendete friggerle, mettetele su un piatto con altro pangrattato sul fondo in attesa di cuocerle.

COTTURA IN FORNO

Mettete il forno in modalità statica a 180°C con calore sopra e sotto, poi infornate e fate cuocere per 30-35 minuti. A metà tempo giratele sopra-sotto. Le polpette resteranno comunque abbastanza chiare e morbide. Non cuocetele più di quanto indicato, altrimenti faranno una scorza coriacea. Quando le togliete servitele oppure fatele a freddare quanto volete.

FRITTURA

Per friggerle usate l’olio che preferite, ma il migliore e il più leggero è sempre quello di arachidi. L’olio dovrà essere abbondante e attorno ai 150,° in modo che le polpette impieghino 3 o 4 minuti a cuocersi diventando dorate all’esterno. In questo modo si cuociono bene anche dentro. Se invece l’olio è troppo caldo, si avvampano subito e in un minuto sono già scure e da togliere, ma l’interno è ancora crudo.

Usate un fornello non piccolo e un recipiente pesante. Non mettetene troppe tutte assieme, meglio due o tre alla volta ogni minuto che passa, così le seguite bene e senza problemi. Quando le togliete, scolatele bene e appoggiatele su 3 o 4 fogli di carta da cucina ad asciugarsi.
  1. La frullatura dei ceci con un po’ del loro liquido di cottura

  2. Gli ingredienti nella ciotola prima di essere mischiati

  3. Polpette di ceci

    Per la cottura in forno si possono spennellare leggermente dalle due parti con pochissimo olio di oliva

  4. Polpette di zucchine e ricotta

    Le polpette in frittura con olio di arachidi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.