Crea sito

CIPOLLINE GLASSATE AL BALSAMICO

CIPOLLINE GLASSATE AL BALSAMICO – Ricetta di Piero Benigni – Sono un contorno molto apprezzato con piatti importanti di carne o di pesce, buonissime e facili da preparare in circa 40′. Si usano le cipolline borrettane, bianche e dalla caratteristica forma schiacciata, che si trovano sia pronte da cucinare che da mondare. La ricetta vi spiega come procedere in ambedue i casi.

Cipolline glassate al balsamico
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gcipolline (borrettane già mondate)
  • 45 gzucchero (3 cucchiai colmi)
  • 150 mlaceto balsamico (mezzo bicchiere da vino)
  • 200 mlbrodo vegetale
  • q.b.sale (2 pizzichi)

Per le cipolline glassate al balsamico vi serviranno

  • Fornello
  • Casseruola
  • Tagliere
  • Coltello
  • Bilancia
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

RICETTA DI PIERO BENIGNI

La preparazione di questo piatto è semplice e alla portata di tutti. Si fa con le cipolline borrettane, bianche e schiacciate, che si trovano in vendita già pronte da cucinare oppure da mondare. Nel primo caso controllatele una per una ed eliminate, se presenti, pezzettini di radice o altre parti non necessarie. Se invece sono da mondare, fatelo con cura togliendo uno o due degli strati esterni e l’abbarbicatura. Recidete anche il gambo a filo. Nel caso che usiate quelle da mondare dovrete comprarne un po’ di più, sui 600 g.

In ogni caso mettetele in un colapasta, lavatele sotto l’acqua corrente e fatele scolare. In una casseruola mettete 2 cucchiai d’olio o, se preferite, 20 g di burro e fate scaldare o fondere a seconda di ciò che usate, poi aggiungete le cipolline e fate loro prendere calore per qualche minuto, rimestando bene. Versate del brodo vegetale caldo fino a coprirle appena a filo, mettete 2 pizzichi di sale e portate a dolce ebollizione col tegame scoperto. Ci sta bene anche un po’ di pepe finissimo, meglio se bianco, oppure mezzo cucchiaino di paprica, forte o dolce a vostro piacimento.

Dopo 5 minuti che bollono aggiungete 3 cucchiai colmi di zucchero e mezzo bicchiere di aceto balsamico da cucina. Muovete il manico della casseruola per far sciogliere lo zucchero e mescolare bene, poi proseguite la cottura sempre senza coperchio. Ogni tanto rimestate con delicatezza, perché una parte delle cipolline sarà sempre fuori dal liquido. Proseguite e fatelo ridurre fino a che non ne resterà che poco nel fondo. A questo punto le cipolline dovrebbero essere tenerissime, altrimenti aggiungete poco brodo e proseguite la cottura.

Quando le cipolline saranno tenere assaggiate e giudicate se sono a punto di agrodolce, altrimenti aggiungete poco zucchero o altro aceto per avere il gusto che volete. In ogni caso, quando saranno a punto, lasciate un po’ di glassa liquida sul fondo e spengete il fuoco: le vostre cipolline sono pronte. Se ci fosse ancora troppo liquido, prendete solo la quantità da cospargere sulle cipolline. Si servono calde, meglio ancora tiepide ma soprattutto a temperatura ambiente, ben cosparse di glassa.

Buon appetito!

Nota: il piatto si può fare nello stesso modo anche con un normale aceto, bianco o rosso.
  1. Le cipolline a inizio cottura

  2. Cipolline glassate al balsamico

    Le cipolline dopo l’aggiunta di aceto

  3. Cipolline glassate al balsamico

    Le cipolline a fine cottura, tenerissime

Queste cipolline si conservano alcuni giorni in frigorifero tenute in un recipiente ben chiuso oppure protette con pellicola alimentare. Si possono congelare e durano 3 mesi nel freezer.

Se la ricetta ti piace, clicca QUI e se non c’è già metti il tuo MI PIACE sulla homepage di
Facebook come nella figura: per me è molto importante e tu riceverai le nuove ricette. Grazie!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.