Crea sito

CIPOLLE CARAMELLATE AL BALSAMICO

CIPOLLE CARAMELLATE AL BALSAMICO – Ricetta di Piero Benigni – Sono una specialità dal sapore agrodolce intrigante e particolare, buonissime e delicate. Si usano per accompagnare formaggi piccanti o stagionati, specialmente quelli di fossa. Vanno d’incanto con molti piatti di carne quali i bolliti, la cacciagione, gli arrosti, gli umidi, i piatti di maiale anche con senape. Sono adattissime messe come guarnizione dentro panini imbottiti con salumi, salsiccia e altri insaccati. Ci si fanno crostini e stuzzichini buoni e invitanti. Sono così versatili, insomma, che potrete trovare voi stessi nuovi abbinamenti.
Questa preparazione è simile alla marmellata di cipolle di Tropea al balsamico ed ha gli stessi abbinamenti ma non lo stesso sapore: è meno dolce e con profumi differenti. Provatele tutte e due!

Cipolle caramellate al balsamico
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 porzioni di contorno

  • 900 gcipolle rosse
  • 2 cucchiaiolio di oliva
  • 30 mlaceto
  • q.b.sale
  • 80 gzucchero (4 cucchiai )
  • 1 cucchiaioaceto balsamico (un po’ meno che raso)
  • 2 cucchiaibrandy (o rum)
  • q.b.paprika (una punta di cucchiaino)

Per le cipolle caramellate al balsamico vi serviranno

  • Fornello
  • Padella
  • Tagliere
  • Coltello
  • Bilancia
  • Cucchiaio di legno

RICETTA DI PIERO BENIGNI

Queste cipolle caramellate sono molto facili da fare, basterà seguire le istruzioni che trovate qui sotto. Potete farle con cipolle rosse di Tropea, con altre varietà rosse ma anche con cipolle bianche o dorate. Meglio se non usate cipolle fresche, che hanno un contenuto in acqua maggiore e richiederebbero un altro iter di cottura.

Preparate la miscela acqua aceto con cui le cuocerete: prendete una tazza o un piccolo bricco e metteteci 30 g di aceto e 90 g di acqua. Come vedete è una miscela al 25% di aceto e potete anche prepararla con un bicchierino piccolo, come quelli da rosolio: basta mettere nel bricco un bicchierino di aceto e 3 bicchierini di acqua e il gioco è fatto. Potete usare aceto rosso o bianco, oppure l’aceto balsamico da cucina, quello venduto in bottiglie da mezzo litro.

Mondate le cipolle nel modo usuale, dividetele in 2 se volete e tagliatele a fette spesse circa 1 cm. Io non le divido e le lascio ad anelli. Mettetele in padella con 2 cucchiai di olio e fatele scaldare qualche minuto, poi bagnate con un po’ della miscela acqua-aceto, 4 o 5 cucchiai. Rimestate bene , coprite e fatele stufare a fuoco dolce per 15 minuti rimestandole spesso.

Scoprite e mettetele a punto di sale: ne chiederanno abbastanza e dovrete aggiungerlo un po’ per volta, dandogli il tempo di sciogliersi, fino a che non saranno perfettamente saporite. Non dovranno essere insipide, perché è il sale che dà il sapore finale, quindi procedete con cura in questo passaggio. Una volta che saranno a punto, versate la maggior parte della miscela acqua-aceto restante, scoprite e iniziate a cuocere a fuoco medio in modo che il liquido bolla dolcemente.

Dopo 10′ aggiungete lo zucchero, 80 g o 4 cucchiai colmi, e una punta di cucchiaino di paprika, forte o dolce a vostro piacimento. Rimestate e continuate la cottura senza coperchio con fuoco che faccia sobbollire il liquido di fondo. Dovrete continuare fino a che di questo questo liquido non ne sarà rimasto che poco, e ci vorranno 30-40 minuti. Aggiungete allora il balsamico, un cucchiaio un po’ meno che raso, rimestate e continuate fino a che le cipolle non saranno asciutte. Bagnate con 2 cucchiai di brandy o rum, girate, fate nuovamente asciugare e le vostre cipolle sono pronte.
  1. Cipolle caramellate al balsamico

    Le cipolle a inizio cottura

  2. Cipolle caramellate al balsamico

    Le cipolle dopo 10 minuti di cottura

  3. L’aggiunta dello zucchero

  4. Le cipolle a fine cottura

Queste cipolle si conservano per diversi giorni in frigorifero dentro un recipiente chiuso. Si possono pastorizzare o anche congelare, e durano 3 mesi nel freezer.

Se la ricetta ti piace, clicca QUI e metti il tuo MI PIACE sulla homepage di Facebook :
per me è molto importante e tu riceverai le nuove ricette. Grazie!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.