ANATRA ALL’ARANCIA IN PADELLA

ANATRA ALL’ARANCIA IN PADELLA – Ricetta di Piero Benigni – Questo piatto è fuori dall’ordinario, saporito, intrigante e buonissimo. Si adatta molto bene al menu di un giorno di festa, specialmente in presenza di ospiti, che lo gradiranno e lo ricorderanno a lungo. Si cucina in circa un’ora e non è difficile: in questa mia ricetta ho cercato di semplificare al massimo la preparazione per renderla davvero alla portata di tutti, senza nulla togliere alla sua gustosità.

Anatra allarancia in padella
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni2-3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2-3 persone

  • 1/2anatra (circa 800 g)
  • 2arance (medie)
  • 2 cucchiaizucchero (meglio se di canna)
  • 1 cucchiaioaceto balsamico (da cucina)
  • 1/2 bicchierevino bianco secco
  • q.b.brodo vegetale
  • q.b.cognac (o rum)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.olio di oliva

Per l’anatra all’arancia in padella vi serviranno

  • Fornello
  • Padella 28 cm con coperchio
  • Tagliere
  • Coltello
  • Spremiagrumi
  • Tegame (piccolo)

Ricetta di Piero Benigni

Il piatto si prepara in circa un’ora e non è difficile: seguite le spiegazioni e osservate le dosi indicate per avere un risultato ottimale. Iniziate eliminando col cannello eventuali piumette ed eliminando tutti gli accumuli di grasso visibili all’interno dell’anatra. Tagliatela in 5 pezzi: la coscia, poi sovracoscia e petto ognuno in due parti, come potete vedere dalle foto. Fate due incisioni sui lati della coscia e dell’ala arrivando fino all’osso, che favoriranno la cottura.

Versate nella padella un cucchiaio di olio di oliva, fate scaldare e mettete i pezzi di anatra con la pelle di sotto. Fateli rosolare bene a fuoco medio, poi girateli e rosolate anche l’interno. Quando si saranno ben coloriti toglieteli e buttate tutto il grasso che si sarà formato. Mentre la carne si rosola fate a fettine sottili la scorza delle arance, stando attenti a non prendere la parte bianca sottostante che è amara. Tagliatele a strisce sottili poi spremete le due arance e mettete il succo da parte.

In un tegame piccolo mettete 2 cucchiai di zucchero, possibilmente di canna, e un cucchiaio di aceto balsamico da cucina. Fateci un caramello, poi aggiungete 2 cucchiai di succo di arancia, fatelo restringere fino a che non sarà viscoso e mettetelo da parte. Rimettete la padella al fuoco con un filo d’olio di oliva, aggiungete i pezzi di anatra con la pelle di sopra, fate prendere calore, sfumateli con mezzo bicchiere di vino bianco secco e fate evaporare.

Irrorate i pezzi di carne col caramello liquido e aggiungete il restante succo di arancia, conservandone però 2 o 3 cucchiai. Versate una tazzina da caffè di brodo caldo, coprite e iniziate la cottura vera e propria, girando ogni tanto i pezzi e bagnandoli col fondo di cottura. Tenete il fondo sempre bagnato, aggiungendo quando necessario altro brodo in moderata quantità, 1 o 2 cucchiai per volta.

La durata della cottura sarà di circa mezz’ora ma non si può definire a priori perché dipende molto dall’età dell’animale. Aggiungo che è anche soggettiva, perché l’anatra, in quanto carne rossa, andrebbe cucinata al sangue ma così fatta a molti non piacerebbe; suggerisco di portarla al color rosa ma regolatevi secondo i vostri gusti. Potete vedere lo stato della cottura facendo un taglietto nella carne. Quando riterrete che alla fine della cottura manchino soltanto circa 10 minuti, scoprite e fate restringere il fondo.

Cospargete la carne con le striscioline di scorza, bagnate con i restanti 2 o 3 cucchiai di succo di arancia, coprite di nuovo e proseguite la cottura ancora per 5 minuti, poi sfumate con 2 cucchiai di cognac o altro liquore, alzate la fiamma e fate restringere bagnando la carne col fondo di cottura creatosi. Assaggiate un pezzettino di carne per sentire come sta di sale e mettete a punto se necessario. Servite il piatto accompagnandolo con insalata verde e/o patate al forno. Ci sta divinamente qualche goccia di un buon aceto balsamico.

Buon appetito!

Il piatto si conserva bene per 2 o 3 giorni in frigorifero in un recipiente chiuso o protetto con pellicola da cucina. Prima di consumarlo scaldatelo dolcemente in una padella col coperchio dopo averlo bagnato con qualche cucchiaio di brodo. Si può congelare e dura 3 mesi nel freezer: in tal caso, dopo scongelato, seguite la stessa prassi.

  1. Anatra allarancia in padella

    La preparazione delle arance

  2. Il caramello

  3. La rosolatura iniziale

  4. Anatra allarancia in padella

    Il piatto nelle ultime fasi di cottura

Se la ricetta ti piace, clicca  QUI  e, se non c’è già, metti il tuo MI PIACE sulla homepage di Facebook
come nella figura: per me è molto importante e tu riceverai le nuove ricette. Grazie!
4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.