CALAMARATA

CALAMARATA – Ricetta di Piero Benigni – Questa ricetta è tipica della cucina partenopea e ben nota in tutta Italia. Si prepara con una pasta particolare fatta da anelli simili ai calamari tagliati. Il nome della pasta è lo stesso del piatto: calamarata. Vediamo come si prepara secondo la ricetta originale.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

  • 250 gcalamari
  • 150 gcalamarata
  • 160 gpomodorini
  • 90 gpassata di pomodoro
  • 1/2 cucchiaioconcentrato di pomodoro
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.peperoncino
  • 50 gvino bianco secco
  • 1 ciuffoprezzemolo

Per la calamarata vi serviranno

  • Fornello
  • Padella
  • Tagliere
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno
  • Pentola
  • Forchettone di legno
  • Bilancia

Ricetta di Piero Benigni

Per prima cosa mettete a bollire l’acqua per la pasta. Lavate i calamari sotto l’acqua corrente e puliteli: strappate la testa, eliminate le interiora, il becco e gli occhi. Eliminate la cartilagine trasparente e pulite bene l’interno della testa senza aprirla. Sotto l’acqua corrente eliminate la pelle dalla testa e dalle alette, poi strappate queste ultime senza rompere la testa. Tagliate la testa ad anelli simili per spessore a quelli della pasta. Il resto, alette e ciuffo di tentacoli, fatelo a pezzi non troppo minuti.

Lavate i pomodorini e spaccateli a metà. Tritate separatamente l’aglio e il prezzemolo. Tenete pronta la salsa di pomodoro e il vino bianco. Buttate la pasta. Mettete in padella 3 cucchiai d’olio, l’aglio tritato e il peperoncino spaccato a metà per il lungo. Fate rosolare dolcemente l’aglio, poi unite i calamari. Rimestate, fate prendere loro il calore e sfumateli con un cicchetto di vino bianco secco. Fate evaporare, poi unite i pomodorini spaccati a metà e la salsa di pomodoro.

Fate prendere il calore e cuocete così, a fuoco dolce, per 3 o 4 minuti minuti, fino che i calamari non avranno cambiato colore diventando di un bel bianco. Mettete a punto di sale. I calamari sono pronti in poco tempo, non cuoceteli troppo perché induriscono. Aggiungete la pasta scolata al dente e terminate la cottura aiutandovi con un po’ dell’acqua di lessatura della pasta. Spolverate col prezzemolo tritato e servite senza indugi.

Buon appetito!
  1. Gli ingredienti per il condimento

  2. Si aggiungono i calamari e si sfuma col vino

  3. L’aggiunta del pomodoro e del concentrato

  4. Calamarata

    La calamarata pronta per essere servita

Se la ricetta ti piace, clicca  QUI  e, se non c’è già, metti il tuo MI PIACE sulla homepage di
Facebook come nella figura: per me è molto importante e tu riceverai le nuove ricette. Grazie!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.