Taralli al vino rosso

taralli al vino rosso

Il tarallo è un prodotto da forno tipico dell’Italia meridionale, che assume numerose varianti dettate dalla zona di produzione. Principalmente si tratta di un anello di pasta non lievitata cotto in forno. L’impasto base è composto di farina, acqua o vino, olio e sale a cui vengono talora aggiunta degli ingredienti per insaporirlo, come ad esempio i semi di finocchio. Ho voluto fare una variante della classica ricetta dei taralli al vino rosso. In particolare ho usato anche della farina di roveja. Il risultato è stato molto soddisfacente e di solito li servo come aperitivo o come accompagnamento agli antipasti.
Per sapere un po’ di più su cos’è la roveja, clicca qui.

Ti potrebbe interessare anche

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzionicirca 40 taralli
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

100 g farina di roveja
100 g farina 0
300 g farina tipo 1
100 ml olio extravergine d’oliva
100 ml vino rosso
50 ml acqua
q.b. sale
1 cucchiaio semi di finocchio

Preparazione

1) in una ciotola mescolate bene le farine, il sale e i semi di finocchio;

2) versate a poco a poco il vino e impastate;

3) versate l’olio e l’acqua e incorporateli;

4) completate la realizzazione dell’impasto su una spianatoia fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo;

5) mettete dell’acqua a bollire in una pentola capiente. Nel frattempo date la forma che preferite ai taralli;

6) quando l’acqua bolle immergete 4 taralli alla volta e toglieteli con una schiumarola quando vengono a galla;

7) quando togliete i taralli dall’acqua disponeteli su un canovaccio pulito a raffreddarli;

8) quando tutti i taralli sono ben freddi cuoceteli in forno a 200 gradi per 40 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.