Torta Dobos con crema al burro e cioccolato

Avevo la tenera età di 11 anni, quando mi sono lanciata nella preparazione della mia prima torta Dobos. Volevo fare un qualcosa di speciale per mia mamma, che stava tornando a casa dall’ospedale, dopo un intervento al braccio. Sfogliavo sempre i suoi libri di cucina (e lo faccio tutt’ora quando vado a trovarla) e questa torta mi aveva sempre affascinata. Mi sembrava l’occasione giusta per provarla, ed è spettacolare. Potevo anche sceglierne una meno elaborata no… ma per la mamma questo ed altro ;).

All’epoca ho fatto la torta Dobos originale, ovvero tonda, sempre a strati, e sempre con la crema al cioccolato e burro, ma coronata con un ultimo strato di pasta biscotto ricoperta di caramello e adagiata a ventaglio sulla superficie. Così com’è stata inventata dal pasticcere ungherese József C. Dobos nel 1884. Si narra che i primi fortunati a provare la torta, presentata all’esibizione nazionale a Budapest nel 1885, furono Francesco Giuseppe e sua moglie Elisabetta. (fonte: Wikipedia).
Questa è la versione “a piramide”, qui in Alto Adige chiamata anche “Dobos Schnitte” (ovvero: fetta di Dobos). Per la pasta biscotto ho usato la mia solita ricetta collaudata, per la crema invece, ho fatto sempre riferimento al libro “Backen macht Freude di Oetker”, dal quale presi la ricetta della torta originale qualche anno fa… (mannaggia, già 22 anni fa, aiuto!).
Eccovi la ricetta:

Torta Dobos con crema al burro e cioccolatoTorta Dobos con crema al burro e cioccolato

Ingredienti per 8 porzioni (grandi):

Per la pasta biscotto:
6 uova
130 g di zucchero
130 g di farina di farro
1 bustina di zucchero vanigliato
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
zucchero semolato q.b.

Per la crema al burro:
250 g di burro a temperatura ambiente
150 g di cioccolato fondente
2 tuorli a temperatura ambiente
150 g di zucchero a velo

Inoltre:
200 g di glassa al cacao o cioccolato fondente

Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 6 minuti a 200 gradi

Per preparare la torta Dobos nella sua versione a piramide, iniziate preparando la pasta biscotto.
Preriscaldate il forno a 200 gradi. Mettete le uova in una ciotola e sbattetele insieme allo zucchero semolato e allo zucchero vanigliato fino ad ottenere un composto spumosissimo. Setacciate la farina e il lievito per dolci e aggiungeteli al composto di uova e zucchero. Incorporate il tutto con una spatola o un cucchiaio di legno, lavorando con cautela dall’alto verso il basso, per non smontare il composto.
Mettete 1/3 sulla teglia precedentemente rivestita con carta da forno, livellate ed infornate per ca. 6 minuti a 200 gradi. Fate la prova dello stecchino.
Nel frattempo stendete un canovaccio pulito sulla spianatoia e cospargetelo con zucchero semolato. Quando la pasta biscotto è pronta, toglietela dal forno e capovolgetela sul canovaccio, con la carta da forno rivolta verso l’alto. Passate un panno umido sopra la carta da forno e staccatela piano.
Procedete allo stesso modo per il resto dell’impasto, cuocendo altre 2 basi.

Ora preparate la crema. Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e lasciate raffreddare. Quindi montate il burro insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unite anche i tuorli e continuate a montare. Infine aggiungete il cioccolato fuso (raffreddato!) a filo e continuate a lavorare con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema omogenea. Mettetene da parte 3 cucchiai circa ed usate il resto per farcire la pasta biscotto come segue.

Torta Dobos con crema al burro e cioccolato
Prendete la prima base e spalmateci un terzo della crema al cioccolato e burro. Coprite con la seconda base, poi il secondo terzo di crema e quindi l’ultima base. Ora tagliate il tutto in 3 parti uguali (in lunghezza se preferite più porzioni un po’ più piccole o in larghezza se preferite meno porzioni ma più abbondanti). Ora spalmate un po’ di crema su due parti e quindi mettetele una sopra l’altra, per ottenere un blocco rettangolare. Tagliate a metà, mettete in una tortiera o coprite con pellicola e mettete in frigo per 2 orette circa (io l’ho lasciato tutta la notte). In questo modo la crema si rapprenderà e ci sarà anche più adesione tra questa e la pasta biscotto.


Dopo il raffreddamento riprendente i due pezzi, metteteli in piedi diciamo, in modo che i vari strati di pasta biscotto e crema siano rivolti verso l’alto per intenderci, e poi tagliate il cubo in senso diagonale, per ottenere due rettangoli. Prendete i tre cucchiai di crema che avete messo da parte e spalmatene ca. 1 su uno dei due lati ancora senza, prendete l’altro triangolo tagliato ed unitelo al primo, sempre per il lato senza crema. In questo modo avrete ottenuto il triangolo finale diciamo.
Procedete allo stesso modo anche per l’altro pezzo di torta.
Quindi utilizzate la crema avanzata per spalmarla sui due lati obliqui, per renderli più uniformi. Rimettete in frigo per compattare.
Nel frattempo fate sciogliere la glassa al cacao a bagnomaria, o se preferite, fate sciogliere del cioccolato fondente a bagnomaria, insieme a due noci di burro.
Riprendete i due pezzi di torta dal frigo e ricopriteli con la glassa di cioccolato sui due lati obliqui. Quindi tagliate subito a fette, fino a quando il cioccolato sarà ancora morbido, altrimenti poi è più facile che si spezzi.
La vostra torta Dobos in versione piramide è pronta per essere mangiata… solo dopo essere stata ammirata dai commensali però ;). Si conserva in frigo fino al momento di servirla.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook

 
Precedente Filetto di salmone al sesamo - cotto in forno Successivo Focaccia con olive nere - ricetta con lievito madre