Tarte flambée o Flammkuchen – ricetta alsaziana

La tarte flambée o Flammkuchen, come si può intuire dal nome, è una specialità francese e tedesca, che si differenzia per il tipo di farcia, che varia da regione a regione. La base è un impasto preparato con sola farina, olio d’oliva, sale e acqua, senza lievito. Quindi non ha bisogno di alcun tempo di riposo. Si stende fino a renderla sottilissima e quindi dopo la cottura il bordo risulta bello croccantino. Io l’ho preparata secondo una ricetta tradizionale alsaziana, che mi ha gentilmente passato Vanessa, che ringrazio, o meglio, che le ho gentilmente “rubato” (ma prima le ho chiesto il permesso eh!!), dopo aver visto la foto della sua tarte flambée nel gruppo di cucina su Facebook “Rezepte aus Südtirol”, del quale facciamo parte entrambe. E ringrazio Vanessa per avermi dato il Aveva un aspetto così invitante che non ho potuto resistere, ed infatti è spettacolare! Ho avuto il piacere di mangiarla 2 anni fa in Germania, ma farcita con pomodorini e finferli freschi… ottima anche quella! Questa versione tradizionale vede come protagonisti la cipolla rossa e la pancetta (o meglio nel mio caso il più autoctono Speck ;)), che secondo me sono sempre un’accoppiata vincente!
Ecco come si prepara questa delizia:

Tarte flambée o Flammkuchen - ricetta alsazianaTarte flambée o Flammkuchen – ricetta alsaziana

Ingredienti 4 persone:

Per la base:
250 g di farina 00
50 ml di olio d’oliva
1 pizzico di sale
150 ml di acqua tiepida

Per la farcia:
3 cipolle rosse
100 g di pancetta a fette (io ho usato lo speck)
200 g di panna acida
100 g di fromage blanc (in alternativa formaggio spalmabile, anche se è leggermente diverso)
1 cucchiaio di olio
sale q.b.
pepe q.b.
noce moscata q.b.
erbette (facoltative)

Tempo di preparazione: 25 minuti
Tempo di cottura: 9 minuti a 240 gradi

Per preparare la tarte flambée, mettete la farina in una ciotola insieme all’olio, al sale e a parte dell’acqua tiepida ed iniziate ad impastare con le mani. Aggiungete altra acqua fino ad ottenere un impasto non appiccicoso. Trasferite sulla spianatoia ed impastate per renderlo liscio ed omogeneo. Quindi dividetelo in due o più parti (io l’ho diviso in due e ci ho foderato 2 teglie intere, potete anche dividerlo in più parti per ottenere direttamente le porzioni che vi servono). Stendete ogni pezzo su una spianatoia infarinata, fino a quando sarà sottilissimo, ca. 1 mm di spessore. Trasferite su una teglia foderata con carta da forno. Preriscaldate il forno a 240 gradi.
Affettate le cipolle e mettete da parte. Tagliate la pancetta (o lo speck) a striscioline e mettete da parte.
In una ciotola versate quindi la panna acida e il fromage blanc (o formaggio spalmabile), aggiungete sale, pepe, noce moscata ed eventuali erbette aromatiche e mescolate per amalgamare.
Stendete uno strato di questa farcia su ogni base. Quindi farcite con gli anelli di cipolla e la pancetta. Infornate a 240 gradi, al livello più basso, per ca. 9-10 minuti.
Sfornate e servite la vostra tarte flambée calda o anche tiepida.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook

Tarte flambée o Flammkuchen - ricetta alsaziana

Salva

Salva

Salva

Salva

Precedente Pasta con pollo e pomodorini - ricetta facile Successivo Torta alla panna montata e mele con crumble