Crea sito

Oatmeal porridge – ricetta base

L’oatmeal porridge è praticamente una zuppa d’avena densa e nutriente, consumata soprattutto a colazione in America e nei paesi del nord Europa. Che poi uno sentendo zuppa magari si immagina una minestra salata, ma non lo è. Si prepara con acqua, latte, fiocchi d’avena e sale. Questa è la ricetta base, alla quale poi vengono aggiunti i topping più vari, dalla frutta secca alla frutta fresca.
La prima volta che ho mangiato un oatmeal porridge correva l’anno 2011, ero a Chicago insieme a mia sorella e ai rispettivi compagni. Ricordo ancora quella fredda mattina di inizio marzo, dove complice il jet lag, ci siamo svegliati all’alba e visto che nessuno di noi riusciva più a dormire, ci siamo preparati e siamo andati a fare colazione. Dopo una breve passeggiata mattutina siamo entrati in un locale caldo ed accogliente, dove servivano delle colazioni abbondanti e ce n’era per tutti i gusti. Ricordo ancora che abbiamo preso un tavolo, poi sono andata al banco e vista la fame ho letto velocemente il menù scritto con i gessetti su un enorme tabellone appeso sul muro dietro al banco. Nella fretta e complice anche il jet lag probabilmente ho letto oatmeal e leggendo “oat” ovvero avena, mi è subito venuta in mente la granola. Mmmh, un bel müsli croccante, bene, proprio quello che ci vuole ho pensato e l’ho ordinato. Invece quello che mi ha dato in mano poi la ragazza che stava dietro al banco era questa ciotola con dentro una “pappina” non proprio invitante al primo sguardo, ricoperta di noci pecan, uvetta e nocciole. Ammetto che inizialmente non ero tanto convinta, perché mi aspettavo ben altro appunto, ma siccome non mi tiro mai indietro per provare cose nuove, mi sono avviata al tavolo dov’eravamo seduti. Non vi dico lo sguardo di mia sorella quando ho appoggiato la ciotola sul tavolo. Era un mix tra compassione e titubanza. Poi l’ho assaggiato ed è stato amore. Questi fiocchi d’avena ammorbiditi dal latte, caldi, dolci ma non troppo, con tanta uvetta e noci pecan croccanti. Una delle colazioni più buone che io abbia mai mangiato ed era proprio quello che ci voleva per riscaldarmi quella fredda mattina e per non infierire di prima mattina sul mio stomaco visto che ero incinta di Linda, ma ancora non lo sapeva nessuno a parte me e la mia dolce metà.

Oatmeal porridge - ricetta base
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni2 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaBritannica

Ingredienti

Per l’oatmeal porridge o zuppa d’avena

  • 200 mlacqua
  • 200 mllatte
  • 100 gfiocchi di avena
  • 1/2 cucchiainosale
  • 1 cucchiainocacao amaro in polvere (facoltativo)
  • 1 cucchiainomiele (facoltativo)

Inoltre

  • q.b.frutta secca (noci, nocciole, noci pecan, uvetta, mandorle)
  • q.b.frutta fresca (lamponi, fragole, more, pesche, mango, mele…)

Preparazione

  1. Per preparare l’oatmeal porridge, mettete in un pentolino l’acqua, il latte ed il sale e portate ad ebollizione.

    Volendo potete utilizzare anche solo acqua per un pasto ancora più leggero, ma io preferisco anche il latte, per avere un qualcosa di più consistente e cremoso.

  2. Aggiungete quindi i fiocchi di avena, riportate ad ebollizione mescolando e poi lasciate riposare per 5 minuti circa, affinché il composto si addensi.

  3. A questo punto potete servire il vostro oatmeal porridge così com’è, condito con frutta secca e/o frutta fresca a piacere. In alternativa potete aggiungere un cucchiaino di cacao amaro in polvere per ottenere un oatmeal cioccolatoso, per poi condirlo sempre con frutta fresca o secca a piacere.

  4. Oatmeal porridge - ricetta base

    Io aggiungo sempre un po’ di miele o sciroppo d’acero, perché mi piace gustarlo leggermente dolce, ma non è un obbligo ovviamente, anche perché è buono pure senza dolcificanti.

  5. Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram o acquista il mio libro di cucina “Passione Cooking …in cucina con Julia!” con ben 89 ricette da preparare!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.