Pesto di fagiolini verdi

Il pesto di fagiolini verdi che vi propongo oggi è una crema delicata e insolita che è perfetta per condire della pasta o per creare degli sfiziosi antipasti. Ovviamente è facilissimo da preparare e vi permetterà anche di “fregare” i bambini più piccoli che non amano le verdure. Poveretti… cosa non si fa per fargliele mangiare! Presto vi mostrerò come l’ho utilizzato io.

Pesto di fagiolini verdi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gfagiolini
  • 1 spicchioaglio
  • basilico (qualche foglia)
  • 40 ganacardi
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero

Strumenti

  • 1 Pentola
  • Frullatore / Mixer

Preparazione

  1. Spuntare i fagiolini, lavarli e cuocerli in abbondante acqua bollente salata per circa 8/10 minuti o comunque fino a quando risulteranno morbidi.

  2. Scolarli conservando un po’ della loro acqua di cottura e trasferirli in un frullatore/mixer (io ho usato il Bimby per comodità ma va benissimo qualsiasi altro elettrodomestico analogo).

  3. Unire uno spicchio di aglio spellato e privato dell’anima centrale, qualche foglia di basilico (io ne ho messe una decina piccoline) e gli anacardi.

  4. Fare una prima frullata (con il Bimby io ho proceduto ad occhio, un po’ a velocità 5 e 6), poi raccogliere il composto verso il centro del boccale, aggiungere un cucchiaio di olio, un paio di generose prese di sale, una abbondante macinata di pepe nero e frullare di nuovo.

  5. Trasferire la crema ottenuta in una ciotolina, unire un altro cucchiaio di olio, un cucchiaio dell’acqua di cottura dei fagiolini tenuta da parte, mescolare bene e regolare di sale e pepe a piacere.

  6. Il pesto di fagiolini verdi è pronto per essere utilizzato nelle vostre preparazioni. Se non lo utilizzate subito, lo potete conservare qualche giorno in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico e coperto con un po’ di olio. Enjoy! Paola

  7. Se vi piace sperimentare nuovi sapori (e quindi nuove salse), vi consiglio di provare anche il pesto di lattughino (1), quello di salvia (2), quello realizzato con le foglie di sedano (3) e quello di broccolo (4). Cliccate sulle fotografie qui sotto per dare un’occhiata alle ricette:

    Pesto di lattughino pesto di salvia e mandorle pesto di sedano Pesto di broccolo

  8. Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.