Torta di rose mantovana

Kcal 430 circa per ogni rosa
La torta di rose mantovana è appunto una ricetta tipica della città di Mantova, una pasta brioche farcita con una crema di burro e zucchero, si insomma una cosa leggerina……………..vabbè’ ogni tanto ci vuole pure qualcosa di calorico, poi mangeremo più verdure il giorno dopo !
A casa l’abbiamo mangiata dopo cena, non vedevamo l’ora di provarla, dire che è un dolce paradisiaco è troppo poco…….direi davvero superlativo, certo bello calorico, ma buonissimo !
Una torta che a quanto pare è stata realizzata per la prima volta nel 1400 proprio con questa farcitura, poi si sono cominciate a vedere in giro diverse varianti come con la crema pasticcera per esempio, ma io mi sono riproposta di farcirla con la nutella.
Io ho realizzato il lievitino in una ciotola, ma poi ho continuato ad impastare nella planetaria, ovviamente si può fare anche tutto a mano ma ci vorrà più olio di gomito.
On il mio impasto ho ricavato 11 rose e utilizzato una teglia da circa 28-30 cm di diametro e se non la volete alta in modo esagerato vi consiglio di fare anche voi così.
E’ un dolce davvero morbido e si manterrà morbido per diversi giorni, sempre se resisterete a non divorarlo tutto.
Aspetto le vostre foto se replicherete questa o altre ricette sul mio blog, se vi farà piacere metterò le vostre foto sulla mia pagina fb a vostro nome.

Torta di rose mantovana
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare al Torta di rose mantovana

Lievitino
  • 165 gfarina Manitoba
  • 120 mllatte intero
  • 15 glievito di birra fresco

Impasto

  • 335 gfarina di manitoba
  • 120 gzucchero
  • 60 gburro ammorbidito
  • 2uova medie
  • 1 pizzicosale

Farcitura

  • 150 gzucchero
  • 150 gburro

Finitura

  • 20 gzucchero a velo

Preparazione della Torta di rose mantovana

  1. In una ciotola mettere il latte tiepido con il lievito di birra facendolo sciogliere, poi unire la farina prevista per il lievitino e mescolare bene il tutto.

    Coprire con la pellicola trasparente e lasciarlo lievitare per un’oretta, a volte si gonfia anche in meno tempo, dipende dalla temperatura nell’ambiente in cui metteremo a lievitare il tutto.

    Una volta che il lievitino si sarà gonfiato, prendere la planetaria, trasferirci il lievitino, aggiungere le uova e cominciare a mescolare a bassa velocità, poi unire gli ingredienti previsti per l’imposto un po’ per volta completando con la farina, fino ad ottenere un composto morbido e non appiccicoso.

    Se le uova saranno più grandi o più piccole ovviamente varierà la quantità di farina, potrebbe volercene un pochino di più o in meno.

    Una volta ottenuto il nostro panetto, trasferirlo in una ciotola capiente, coprirlo con una pellicola trasferente da cucina e lasciare lievitare per circa 2 ore e comunque fino al raddoppio.

  2. Nel frattempo, con delle fruste lavorare il burro con lo zucchero necessari alla farcitura e metterlo da parte.

  3. A lievitazione raggiunta, trasferire l’impasto su un piano leggermente infarinato e con in mattarello ottenere una sfoglia rettangolare non troppo sottile.

  4. Stendere sulla sfoglia la crema al burro ottenuta in precedenza, mantenendosi almeno un dito dai bordi.

    Arrotolare la pasta su se stessa e ottenere un rotolo.

  5. Preparare una teglia da forno con i bordi alti e foderarla con carta forno, oppure imburrare e infarinare.

    Tagliare dal rotolo ottenuto delle fette da circa 2 dita e ½ 3 di larghezza e porre ogni fetta sulla teglia mantenendosi un po’ a distanza tra una fetta e l’altra.

    Una volta sistemate le nostre rose di pasta nella teglia, coprire con pellicola da cucina e mettere a lievitare per circa 1 ora e comunque fino a quando avrà lievitato fino quasi al raddoppio.

  6. Torta di rose mantovana

    Infornare in forno caldo a 180° C per circa 50 minuti controllando la cottura.

    A cottura ultimata, sfornarla e lasciarla raffreddare per bene per poi spolverarla con lo zucchero a velo.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram YoutubeTelegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

    [wysija_form id=”3″]

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.