Crea sito

TORRONE croccante e nocciole pralinate home made, passo passo

Torrone

TORRONE croccante e nocciole pralinate home made

Il Torrone, è tipico dolce di Ognissanti, in quest’articolo troverete la ricetta del croccante di mfrutta secca e anche la ricetta per il pralinè (crema di nocciole caramellate) e dele nocciole pralinate (anche al cacao).

Le nocciole pralinate sono uno dei miei comfort food preferiti, una tira l’altra ed è per questo che vengono definite “addormenta suocere”, dal fatto che le suocere, intente a sgranocchiare queste praline, hanno la bocca piena e quindi, non possono parlare!! Ricetta facile e veloce .

Torrone
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per il TORRONE

  • Nocciole, Arachidi, Mandorle Noci pecan (sgusciate e pelate) 300 g
  • Zucchero semolato 200 g
  • Acqua 40 g
  • Estratto di vaniglia q.b.

Per le Nocciole pralinate

  • Nocciole (sgusciate e pelate) 100 g
  • Zucchero 100 g
  • Acqua 100 g
  • Vanillina
  • Cacao amaro in polvere (se volete preparare le nocciole pralinate al cacao) 30 g

Preparazione

  1. Riscaldare la frutta secca che avete scelto in forno, su carta forno per circa 5 minuti a 200 ° (attenzione a non bruciarla).

     

     

  2. torrone

    Per il Torrone croccante : versate in un pentolino dal fondo doppio (possibilmente di rame) l’acqua e lo zucchero, fate sciogliere lo zucchero e portate l’acqua a bollore (meglio se avete un termometro da cucina, deve segnare 116°, versate nel pentolino la frutta secca calda, vederete che lo sciroppo, a contatto con la frutta secca, da liquido diventa di nuovo granuloso, non vi preoccupate e continuate a mescolare di continuo a fuoco basso, per circa 15-20 minuti, vederete che lo zucchero diventerà di nuovo liquido, quando assumerà un bel colorito ambrato, spegnete il fuoco e versate la frutta secca su un foglio di carta forno e aspettate che raffreddi, poi tagliate il torrone a quadrotti e/o rombi.

  3. nocciole pralinate

    Per le nocciole pralinate: versate in un pentolino dal fondo doppio (possibilmente di rame) l’acqua e lo zucchero, fate sciogliere lo zucchero e portate l’acqua a bollore (meglio se avete un termometro da cucina, deve segnare 110°) versate nel pentolino le nocciole calde e mescolate di continuo a fuoco basso, fino a che lo zucchero diventa sciropposo, continuate a mescolare finchè lo zucchero non granisce (cioè si cristallizza) e si fissa sulle nocciole.

    Potete utilizzarle le nocciole intere o tritate per decorare altri dolci, semifreddi, gelati, si conservano per lungo tempo.

  4. Volendo potete anche ottenere il cd.pralinato (o pralinè) passando nel mixer le nocciole caramellate (o mandorle) quando sono fredde, finchè non fuoriesce l’olio, ottenendo una pasta cremosa che può essere utilizzata per farcire semifreddi, torte ecc.

    Una volta ottenuta questa crema (pralinato) può essere conservata in frigo in un recipiente di vetro.

Note e Consigli

In questa ricetta, per preparare il torrone croccante ho utilizzato 300 g tra Noci pecan, arachidi salate e mandorle, in parti uguali, personalmente trovo perfetto il mix dolce/salato delle arachidi salate unite allo zucchero caramellato.

Con questa ricetta potete utilizzare qualsiasi tipo di frutta secca (mandorle, arachidi, noci) ed aromatizzare a piacere con vaniglia, cannella, buccia di limone oppure aggiungere 2-3 cucchiai di cacao amaro, ottenendo delle nocciole pralinate al cacao.

Il torrone e/o le praline intere sono anche molto carine da regalare in occasioni speciali o festività, debitamente confezionate in appositi sacchetti o scatoline di latta ecc.

Le ricette sono di CucinAmica, che ringrazio, le foto sono state scattate da me durante il corso di cucina.

Se ami il caramello, visita la Sezione del mio Blog tutta dedicata ai “Dolci al caramello“.

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.