Crea sito

Pollo fritto alla birra. Ricetta passo dopo passo

pollo fritto alla birra

Pollo fritto alla birra Si dice che: a Carnevale ogni fritto vale, noi del Club del 27 cominciamo con il pollo fritto ! Troverete tutta la carrellata di ricette di pollo fritto qui su MTChalllenge, tra le varie bellissime ricette, ho scelto di preparare questo golosissimo pollo alla birra, accompagnato da una riduzione sempre alla birra.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni8-10 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il Pollo fritto alla birra.

  • 1200 gPollo (con ossa e pelle)
  • 660 gBirra scura al tartufo (MA va bene qualsiasi birra)
  • 5Uova (medie)
  • 200 gFarina 00
  • 200 gmollica di pane (raffermo)
  • q.b.Sale marino integrale (o sale fino normale)
  • q.b.Pepe nero (possibilmente appena macinato)

Riduzione alla birra

  • 660 gBirra al tartufo (o qualsiasi altro tipo di birra scura)
  • 1 cucchiaioZucchero muscovado

Preparazione

– Per il Pollo Fritto alla birra

  1. Premessa: ho utilizzato i fusi di pollo e fatto metà dose della ricetta. Mettere il pollo a marinare nella birra minimo 4 ore in frigo (o meglio ancora, tutta la notte). La marinatura servirà ad aromatizzare il pollo ed a conferirgli morbidezza.

  2. Togliere il pollo dalla marinatura e lasciarlo scolare su una gratella per mezz’ora almeno. Vari studi dimostrano che – marinare la carne in birra o vino rosso per almeno 6 ore prima della cottura – aiuta a ridurre fino al 90% il livello di HCA (Hetero Cyclic Amines) sostanze dannose e cancerogene

  3. Preparare un piatto con la farina, il sale ed il pepe. Prendere un’altra ciotola capiente e sbattere le uova con la forchetta o una frusta a mano.

  4. Tritare nel mixer la mollica di pane non troppo finemente, perché l’obiettivo è ottenere una panatura rustica.

  5. Prendere tre pezzi di pollo alla volta, pressarli bene nella farina, immergerli poi nell’uovo sbattuto ed, infine passarli nel pane tritato e di nuovo nell’uovo e nel pane per ottenere una doppia panatura, procedere in tal modo con la panatura di tutto il pollo.

  6. In una casseruola dai bordi alti, versare l’olio e portarlo a 180°, possibilmente controllando la temperatura con un termometro da cucina. Immergere 3 pezzi di pollo alla volta (non di più, altrimenti la temperatura dell’olio si abbasserebbe troppo).

  7. Dopo 15 – 20 minuti circa, il pollo dovrebbe avere una bella colorazione dorata ed omogenea ed essere cotto (ma la durata della cottura dipende dalla grandezza dei pezzi di pollo).

  8. Appena cotto, scolarlo ed appoggiarlo su un piatto ricoperto con carta da cucina. Una volta scolato, metterlo sulla placca del forno preriscaldato a 120° circa, per tenerlo al caldo fino al momento di servire.

-Per la Riduzione alla birra

  1. La riduzione è una salsa agrodolce che conferisce un tocco speciale a questo pollo fritto.

  2. In un pentolino (possibilmente dal fondo doppio) far ridurre di circa 1/3 la birra e lo zucchero fino al raggiungimento di una consistenza sciropposa.

  3. Occorrerano circa 15-20 minuti a fuoco basso. Servite questa salsina, con il pollo fritto ben caldo, accompagnato da patatine o un’insalata.

Note e Consigli

Nell’articolo ho riportato fedelmente la ricetta ( tratta dal Blog Architettando in Cucina per la sfida n.63 di MTChalleng) MA io ho fritto il pollo con il metodo collaudato del mio Crispy Fried Chicken (pollo fritto americano) con il quale mi trovo benissimo, perchè lo rende croccante fuori e morbido dentro : in pratica, si cuoce il pollo un paio di minuti ad alta temperatura, poi si copre la pentola con il coperchio per circa 30 minuti (a fuoco medio, circa 120 °C ) ed infine, si rosola per qualche minuto a circa 180 °C.

Consigli per gli Acquisti !!!

Per friggere il pollo ho utilizzato questa ottima e profonda Pentola friggitrice con cestello e Coperchio in Vetro colato da 3 l, in Acciaio Inossidabile, la trovi su Amazon ad un ottimo prezzo #adv

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

8 Risposte a “Pollo fritto alla birra. Ricetta passo dopo passo”

  1. Questo pollo alla birra mi gira nella mente dall’epoca della sfida. Il tuo risultato è davvero ottimo e interessante il tuo metodo di cottura che proverò sicuramente anche se io a dir il vero preferisco usare la friggitrice.

  2. Pensa che questa salsa alla birra me la ricordavo, mi era incuriosito parecchio! Ora ho la conferma!
    Mangiarei questo pollo fritto a tutte le ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.