DANUBIO – Ricetta infallibile, passo dopo passo

Danubio

La ricetta di questo Danubio è talmente perfetta che gira in rete dal 2006, infatti è la ricetta, ormai super collaudata, del famoso Danubio di Pinco Pallo, pubblicata nel forum di Cookaround da Aitina (nella versione senza Bimby) (QUI), questo Danubio si mantiene morbido per più giorni e si può preparare in anticipo e anche congelare (con queste dosi si può anche fare tranquillamente nella versione dolce (senza alcuna aggiunta di zucchero) spolverato solo di zucchero a velo o eventualmente ripieno di confetture e/o nutella e/o crema .

Danubio

Danubio – Ricetta infallibile, passo passo

Ingredienti :

  • 550 gr farina Manitoba (oppure metà farina e metà manitoba) 

  • 250 gr latte

  • 1 uovo intero

  • 50 gr olio d’oliva

  • 30 gr zucchero

  • 10 gr sale

  • 1 cubetto lievito di birra

  • 1 tuorlo + acqua/latte per spennellare la superficie (facoltativo)

Per il ripieno:

  • 300 g emmental
  • 200 cotto a dadini
  • 150 salame napoletano a dadini
  • 1 confezione di sottilette da 20 fette

Sciogliere il lievito nel latte tiepido, ed unire il tutto in un recipiente insieme alla farina, lo zucchero e l’olio (il sale NON ancora, altrimenti inbisce la lievitazione), impastare almeno 15 minuti (io ho usato prima la frusta K e poi quella a gancio) e poi aggiungere il sale, impastare altri 5 minuti.

Formare una palla con taglio a croce e far lievitare per circa un’ora (io ho ricoperto tutto con pellicola, come in foto), il panetto deve raddoppiare di volume.

– panetto lievitato-

 

 

 

 

 

Intanto prepare il ripieno, una volta trascorso il tempo di lievitazione, per essere sicuri di formare delle palline più o meno della stessa dimensione, dividere l’impasto in 4 parti uguali (tutte dello stesso peso) e da ogni parte formare 9 palline (di circa 35 g ognuna). Durante la formazione delle palline, tenete il restante impasto sempre coperto, perchè tende a seccare.

Schiacciare la pallina in mano (NO mattarello) mettere il ripieno (emmental e prosciutto o salame avvolto nella sottiletta) e chiudere in questo modo : tirare un lembo al centro da sopra, poi i lati e l’atro lembo al centro da sotto e pizzicare al centro per chiudere bene.  Dovranno venire dalle 32 alle 36 palline).

 

 

 

 

Disporre le palline nella teglia (io ho utilizzato una teglia da 26 cm con 18 palline e una da 22 con 10 palline) con e fare lievitare ancora un ‘ora e 30, al termine della seconda lievitazione spennellare la superficie (con il tuorlo mischiato ad acqua/latte) ed infornare a 180 gradi, per circa 30/40 minuti .

 

 

P.s.: altri ripieni : salsiccia cruda senza budello tritata e stracchino, provola e cotto, dadolata di pomodorini, mozzarella e basilico. Nella versione dolce : nutella, marmellata, crema.

N.B.: Con la stessa identica dose (senza alcuna aggiunta di zucchero)  si può preparare la versione dolce del Danubio. Il Danubio si può congelare sia cotto che freddo. Si può anche mettere a crescere in frigo coperto e cuocere il giorno dopo.

Danubio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

2 Risposte a “DANUBIO – Ricetta infallibile, passo dopo passo”

    1. SI ! un uovo intero nell’impasto e il tuorlo per spennelare ….fammi sapere se la provi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.