Baci di dama alla curcuma, con pepe nero e rosmarino – antipasto originale per tante persone

Baci di dama alla curcuma, con pepe nero e rosmarino

I baci di dama alla curcuma sono un biscottino sfizioso farcito con pepe nero e rosmarino. La versione salata dei baci di dama piemontesi è di gran moda da qualche anno e può essere un antipasto o un aperitivo divertente e originale, anche per tante persone.
Parlando di dolce, io preparo spesso i baci di dama classici, secondo l’antica ricetta di casa Savoia. Se invece parliamo di salato, questi biscotti sono perfetti da servire ad una festa (anche di comunione, perché ai bambini piacciono), ad un aperitivo, in famiglia e tra amici. I baci di dama salati si preparano con mandorle e parmigiano. Recentemente ne ho preparato una versione light, senza burro e uova, impastata con mandorle, burro di cocco e maggiorana: un sapore delicatissimo. Invece i baci di dama alla curcuma, sempre a base di mandorle e non di nocciole, sono saporiti e decisi. La curcuma li colora di un bel giallo sole ed il sapore del pepe nero e del rosmarino completano il gioco. I baci di dama alla curcuma con pepe nero e rosmarino sono una portata perfetta quando si deve cucinare per tante persone.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
189,02 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 189,02 (Kcal)
  • Carboidrati 10,13 (g) di cui Zuccheri 0,75 (g)
  • Proteine 4,90 (g)
  • Grassi 14,84 (g) di cui saturi 6,73 (g)di cui insaturi 7,81 (g)
  • Fibre 1,64 (g)
  • Sodio 217,83 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 40 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Cosa occorre per i baci di dama alla curcuma

Questi ingredienti, a parte la curcuma nell’impasto, sono quelli che si usano tradizionalmente per i baci di dama mandorla e parmigiano. Poi si accoppiano con l’aiuto di semplice formaggio spalmabile.
  • 100 gmandorle (ridotte in farina)
  • 100 gfarina 00
  • 100 gburro (di buona qualità)
  • 1 cucchiaiovino bianco secco (circa, il necessario per impastare)
  • 2 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1 pizzicosale
  • 1 cucchiainocurcuma in polvere
  • 50 gricotta (freschissima)
  • 1 pizzicopepe nero
  • 1 ramettorosmarino (solo pochi aghi tritati molto finemente)
  • 1 pizzicosale

Strumenti

Molto utile un macina semi, con cui poter ridurre le mandorle in farina, ed il robot da cucina per impastare velocemente questa sorta di incrocio tra la frolla e la brisée. La mia planetaria nuova (Pina, per gli amici) ha quel che serve, ma spesso mi basta anche il mio vecchio e fido robot da cucina. Sono entrambi Kenwood e lascio di seguito i modelli di cui sono molto soddisfatta.
  • Robot da cucina Kenwood FDP645WH MultiPro Home Food Processor, Robot da Cucina con Frullatore e spremiagrumi, 1000 W, 3 Litri, Plastica, Bianco
  • Planetaria Kenwood KVL8320S Chef Titanium SYSTEM PRO Impastatrice Planetaria, Robot da Cucina Mixer, con Frullatore, 1700 W, 6.7 Litri, Acciaio, Plastica, Argento, 38 x 28.5 x 35.6 cm

Come preparare i baci di dama alla curcuma con pepe nero e rosmarino

Con l’aiuto degli elettrodomestici faremo prestissimo, e l’unico lavoro più lungo sarà formare tante palline rotonde tutte uguali. Con questa dose ne ho fatte 60, che equivalgono a 30 baci alla curcuma finiti. Saranno sufficienti per dieci persone.

Prepariamo l’impasto e lasciamolo riposare

  1. Baci di dama alla curcuma

    Maciniamo finemente le mandorle fino a ridurle in polvere, aggiungiamo la farina di grano, il burro freddo a pezzetti e il sale. Quindi uniamo un cucchiaino di curcuma e impastiamo il più velocemente possibile, aiutandoci con un sorso di vino bianco. Se volete impastare con il robot o con la planetaria trovate qui il procedimento; se impasterete a mano, attenzione a non scaldare troppo il burro. Proseguiamo formando con le mani tante piccole palline – diciamo grandi come una noce. Le adageremo ben distanziate su una teglia coperta da carta forno o da un tappetino in silicone riutilizzabile (scelta ecologica). Una volta finito, i baci di dama alla curcuma devono riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Cuociamo i baci alla curcuma ed accoppiamoli per servirli

  1. I baci di dama alla curcuma cuociono in forno statico per venti minuti a 170°. Preriscaldiamo il forno e spostiamo la teglia dal frigorifero direttamente in forno.
    Io consiglio di mettere la teglia un po’ più in basso della metà, in modo che i baci cuociano dolcemente senza scurirsi. Quindi lasciamo raffreddare completamente senza muoverli, o si romperanno. Infine mescoliamo alla ricotta una macinata di pepe, un pizzico di sale e qualche ago di rosmarino fresco, tritato molto finemente. Useremo questo composto di ricotta profumata per chiudere i baci accoppiandoli a due a due.

    E buon appetito.

Consigli utili e suggerimenti per cucinare per tante persone

Le dosi di questa ricetta si possono moltiplicare facilmente, e quindi sarà facile preparare i baci di dama per tante persone. Decidiamo noi il calibro delle nostre palline, più grandi o più piccine, in base ai nostri gusti. Come dicevo prima, con questa dose otterremo circa 60 palline medie, che corrisponderanno a 30 baci di dama. Se consideriamo di servirle per un aperitivo insieme ad altre piccole cose, penso che si debbano considerarne tre a testa. Se invece pensiamo al buffet di una festa, magari per la comunione dei bambini (senza pepe, però), ne basteranno anche due per uno.
Agli amanti dei biscotti salati consiglio di leggere i frollini salati con crema di zucca. Sono buonissimi. Al posto della zucca che non è più di stagione, potremo usare un frullato di asparagi, magari adoperando i gambi, come ho fatto in questo soufflé.

Se cerchi idee per feste a buffet o vuoi imparare a cucinare per tante persone, tornando alla HOME, troverai ricette, segreti e consigli in una sezione dedicata a questo argomento Non solo, troverai anche molti piatti di cucina vegetariana: pasta con le verdure che ho imparato dalla parte siciliana della mia famiglia e torte salate che, invece, ho imparato dalla parte ligure. Seguimi anche su Facebook e su Instagram. Le mie pagine sono ricche di ricette veloci e consigli utili, così non ti capiterà più di rimanere senza idee per cena.

Nota: In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.