Latte di avena prodotto in casa

Il Latte di avena prodotto in casa, è veramente semplicissimo da realizzare, e soprattutto buono e sano. Autoprodurlo significa, evitare tutti gli additivi che vengono aggiunti a livello industriale, e avere un prodotto sempre fresco, pronto all’uso. Gli ingredienti sono solo due: acqua e fiocchi di avena, e tutto ciò che occorre fare, è metterli in ammollo, frullarli e filtrare; niente di più semplice. Avendo intolleranze ai latticini in genere, ho provato vari tipi di latte vegetale, e trovo che quello di avena sia veramente il migliore. Solitamente non amo dolcificarlo, ma se devo utilizzarlo in cucina, allora, piuttosto che lo zucchero, uso persino i datteri, alternati al malto d’orzo, allo sciroppo d’acero o allo sciroppo di agave. Provateli perché sono davvero buonissimi, e meno dannosi dello zucchero tradizionale.

Se vi piacciono le bevande al naturale, allora non perdevi i seguenti link:

Latte di avena prodotto in casa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Porzionimezzo litro
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

50 g fiocchi di avena
500 ml acqua

Strumenti

1 Frullatore
oppure
1 Ciotola
oppure
1 Colino
oppure
1 Bottiglia di vetro
oppure

Come si prepara il Latte di avena prodotto in casa

Per preparare il Latte di avena prodotto in casa, vi occorreranno davvero pochi strumenti e solo due ingredienti.

Organizzate però sempre e comunque il vostro piano di lavoro, con tutto ciò che vi serve, così da avere ogni cosa a portata di mano.

Sciacquate bene i fiocchi di avena, così che possano perdere eventuali impurità, e metteteli in ammollo con la dose necessaria di acqua, ma all’interno di una ciotola, possibilmente di vetro.

Copritela con la pellicola per alimenti, o con il proprio coperchio, e lasciateli macerare per almeno 12 ore, ma se potete anche fino a 24 ore.

Trascorso questo periodo, rovesciate tutto all’interno di un frullatore, e frullate accuratamente: i fiocchi dovranno diventare parte dell’acqua.

Nella ciotola dove avevate messo in ammollo i fiocchi di avena, appoggiatevi un colino, e filtrate tutto.

Mi raccomando di non buttare le fibre che vi avanzeranno, perché saranno ottime in altre preparazioni, come ad esempio plumcake, torte e soprattutto biscotti.

A questo punto, se lo gradite, potete dolcificare il latte di avena con quello che più gradite (zucchero, malto d’orzo, sciroppo d’acero…), ma anche lasciarlo così al naturale.

Versate il latte ottenuto all’interno di una bottiglia, possibilmente di vetro, perché è il materiale migliore per la conservazione degli alimenti, chiudetela, e riponetela in frigo.

Utilizzate il vostro Latte di avena prodotto in casa, quando volete e come volete, ricordandovi che potete anche aromatizzarlo con le spezie che preferite.

Consigli e varianti

Con o senza dolcificanti, il Latte di avena prodotto in casa, potete tranquillamente conservarlo per qualche giorno in frigorifero, ma all’interno di una bottiglia, possibilmente di vetro e a chiusura ermetica.

Inoltre si può anche surgerlare, in modo che possiate usarlo quando vi fa più comodo.

Vi è piaciuta la mia ricetta Latte di avena prodotto in casa? Seguitemi sulla pagina Facebook InstagramPinterest  per non perdere nessuna novità!!

Salottino da esterno

Sedie impilabili a esterno

Posate in acciaio

Palette gelato

Forno microonde Whirlpool

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.