risotto alle castagne

Oggi vi propongo un risotto alle castagne, pancetta e salvia, un primo autunnale ricco di profumi e sapori! Per renderlo ancora più goloso ho aggiunto del taleggio a pezzetti, ma potete usare anche un altro tipo di formaggio a pasta molle, come per esempio il gorgonzola oppure la crescenza. Se vi piacciono le castagne, allora date anche un’occhiata alla ricetta delle tagliatelle al cacao con prugne, castagne e pancetta!

Le castagne cotte che ho usato in questa ricetta, provengono da un’azienda italiana leader nel campo della frutta secca e disidratata, la Life s.r.l., potete acquistare i prodotti direttamente nel loro shop online!

Ingredienti per un risotto alle castagne, pancetta e salvia per 4 persone:

  • 400 gr. di riso carnaroli
  • una noce di burro
  • uno scalogno
  • 100 gr. di pancetta affumicata a cubetti
  • 6 foglie di salvia
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • brodo di carne q.b.
  • 12 castagne cotte e pelate Life
  • 100 gr. di taleggio
  • sale q.b.
  • pepe nero macinato fresco q.b.
  • parmigiano reggiano grattugiato q.b.

Sbucciate e tritate lo scalogno. Lavate e asciugate le foglie di salvia.

Sciogliete il burro in una casseruola e soffriggete lo scalogno tritato per tre-quattro minuti insieme alle foglie di salvia e alla pancetta a cubetti, dopodiché aggiungete il riso e lo tostate brevemente. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare. A questo punto potete aggiungere il brodo caldo poco alla volta.

Tagliate le castagne a pezzetti non troppo piccoli.

Controllate la cottura del risotto e quando è quasi cotto aggiungete il taleggio a pezzetti e le castagne. Spegnete la fiamma, coprite la casseruola e lasciate riposare il risotto per un paio di minuti. Assaggiate il risotto alle castagne e aggiustatelo eventualmente di sale e pepe.

Distribuite il vostro cremoso risotto alle castagne, pancetta e salvia nei piatti e servite eventualmente del parmigiano reggiano grattugiato a parte.

Buon appetito! Eet smakelijk!

Vi è piaciuta questa ricetta? Venitemi a trovare allora anche su Facebook, ne La cucina di Hanneke, risponderò personalmente a tutte le vostre domande, oppure seguitemi su Twitter e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.