Scrippelle con ricotta macinato spinaci e besciamella

Scrippelle con ricotta macinato spinaci e besciamella una ricetta di crespelle senza latte ripiene con delattosati, ricetta semplice e di sicuro effetto, sono così morbidi questi cannelloni che sono adatti anche per i bambini.

Puoi preparare anche la variante con la sfoglia all’uovo, entrambi sono ricette abruzzesi solo che quelle con la sfoglia chiamata anche “patelle”. I cannelloni ricotta macinato e spinaci quindi appunto con la sfoglia, si preparano più nella zona del pescarese, mentre nel teramano utilizzano solo le crespelle.

Ho aggiunto la besciamella all’interno per dare cremosità, anche perché avevo meno ricotta, e quella senza lattosio è molto cremosa rispetto a quella delattosata. Per via dell’intolleranza utilizzo quella senza lattosio, e molti intolleranti mi seguono per avere queste varianti, se puoi mangiare la ricotta di pecora, puoi utilizzarla e ti assicuro che sono fantastici! Ogni tanto mangio cibi con lattosio prendendo la pillola per la lattasi, soprattutto se mangio fuori casa e con la ricotta di pecora li ho mangiati ad un ristorante e ti assicuro che sono buonissimi!

Ti lascio altri spunti per preparare i cannelloni:

Scrippelle con ricotta macinato spinaci e besciamella
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8 crespelle
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

Per le scrippelle:

2 uova
4 cucchiai farina (abbondanti)
4 mezzi gusci di uovo pieni di acqua (nel link blu la ricetta delle scrippelle in brodo abruzzesi)
q.b. olio (per la padella o come da tradizione strutto o lardo)

Per la farcia:

200 g ricotta (io senza lattosio, se tolleri quella di capra va bene)
150 g spinaci, cotti, bolliti (e poi strizzati leggermente)
150 g carne macinata di vitello (o mista)
2 cucchiai Parmigiano Reggiano DOP
150 g besciamella (clicca sulla parola besciamella per la ricetta, te ne servirà 1/4 di dose)
1 mozzarella senza lattosio
q.b. sale
sugo di pomodoro (per la ricetta clicca sulla parola sugo)

Strumenti

2 Ciotole
Padella o crepiera da 22/24 cm
1 Mestolo
Spatola per crepes
1 Casseruola con coperchio
Cucchiai di legno
Teglia
2 Cucchiai

Preparazione delle scrippelle con ricotta macinato spinaci e besciamella:

Crepes-con-ricotta-spinaci-e-macinato-e-besciamella

Per prima cosa prepara il sugo al pomodoro, (per la ricetta completa ti basta cliccare sulla parola sugo di pomodoro in blu). Non deve essere troppo denso, perché poi va cotto al forno con i cannelloni di scrippelle.

Ora prepara le crespelle all’acqua:

Versa la farina in una ciotola e al centro unisci le uova intere, mescola con la frusta fino ad ottenere un composto denso, devi portare al centro poco per volta la farina, così da non formare grumi.

Poi aggiungi l’acqua e man mano porta la farina al centro. Se l’acqua è troppa poca aggiungine altra, la pastella non deve essere troppo densa e nemmeno troppo liquida.

Se hai utilizzato troppa acqua, prendi poca pastella e mettila da parte ed aggiungi un cucchiaio di farina, mescola con una frusta e poi aggiungi poco per volta la pastella messa da parte fino a quando si scioglie la farina.

Se ti si formano dei grumi: Versa il composto in un setaccio e fai colare.

Con un cucchiaio di legno mescola all’interno per far scendere la farina altrimenti poi è troppo liquida la pastella.

Una volta ottenuta la pastella, scalda un padellino, olea leggermente e cuoci man mano le crespelle, se utilizzi una padella da 22/24 cm ti servirà circa poco più di un mestolo di pastella.

Queste crespelle sono molto delicate essendo a base di acqua e non di latte, cuoci a fiamma bassa, fai asciugare bene da un lato prima di girarla altrimenti si rompono. E poi fai asciugare dall’altro lato. Non devono diventare scure.

Ogni tanto la padella va oleata di nuovo.

Quando sono pronte puoi iniziare a preparare i cannelloni.

Prepara la besciamella prima di iniziare (la ricetta in alto link blu), deve essere ancora tiepida.

Farcitura e cottura delle Scrippelle con ricotta macinato spinaci e besciamella:

Ora prepariamo la farcia:

Cuoci gli spinaci ben lavati, in padella con poca acqua, meglio se utilizzi principalmente le foglie.

Da freschi te ne serviranno 180 g circa, oppure puoi utilizzare quelli surgelati (circa 200 g). Una volta tiepidi, strizzali per togliere i liquidi in eccesso.

In una padella rosola il macinato con un filo d’olio e fai intiepidire.

In una ciotola unisci la ricotta, gli spinaci strizzati, il macinato e metà besciamella, regola di sale e mescola con un cucchiaio di legno.

Se vuoi un composto più cremoso, aggiungi un uovo piccolo alla farcia. In questo caso potrebbe servire poco più parmigiano per rendere la farcia meno molle.

Ora prepara le crespelle ripiene:

Prendi una crespella e spalmaci sopra un poco di sugo, da un lato posiziona la farcia e sopra di essa metti dei cubetti di mozzarella ed un cucchiaio scarso di besciamella. Chiudi formando un rotolino e continua così fino a esaurimento degli ingredienti.

Versa i cannelloni su una teglia con una base di sugo e poi ricopri con il sugo avanzato e pezzetti di mozzarella avanzata.

Cuoci in forno caldo a 180° per circa 20/25 minuti e servi caldi.

Se ti avanzano sono buoni anche scaldati a bagnomaria.

Questa è stata una dose per due persone, abbiamo mangiato 3 cannelloni e mezzo a testa, e poi un dolcetto. Di solito preparo questi piatti per la domenica quando ho il pasto libero. Se sei a dieta, puoi omettere il macinato e la besciamella ed otterrai comunque un piatto unico buonissimo!

Consigli per le Scrippelle ripiene di ricotta macinato, spinaci e besciamella fatta in casa:

Per la besciamella puoi anche preparare la dose intera, o metà che sono 300 g ed utilizzarla per preparare delle lasagne da surgelare per il periodo delle feste. Poi ti basta mettere tutto in forno, coperto con carta forno così da non far bruciare la sfoglia superiore e cuocere fino a quando è tenera.

In seguito togli la carta forno da sopra, fai rosolare al grill per qualche minuto. Ed hai risparmiato gas preparando una volta sola la besciamella.

Puoi ottimizzare i tempi di cottura:

Per esempio quando cuoci la lasagna, puoi preparare in contemporanea del pollo al forno o altro, così da ottimizzare i costi. Questo lo faccio sempre da anni, e mi sono sempre trovata bene. Ovviamente se sai cucinare e hai una casa sulle spalle da anni non ti devo insegnare nulla, sono consigli per giovani che si affacciano alla cucina o che iniziano da poco a vivere da soli e cercano consigli utili.

Se non puoi mangiare per niente i latticini:

Puoi o omettere la ricotta ed utilizzi 300 g di besciamella realizzata con la bibita alla soia o all’avena, oppure puoi acquistare la ricotta di mandorle o vegana. Lo so non è la stessa cosa, ci adattiamo e forza e coraggio che dopo aprile arriva maggio! Papà lo diceva sempre e grazie a questo ho cercato sempre la forza di adattarmi anche quando non potevo mangiare per niente latticini. Il mondo è bello perché vario, non credi?

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: FacebookTwitter * You tube Pinterest*InstagramTiktok

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.