Involtini salsiccia e castagne

Gli involtini con salsiccia castagne con coscia di pollo sono un secondo piatto natalizio a tipico di tante zone d’Italia.

Solitamente dalle mie parti si preparano con il macinato misto, ho optato per qualcosa di più saporito visto l’abbinamento con la castagna così da esaltarne il sapore.

La carne è tenera e succosa si scioglie letteralmente in bocca e se ben rosolata il sapore viene esalato.

> Per bollire le castagne puoi leggere qui il tutorial

Ti lascio altri spunti per preparare altri secondi piatti per il Natale ed i giorni festivi:

  • DifficoltàDifficile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaCottura lenta
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

4 cosce di pollo (da 120 g cadauna)
50 g salsiccia
50 g pane (morbido)
4 castagne, bollite
1 filo olio extravergine d’oliva
1/2 spicchio aglio
20 g parmigiano
50 ml vino bianco (da cucina o spumante)
q.b. noce moscata
q.b. sale

Strumenti

1 Coltello
Tagliere
1 Ciotola
Spago da cucina
Padella
Coperchio
Pinza

In questo articolo sono presenti uno o più link sponsorizzati.

Preparazione degli involtini salsiccia e castagne:

Involtini salsiccia e castagne

Per prima cosa metti in ammollo il pane in acqua tiepida, io non butto nulla, lascio anche la crosta. Se il pane è troppo duro, tienilo in ammollo per 15 minuti.

Ora prepara la base:

Togli la peluria alle cosce di pollo passandole sulla fiamma del gas o meglio con il cannello.

Togli i residui passando il coltello contropelo e se serve brucia i restanti.

Pulisci la coscia con carta assorbente e poi intaglia da un lato, mettendo la lama sopra e la mano sopra, (mai davanti o ti tagli).

Se hai paura di tagliarti o di non riuscire a tagliare la pelle, tirala indietro e taglia la carne con un coltello affilato da carne.

Segui il taglio della carne ed incidi.

Pian piano disossa la coscia andando ad incidere la carne seguendo l’osso staccando man mano la carne con la punta del coltello.

Quando l’osso è completamente a vista solleva tutto ed inserisci il coltello tra l’osso e la carne attaccata e delicatamente dividili.

Fai un taglio netto alla base dell’impugnatura della coscia facendo attenzione perché ci sono i legamenti.

Taglia la parte finale utilizzando le forbici trincianti, così da finire a separare l’osso dalla carne.

Ricorda di non tagliare tutta la carne, ma di fare solo un taglio laterale altrimenti non si forma l’involtino.

Togli i legamenti in eccesso con l’aiuto di forbici trincianti o con un coltellino tagliente. Fai attenzione a non togliere troppa carne.

Come-disossare-la-coscia-di-pollo

Ora è pronta per fare l’involtino, prepara la farcia.

Strizza il pane precedentemente messo in ammollo, versalo in una ciotola insieme alla salsiccia privata del budello, parmigiano, sale ed un pizzico di noce moscata e la castagna bollita e ridotta a pezzetti.

Amalgama con le mani e dividi in quattro.

Prendi ogni singolo involtino ed adagialo sul tagliere, farcisi dal lato interno delle carne e stringi i lembi a formare l’involtino.

Blocca con dello spago da cucina.

Farcitura-dell'involtino

Rosola l’aglio con un filo d’olio, aggiungi gli involtini e fai rosolare tutti i lati con l’aiuto di una pinza da cucina.

Sfuma con vino bianco e 1 bicchiere d’acqua e cuoci a recipiente coperto per circa 30 minuti. Gira ogni tanto la carne.

Quando è quasi cotta, togli il coperchio e fai rosolare e servi subito.

Cottura della carne ripiena

Consigli e varianti per gli involtini con castagne e salsiccia:

° Puoi preparare gli involtini il giorno prima e tenerli crudi in frigorifero dentro un contenitore ermetico. Toglili dal frigorifero 20 minuti prima di cuocerli e tienili in un ambiente non troppo caldo, così prendono la temperatura ambiente e la carne resta tenera e succosa.

° Per insaporire puoi aggiungere con l’aglio un trito di rosmarino e bacche di ginepro.

° Una volta cotti si conservano per circa 2 giorni in frigorifero e poi vanno scaldati a bagnomaria.

° La castagna è dolce, quindi non mettere troppo poco sale o si sentirà solo il sapore della castagna.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: FacebookTwitter * You tube Pinterest*InstagramTiktok

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.