Caldarroste cotte in padella

Oggi parliamo delle caldarroste cotte in padella, sono veramente facili da sbucciare e restano tenere e non si seccano, si preparano in poco tempo, un ottimo comfort food invernale!

Le castagne cotte in padella sono veramente facili da preparare e somigliano molto a quelle che si vendono per le strade d’inverno. In assenza della brace o del camino si possono cuocere in modo perfetto con piccoli accorgimenti.

In passato le cuocevo direttamente in padella senza pretrattarle, in questo modo erano molto difficili da sbucciare, poi la mia fruttivendola di fiducia, mi ha svelato un trucchetto della nonna di una sua amica, e da allora le preparo sempre così!

Ma cosa ci serve? La cosa più importante! Una padella bucata, così da poterle far cuocere senza rovinare le padelle di casa. La puoi utilizzare sia sul piano cottura, che nel camino che sopra la stufa a legna.

A seconda delle dimensioni varia il tempo di cottura, solitamente le castagne dei supermercati non sono molto grandi, mentre quelle che si trovano nei boschi possono essere più grandi, ma assicurati che puoi coglierle, perché in alcune zone è vietata la raccolta. Si raccolgono quelle cadute a terra con il riccio, vuol dire che sono mature e pronte per essere cotte.

Personalmente di consiglio di acquistarle da un fruttivendolo di fiducia.

Ora andiamo a leggere la ricetta e ti lascio anche la spiegazione di come le preparavo prima, se si preparano in quel modo, cuociono molto prima e restano tenere.

Intanto ti lascio qualche altro spunto di ricette con le castagne:

Caldarroste cotte in padella
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioniper 4 persone
  • Metodo di cotturaCottura lenta
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

500 g castagne
q.b. acqua

Strumenti

1 Coltello
2 Canovacci
Ciotola

In questo articolo sono presenti uno o più link sponsorizzati.

Preparazione delle caldarroste cotte in padella:

Castagne cotte nella padella forata

Per prima cosa ti spiego il metodo che mi ha insegnato mio padre, efficace e veloce, e mangiate appena calde sono spettacolari.

Taglia le castagne con un coltello seghettato, così non ti sfuggono dalle mani e non ti tagli, fai attenzione a non far scivolare il coltello.

Versale nella padella forata e mettile sulla fiamma del gas, possibilmente con la parte del taglio verso l’altro.

La fiamma non deve essere molto alta, altrimenti si bruciano.

Quando inizia a fare leggermente fumo inizia a mescolare ogni tanto così da far cuocere le castagne ambo i lati.

Quando iniziano a scurirsi, vanno mescolate di continuo, in modo tale da non farle bruciare e farle cuocere uniformemente, ci vorranno dai 20 ai 25 minuti circa; dipende dalla dimensione delle castagne.

Appena pronte versale su un canovaccio leggermente inumidito e chiudi bene con i lembi, fai riposare 5/6 minuti per farle intiepidire.

Servi con un buon bicchiere di vino rosso, e buon appetito!

Con questo metodo sono tenere dentro e meno esternamente, ottime per chi come me ama le castagne meno molli.

Preparazione delle castagne arrosto con cottura nella padella forata

Caldarroste cotte in padella con ammollo in acqua:

Questo è il metodo che mi ha spiegato la mia fruttivendola, le caldarroste saranno molto morbide ed umide al punto giusto.

Versa le castagne in una ciotola molto grande e capiente lavale bene e poi ricoprile d’acqua e metti in ammollo le castagne per minimo 2 ore. Più stanno in ammollo e più sono tenere.

Scola le castagne ed asciugale con un canovaccio pulito.

Versa nella padella forata, con il taglio verso l’alto e cuoci a fiamma bassa per circa 30 minuti. Meglio se coperte con il coperchio.

Gira le castagne solo verso la fine, gli ultimi 7/8 minuti.

Versa le castagne nel telo come spiegato sopra e fai riposare per qualche minuto, in questo modo saranno più tenere e si sciolgono in bocca.

Varianti per preparare le Castagne

Puoi bollire le castagne oppure cuocerle in forno.

Per bollirle le castagne prima lavale e poi mettile in acqua per 2 ore.

Poi le tagli e le fai bollire, in questo modo si spellano prima e poi sono super tenere.

Se le cuoci al forno invece ti basta metterle in ammollo e tagliarle. Cuociono in circa 30/35 minuti a 180° forno statitico. Girale almeno due volte, la prima volta dopo 20 minuti.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: FacebookTwitter * You tube Pinterest*InstagramTiktok

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.