Polpette di ricotta

polpette di ricotta

Le Polpette di ricotta sono una valida alternativa alle solite polpette di carne. Si tratta di una ricetta veramente molto facile da realizzare e gli ingredienti necessari sono pochi. Alla ricotta bel scolata dal suo siero, vengono aggiunti parmigiano, uova, prezzemolo e pangrattato. Dopo un breve riposo in frigo, le polpette di ricotta vengono fritte in olio caldo, per essere gustate sia calde che fredde, come antipasto o secondo piatto. La solita ricetta povera della tradizione contadina, che riusciva ad ottenere piatti deliziosi con poco. Se vi piace la ricotta, potete provare quella impanata, al forno, come ripieno nei fiori di zucca o potete anche fare le polpette al sugo. Andiamo a preprare insieme le Polpette di ricotta fritte.

polpette di ricotta verticale
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per le Polpette di ricotta

600 ricotta
2 uova
50 g parmigiano grattugiato
q.b. pangrattato
1 ciuffo prezzemolo
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. olio extravergine d’oliva

Cosa serve per le Polpette di ricotta

Procedimento per le Polpette di ricotta

Per la realizzazione di queste polpette di ricotta fritte io ho utilizzato la ricotta di pecora, che trovo molto saporita, in mancanza può essere utilizzata la ricotta vaccina, che è anche più leggera.

La ricotta per fare le polpette dovrà essere molto asciutta, quindi, metterla a scolare in contenitore con la sua stessa fuscella, in modo che il fondo di quest’ultima non tocchi il fondo del contenitore.

In questo modo il liquido scolerà pian piano, lasciando la ricotta asciutta e soda dentro la fuscella. Durante questa fase, che può durare da una notte intera ad anche più di 1 giorno, il formaggio dovrà stare al fresco in frigo.

Mettere la ricotta in una ciotola capiente e schiacciarla con una forchetta. A parte, sgusciare le uova, sbatterle e aggiungerle alla ricotta.

Salare e pepare a proprio gusto, quindi unire anche il prezzemolo tritato e il formaggio grattugiato e mescolare.

L’impasto dovrà risultare morbido, ma asciutto. Se così non dovesse essere, sia perchè la ricotta è più umida o perchè le uova sono un po’ grandi, allora rimediare aggiungendo qualche pizzico di pangrattato.

Ungersi le mani con dell’olio e cominciare aformare le polpette, dando la forma desiderata e passandole, man mano, in un piatto dove è stato messo del pangrattato.

Poggiarle su di un vassoio e mettere a riposare per mezz’ora o più in frigo. Passato il tempo, tirarle fuori e procedere alla cottura.

Versare l’olio in una padella e lasciare scaldare. Situarvi dentro le polpette, distanziandole tra di loro e lasciare cuocere fino doratura.

Girare le polpette di ricotta dall’altro lato e lasciare cuocere ancora, quindi, tirarle fuori dalla padella e metterle su un foglio di carta assorbente a perdere l’unto in eccesso.

Servire le polpette di ricotta calde, tiepide o fredde, accompagnate con una fresca insalatina. buon appetito!

I consigli di Annamaria

Vi invito ad iscrivervi al mio CANALE YOU TUBE e di attivare le notifiche, per essere informati della pubblicazione delle mie video ricette.
Se volete diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me,cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.
Annamaria tra forno e fornelli è anche su Instagram Pinterest Twitter, seguitemi numerosi.
Potete abilitare le NOTIFICHE PUSH, per ricevere gratis le mie ricette sul vostro smartphone. Il modulo per aderire si trova in alto a destra.
GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.