Crea sito

Melanzane alla scapece

Le Melanzane alla scapece sono la versione di questo ortaggio delle più famose zucchine alla scapece. Si tratta di una ricetta campana, ma ormai adottata ovunque, perchè, quando si tratta di mangiare bene, non ci sono confini che tengono. Ideali da consumare come antipasto, abbinandolo con salumi e formaggi, o come contorno a secondi piatti di carne o di pesce, quella delle Melanzane alla scapece è una di quelle ricette semplicissime, che, però, sanno dare tanto. L’azione antibatterica dell’aceto, fa sì che si conservino a lungo. Se volete preparare anche voi le Melanzane alla scapece, entrate pure nella mia cucina, vi farò vedere quanto sia facile realizzare questa deliziosa ricetta vegetariana.

melanzane alla scapece
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Melanzane lunghe 800 g
  • Olio di oliva 1/2 l
  • Sale q.b.
  • Aglio 2 spicchi
  • Menta 1 ciuffo
  • Olio di oliva 40 ml
  • Aceto di vino bianco 30 ml
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione delle Melanzane alla scapece. Togliere il picciuolo alle melanzane, lavarle sotto l’acqua corrente e asciugarle. Tagliarle a cubetti non troppo piccoli, nè troppo grandi e metterle in una bacinella con dell’acqua salata, per perdere l’amarognolo.

  2. Lasciare la melanzane ammollo per circa un’oretta, quindi scolarle ed asciugarle, tamponandole con uno strofinaccio pulito o con della carta assorbente. Intanto, mettere sul fuoco un tegame con l’olio e lasciare scaldare.

  3. L’olio dev’essere abbondante, perchè, sembra strano ma è così, le melanzane ne assorbiranno di meno, rispetto a quando si friggono in poco olio. Prendere le melanzane a pugnetti e buttarle nel tegame con l’olio caldo, friggendole il tempo necessario affinche diventino leggermente dorate.

  4. Scolarle con una schiumarola e metterle su dei fogli di carta assorbente a perdere l’unto di frittura. Lasciare raffreddare. Nel frattempo, preparare un’emulsione con 30 ml di aceto e 40 di olio di oliva.

  5. Aggiungere anche l’aglio tritato, le foglioline di menta sminuzzate e del pepe a proprio piacimento. Mettere le melananze in una terrina, aggiungere l’emulsione di olio e aceto e mescolare bene.

  6. Lasciare riposare un paio di ore in frigo, prima di servire, meglio ancora tutta la notte, in modo da far insaporire bene. Le Melanzane alla scapece sono pronte.

    Buon appetito!

  7. Melanzane alla scapece, ideali da consumare come antipasto, abbinandolo con salumi e formaggi, o come contorno a secondi piatti di carne o di pesce.

CONSIGLI

Per una versione più dietetica, le melanzane si possono grigliare. In questo caso, tagliarle a fette spesse 1 cm e seguire lo stesso procedimento descritto. Il sapore non sarà lo stesso, ma saranno ugualmente buone.

Potete anche leggere: MELANZANE A FUNGHETTO MELANZANE SOTT’OLIO MELANZANE GRIGLIATE SOTT’OLIO MELANZANE GRIGLIATE CONDITE  INSALATA DI MELANZANE AL FORNO CAPONATA SICILIANA

Per altre RICETTE CON LE MELANZANE cliccare QUI.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook ANNAMARIA TRA FORNO E FORNELLI , per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+ Pinterest  Twitter Instagram seguitemi numerosi. 

GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.