Biscotti occhio di bue a cuore

Biscotti occhio di bue a cuore

Biscotti occhio di bue a cuore sono dei biscottini di pasta frolla profumatissimi che si sciolgono in bocca. Sono molto semplici da preparare e sono l’ideale da servire il pomeriggio accompagnati dal tè. Questi dolcetti vengono chiamati “occhi di bue” perché la forma tondeggiante dei biscotti classici ricorda quella dell’uovo a occhio di bue cotto al tegamino. Oltre che nella classica forma tonda si possono realizzare con diverse forme: a stella, a cuore, a fiore, magari adattandoli all’occasione.

Oggi ho voluto preparare i Biscotti occhio di bue a cuore perchè sono perfetti per celebrare la festa di San Valentino. Potrete realizzare questi dolcetti romantici e deliziosi a forma di cuore con questa pasta frolla che è qualcosa di unico. Rimane morbida sotto ai denti, ad ogni morso, poi, esplode tutta la bontà della marmellata di fragole. Io ho usato quella fatta in casa, Voi potete anche usare la marmellata già pronta e, magari, di un gusto differente.

Realizzarli è davvero semplice: una volta preparata la pasta frolla dovete munirvi di 2 stampini a forma di cuore di cui uno dovrà essere più piccolo dell’altro: dovrete infatti sovrapporlo per creare l’effetto doppio cuore con al centro il ripieno di marmellata.

Biscotti occhio di bue a cuore
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Biscotti occhio di bue a cuore

  • 150 gfarina 00
  • 100 mlzucchero
  • 80 gburro
  • 1 cucchiainodi lievito per dolci
  • 1/2 bustinavaniglia (o fialetta)

Per farcire i biscotti

  • 250 gmarmellata di fragole
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti per preparare i Biscotti occhio di bue a cuore

  • 1 Teglia in alluminio
  • 1 Carta forno
  • 1 Mattarello
  • 1 Coltello
  • 1 Piatto
  • 2 Stampini a cuore di misura diversa

Come preparare i Biscotti occhio di bue a cuore

  1. Per preparare la pasta frolla tagliate a pezzetti il burro ammorbidito a temperatura ambiente.

  2. Versate la farina setacciata sulla spianatoia e lavoratela con le punta delle dita con il burro.

  3. Unite lo zucchero a velo, un pizzico di zucchero, la buccia grattugiata di limone, l’essenza della vaniglia e i tuorli e il lievito.

  4. Impastate tutto velocemente e formate una palla.

  5. A questo punto avvolgete l’impasto con un foglio di pellicola per alimenti e mettetelo in frigo per almeno un oretta.

  6. Trascorso il tempo necessario stendete l’impasto con il matterello tra due fogli di carta da forno e realizzate una sfoglia di circa 1/2 centimetro.

  7. Utilizzate lo stampo più grande e realizzare un numero pari di cuori : ve ne occorreranno 2 per realizzare un solo biscotto.

  8. Su metà dei cuori praticate delle incisioni con lo stampo più piccolo.

  9. Mettete tutti i cuori su una leccarda foderata con carta forno e cuocete in forno già caldo a 180° per 15 minuti. I biscotti devono presentare una leggerissima doratura.

  10. Appena sfornati, maneggiateli con cura e mettete su ogni sagoma a cuore non incisa un cucchiaio di marmellata di fragola e sovrapponete poi la sagoma incisa.

  11. I vostri biscotti di San Valentino sono pronti per essere gustati. Se preferite, potete spolverarli con zucchero a velo.

  12. Buon appetito, Barbara.

Consigli

Potete sostituire la marmellata di fragole con quella di albicocche ( ricetta QUI ), di fichi ( ricetta QUI )o di arance ( ricetta QUI ) o con quella che preferite. In alternativa potete farcire i vostri biscotti occhio di bue con nutella o cioccolato sciolto a bagnomaria.

Chi preferisce potrà aromatizzare la pasta frolla con la bacca di vaniglia, vanillina o con la cannella.

Per la realizzazione dei biscotti a occhio di bue potete utilizzare anche un impasto sabbiato preparando la pasta sablè , otterrete così una pasta frolla ancora più friabile.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.