Crea sito

Confettura di albicocche fatta in casa

Confettura di albicocche fatta in casa

Confettura di albicocche fatta in casa, la più gustosa e versatile confettura estiva. Generalmente in questo periodo dell’anno, inizio come le formichine a preparare le scorte invernali. E inizio proprio da un frutto che amo moltissimo, le albicocche.

Tra le confetture che si possono preparare durante la stagione estiva di certo la confettura di albicocche fatta in casa è una delle più amate e diffuse. La confettura di albicocche viene largamente utilizzata in pasticceria per farcire dolci  come ad esempio la torta Sacher, o per delle golose crostate. Però è anche ottima da spalmare sul pane, al mattino, per la prima colazione a casa.

Preparare la confettura di albicocche a casa  è semplice e veloce. Farne una buona scorta per l’inverno sarà un vero gioco da ragazzi oltre che una grande soddisfazione. Ma come la chiamiamo marmellata, confettura o composta? sono prodotti ben diversi.

La differenziazione è stata sancita addirittura dalla legge, per l’esattezza dal decreto legislativo n°50 emanato in data 20 febbraio 2004 dal Parlamento Italiano, dove si stabilisce che:

  • La marmellata è un prodotto fatto di zucchero e agrumi (arancia, mandarino, limone, cedro, bergamotto, pompelmo) in cui la percentuale di frutta sia almeno il 20%.
  • La confettura è invece il prodotto contenente zucchero e polpa di tutti gli altri tipi di frutta. La percentuale di frutta non può essere in generale inferiore al 35%.
  • E poi c’è la terza categoria, la composta. In questo caso la percentuale di frutta non deve essere inferiore ai due terzi.

Nella composta lo zucchero aggiunto è minore, vediamo come preparare la confettura di albicocche a casa.

Confettura di albicocche fatta in casa
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 Vasetti da 250 gr
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Albicocche 2 kg
  • Zucchero 500 g
  • Succo di un limone 1

Preparazione

  1. Per iniziare la preparazione della confettura di albicocche fatta in casa dovete partire dalla frutta. È molto importante scegliere delle albicocche che siano al giusto punto di maturazione. Devono, infatti, essere mature al punto giusto, così da poter sprigionare tutto il loro sapore. Scegliete frutti bio, e se possibile appena raccolti.

  2. Lavate per bene le albicocche e asciugatele su di un canovaccio.

  3. Tagliate le albicocche prima a metà. Privatele del nocciolo e poi tagliatele in quattro parti. Facendo attenzione e controllandola una ad una.

  4. Mettete le albicocche tagliate a pezzi in una ciotola capiente e  aggiungete lo zucchero semolato.

  5. Prendete il limone, lavatelo e spremete il succo del limone. Filtratelo attraverso un colino a maglie strette e unitelo alle albicocche.

    Mescolate con cura con un cucchiaio di legno. .

  6. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate macerare il tutto per una notte intera (o per almeno 12 ore). Trascorso il tempo di riposo, versate il tutto in una capiente pentola ( meglio se di alluminio ) e portate ad ebollizione. Mescolate di tanto in tanto

  7. Mentre la confettura cuoce, dedicarvi alla sanificazione dei barattoli e dei tappi. Una volta terminata questa operazione tornate a controllare lo stato di cottura della confettura.

  8. La frutta inizierà a sfaldarsi. Durante la cottura potrebbe rendersi necessario schiumare la confettura, soprattutto se la buccia delle albicocche presenta qualche piccola macchia. Dopo trenta minuti la vostra confettura di albicocche dovrebbe essere pronta. Prelevate un po’ di composto con un cucchiaino e lasciatene cadere una goccia su un piatto che deve restare compatta.

    Questa è la prova che la vostra confettura è pronta. Se la goccia scivola via e non risulta compatta, proseguite la cottura per il tempo necessario, mescolando frequentemente.

  9. Non appena la composta sarà pronta, versatela con un mestolo nei barattoli.

    Avvitate bene il tappo, ma senza stringere troppo e lasciate raffreddare

    Fate la stessa operazione con gli altri barattoli.

  10. Il calore della confettura creerà il sottovuoto, che permetterà di conservare il prodotto a lungo. Una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente.  Premendo al centro del tappo, se non sentirete il classico “click-clack”, il sottovuoto sarà avvenuto.

    La vostra confettura di albicocche è pronta per essere conservata o utilizzata per fare i vostri dolci e le vostre torte.

Consigli

. La confettura di albicocche si conserva per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente.

. Ricordatevi di conservare i  barattoli  in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura.

. Una volta aperto il barattolo di confettura, conservartelo in frigorifero.

.Una volta aperto consumate il barattolo di confettura  nel giro di 3-4 giorni al massimo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda, crescendo ho iniziato anche a fotografare i piatti più riusciti. Cucino, fotografo mangio e do' sempre volentieri consigli ai miei amici per ricette sfiziose e sui posti dove andare a mangiare. Seguitemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.