Crea sito

Crauti fatti in casa

Crauti fatti in casa di cavolo cappuccio attraverso un processo di fermentazione lattica semplice, basta alternare strati di cavolo cappuccio con sale il quale oltre a determinare la disidratazione dei cavoli, inibisce anche lo sviluppo dei batteri negativi favorendo lo sviluppo dei batteri positivi. Naturalmente bisogna seguire la dose esatta oltre ai passaggi importanti per ottenere dei crauti croccanti, gustosi, salubri, nutrienti e fermentati a regola d’arte. Come tutti i cibi fermentati anche i crauti vantano proprietà preziose per il benessere e la salute di tutto l’organismo : favoriscono la digestione, rinforzano la flora intestinale e svolgono un’azione preventiva nei confronti di molti virus e batteri. I crauti sono ricchissimi di Vitamine (pensate che 200 grammi di crauti coprono il fabbisogno giornaliero di vitamina C ; e soltanto 50 grammi di crauti coprono il fabbisogno giornaliero di vitamina K ), sono ricchi anche di Minerali e Aminoacidi

  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo30 Giorni
  • Porzioniogni vasetto da 500 g x 4 porzioni
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per Crauti fatti in casa

  • cavoli cappuccio
  • 25 gsale (ogni kg di cavolo cappuccio pulito)
  • spezie (semi di cumino, di coriandolo, finocchietto selvatico o bacche di ginepro)

Strumenti per Crauti fatti in casa

  • Barattolo
  • Contenitore
  • Coltello
  • Tagliere

Preparazione Crauti fatti in casa

  1. Lavare bene i cavoli cappucci, eliminare le foglie esterne e se occorre sfogliarli fino alla fine, in questo caso eliminare le foglie rovinate o macchiate e lavare bene le restanti

    (io x ottenere 7 barattoli di crauti.. 6 kg di verdura in totale…, ho utilizzato 3 cavoli cappuccio da 2 kg e mezzo ciascuno + 150 g di sale in totale + spezie )

  2. Tagliare molto finemente i cavoli cappucci puliti

  3. Man mano trasferirli in un contenitore capiente alternando strati di cavolo cappuccio con sale e spezie

  4. Quando tutto il lavoro è terminato mescolare e strizzare bene e con forza i cavoli cappuccio nel contenitore (utilizzando le mani). Continuare finché la verdura rilascia il suo liquido naturale. Quindi coprire con un foglio di pellicola, sistemarci sopra un tagliere di legno e un peso (anche una grande pentola piena di acqua va bene). Lasciarli così per 1 giorno

  5. Il giorno successivo togliere il peso e la pellicola, i crauti sono scesi di livello e il liquido al contrario è aumentato. Perfetto, adesso trasferire i crauti in un barattolo di vetro grande in grado di contenerli tutti compreso tutto il liquido. Man mano che si trasferiscono i crauti nel barattolo schiacciarli con forza verso il fondo del vaso

  6. Quando tutti i crauti sono stati trasferiti nel barattolo riempirlo con tutto il liquido fino a coprire il tutto in abbondanza. Coprire con una foglia intera di cavolo cappuccio e collocarci sopra un peso. Appoggiare il coperchio sopra al barattolo ma senza chiuderlo (deve passare aria)

    Collocare il vaso in luogo fresco e buio per un mese (ogni tanto controllare che le verdure restino sempre sommerse

  7. Trascorso 1 mese riprendere il vaso, suddividere la verdura con tutto il liquido in barattoli più piccoli da 500 grammi (sterilizzati in precedenza).

    Tapparli bene (con coperchi sempre nuovi e sterilizzati in precedenza)

    Sistemarli in una pentola capiente contenente acqua (i vasi devono essere coperti in abbondanza dal livello dell’acqua). Portare ad ebollizione e da questo momento calcolare 20 minuti.

    Al termine spegnere il fornello e lasciarli stiepidire nell’acqua, poi prelevarli e sistemarli in un luogo fresco e buio

  8. I crauti sono pronti

Conservazione dei crauti

  1. I crauti preparati con questo procedimento di sterilizzazione si conservano per 1 anno

Come si consumano i crauti

  1. Quando si vogliono consumare i crauti basta prendere un vasetto dal frigo o dalla cantina, girare i crauti in un colapasta, sciacquarli sotto l’acqua corrente per qualche minuto, poi sgocciolarli e strizzarli, trasferirli in una ciotola e condirli con un filo di olio di oliva e finocchietto selvatico (o altri aromi). Sono ottimi anche mescolati con carote a julienne, oppure con insalata verde, cetrioli, pomodorini ciliegino, finocchi tagliati in piccolissimi pezzi ecc

    ——> Dopo averli sciacquati e strizzati si possono anche ripassare qualche minuto in padella con un filo di olio e qualche rondella di cipolla

Si possono lasciare i crauti nel barattolo grande di fermentazione ?

  1. Si, è possibile lasciare i crauti nel barattolo grande di fermentazione per mesi (evitando così di trasferirli nei vasetti per la sterilizzazione), ma considerare che va conservato sempre in luogo fresco. Si possono prelevare i crauti all’occorrenza e vanno sempre sciacquati, per poi condirli con un filo di olio e qualche aroma (oppure si possono aggiungere in un insalata verde, oppure di carote, ma anche di pomodorini ecc). Non dimenticare che la fermentazione dei crauti avviene sotto sale, quindi anche se si consiglia di sciacquarli prima di consumarli un minimo di sale resta, quindi evitare di aggiungere sale prima di gustarli.

    Se comunque si preferisce lasciare i crauti nel vaso grande di fermentazione accertarsi sempre che il liquido sia sempre di un livello più alto dei crauti

Categoria: CONSERVE scorte per l’inverno

Fagiolini sott’olio croccanti e piccanti

Fagiolini sott’olio croccanti e piccanti

FAGIOLINI sott’OLIO CROCCANTI e PICCANTINI. Ricetta completa per ottenere dei vasetti da conservare per l’inverno. Vera bontà

Ciliegie caramellate

Ciliegie caramellate

CILIEGIE CARAMELLATE vera delizia da conservare fino a 1 anno. Ottime per colazione oppure nei dolci (come gelati,…

Basilico in polvere fatto in casa essiccato in modo naturale

Basilico in polvere fatto in casa essiccato in modo naturale

BASILICO in POLVERE fatto in casa FACILISSIMO !!! OTTIMO da utilizzare tutto l’anno per ogni tipo di condimento

Zucchine sott’olio fatte in casa

Zucchine sott’olio fatte in casa

ZUCCHINE sott’OLIO fatte in casa con metodo senza cottura sono BUONISSIME, CROCCANTI, APPETITOSE e sicure in quanto utilizziamo…

Marmellata di albicocche poco zucchero con Bimby tm5

Marmellata di albicocche poco zucchero con Bimby tm5

MARMELLATA di ALBICOCCHE (poco zucchero) con Bimby e senza. Buonissima, corposa in 28 minuti senza fruttapec

Marmellata di ciliegie senza fruttapec

Marmellata di ciliegie senza fruttapec

MARMELLATA di CILIEGIE corposa e morbida.. SENZA FRUTTAPEC e senza effetto gelatina, si stende sul pane che è…

Marmellata di ciliegie con zucchero di mela Dolcedì

Marmellata di ciliegie con zucchero di mela Dolcedì

MARMELLATA di CILIEGIE senza zucchero bianco raffinato. Utilizziamo zucchero di mela e 1 cucchiaio di zucchero integrale di…

Ciliegie congelate

Ciliegie congelate

CILIEGIE CONGELATE è il METODO più veloce che ci sia x CONSERVARE TANTISSIME CILIEGIE in pochi minuti. OTTIME…

Giardiniera in agrodolce Ricetta della nonna

Giardiniera in agrodolce Ricetta della nonna

La GIARDINIERA in AGRODOLCE è una delle Ricette della Nonna da tenere sempre nel cassetto. Le verdure restano…

Pesto di rucola e nocciole

Pesto di rucola e nocciole

PESTO di RUCOLA e NOCCIOLE pronto in 2 minuti x un PRANZO sano e delizioso. Sapore Meraviglioso. FACILISSIMO

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.