Crea sito

Marmellata di albicocche poco zucchero con Bimby tm5

La marmellata di albicocche (o meglio dire confettura) con aggiunta di poco zucchero semolato preparata con il Bimby in pochi minuti è buonissima e corposa senza fruttapec (in questo caso 50 grammi di marmellata (= 3 cucchiai) apporta 43 calorie, 0,05 grammi di grassi, 11 grammi di carboidrati)


Marmellata di albicocche x dieta ipocalorica o Low Carb o a basso indice glicemico
Per essere consumata anche in caso di dieta a basso contenuto di carboidrati (ma anche a basso contenuto di calorie) oppure in caso di diabete sostituire lo zucchero semolato con un dolcificante naturale consentito come il Sukrin (in questo caso 50 grammi di marmellata apporta soltanto 13.8 calorie, 0.05 grammi di grassi, 3.35 grammi di carboidrati)

(oppure si può utilizzare anche zucchero di betulla (xilitolo) o anche zucchero di mais (eritritolo)

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura28 Minuti
  • Porzioni8 (3 cucchiai a persona = 45 g)
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti marmellata di albicocche

  • 600 galbicocche (500 denocciolate)
  • 15 glimone (succo)
  • 100 gzucchero (oppure dolcificante a basso IG Low Carb)

Strumenti

  • Bimby
  • Vasetto

Preparazione confettura di albicocche

  1. Lava ed asciuga 600 grammi di albicocche (che equivalgono a circa 10 frutti), poi dividile a metà per eliminare i noccioli e ottieni circa 500 grammi di polpa compresa la buccia

  2. Trasferisci tutte le albicocche nel boccale del Bimby tm5, aggiungi il succo di limone e lo zucchero (semolato oppure altro dolcificante zero calorie, zero carboidrati, zero indice glicemico come il Sukrin in questo caso la marmellata è adatta anche per dieta ipocalorica o per diabete). Imposta 4 secondi velocità 4.5

  3. Al termine tocca il disco dei minuti (a sinistra) e gira la manopola fino a 28/ poi tocca il disco della temperatura (centrale) e gira la manopola fino in fondo quindi fino a che compare la scritta Varoma / infine tocca l’ultimo disco e gira la manopola fino a impostare la velocità a 1. Metti il cestello appoggiato sul coperchio al posto del misurino per evitare schizzi

  4. Verifica la cottura della confettura ( con la prova piattino) e versa nei vasetti sterilizzati con tappo a vite. Chiudi immediatamente. Capovolgi i vasetti e lasciali riposare per 10 minuti prima di riportarli nella loro posizione.

    Una volta raffreddata completamente si può consumare subito o si può conservare in luogo fresco, asciutto e pulito.

  5. ______________

    Consigli

    Per le conserve utilizzare solo frutta matura.

    Per verificare la cottura della confettura : raffreddare un piattino in congelatore (5 – 10 minuti). Mettere al centro un cucchiaino di confettura. Quando sarà fredda toccarla con un dito, se si raggrinza significa che è pronta, in caso contrario , cuocere altri 2 minuti poi ripetere il test

    In genere lo zucchero nelle confetture funge da agente di conservazione e addensante. Questa ricetta contiene solo 100 grammi di zucchero per cui si consiglia di conservarla per circa 3 – 4 mesi, una volta aperto il vasetto conservarlo in frigo e consumare la confettura entro 1 settimana. Naturalmente in base ai propri gusti o necessità, si può aumentare il peso dello zucchero fino ad un massimo di 250 grammi x 500 grammi di albicocche, c’è anche chi ne aggiunge di più arrivando anche allo stesso peso della frutta ma secondo me è esagerato

Marmellata di albicocche senza Bimby

  1. In base alla disponibilità di attrezzi da cucina è possibile preparare la stessa marmellata anche senza bimby in questo modo : mettere 500 grammi di albicocche denocciolate + 100 grammi di zucchero + 15 grammi succo di limone, in una pentola non troppo stretta, quindi accendere il fornello e far cuocere 20 minuti (calcolando dal momento di ebollizione). Al termine frullare con minipimer (frullatore a immersione) fino a raggiungere la consistenza desiderata. Riaccendere il fornello e terminare la cottura altri 10 minuti. Al termine fare la prova piattino, invasare chiudere ermeticamente con il suo coperchio e capovolgere il vasetto (se non fosse ancora densa al punto giusto prolungare la cottura).

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Commenta questo articolo

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.