Merendina paradiso, come l’originale

 

Quanti di noi (adulti e non) non abbiamo mai mangiato una merendina paradiso? quelle soffici nuvolette morbide e buone con quella crema al latte golosissima e lo zucchero a velo in superficie, sempre abbondante, con cui ci sporcavamo tutti (per lo meno io). Sono sempre tanto dolci i ricordi dell’infanzia, assaporare sempre oltre ai cibi anche i ricordi che ci tengono legati a quei tempi.

Purtroppo o per fortuna si cresce, si va avanti, si fanno nuove esperienze, si cambiano gusti, ma non riguardo le cose buone di un tempo. A mio parere la merendina paradiso è sempre attuale e come volevo non prepararla dopo che il mio ragazzo mi ha chiesto di tentare? In realtà ho scoperto la ciambella alla panna e mentre la proponevo a tutta la big family lui mi guarda e afferma con assoluta convinzione che quella ciambella così semplice era uguale alla merendina paradiso. Armata di felicità per tanto apprezzamento mi sono messa di nuovo all’opera provando la vera e unica paradiso.

Il risultato? (quasi se non completamente, ma siamo modesti) identica all’originale. Ve la consiglio davvero, ma davvero tanto. E’ andata a ruba sia a casa mia che tra i miei suoceri ed evito di dire la felicità del mio ragazzo nel vederla e nel mangiarla, ma mi limiterò solo a dirvi di correre in cucina e prepararla.

merendina paradiso
  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 merendine circa
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • q.b. Zucchero a velo

Ingredienti base

  • 3 Uova
  • 250 g Farina 00
  • 180 g Zucchero semolato
  • 250 ml Panna fresca liquida
  • 1 bustina Lievito chimico in polvere
  • 1 Limone (scorza grattugiata)

Ingredienti crema

  • 250 ml Latte
  • 50 g Zucchero semolato
  • 250 ml Panna vegetale
  • 50 g Fecola di patate

Preparazione

  1. Come preparare la base per la merendina paradiso:

    n una ciotola rompere le uova e aggiungere lo zucchero. Montare a crema chiara con le fruste elettriche alla massima velocità, dopo aggiungere la panna fresca (mi raccomando non quella vegetale già zuccherata), la farina e il lievito. Mescolare con le fruste e in ultimo aggiungere la scorza di limone grattugiata, mescolando poi l’impasto. Versare il composto in uno stampo rettangolare imburrato e infarinato (o con lo staccante fatto in casa) e cuocere in forno già caldo a 180° per circa 35 minuti. Far raffreddare e tagliare a metà in 2 strati.

    Come preparare la crema per la merendina paradiso:

    Mescolare in una padella dai bordi alti la farina col latte, aggiungere lo zucchero e far addensare a fiamma media girando continuamente con una frusta. Non appena sarà bella densa versarla in una ciotola, coprire con pellicola a contatto e far raffreddare. Nel frattempo montare a neve ben ferma la panna, aggiungere la crema fredda, mescolare con le fruste elettriche e far riposare in frigo 20 minuti prima di utilizzarla.

    Come assemblare la merendina paradiso:

    Farcire il primo strato di torta con la crema, livellarla e chiudere con secondo strato. Spolverare con abbondante zucchero a velo la superficie e far riposare in frigo per almeno 1 ora chiusa con carta alluminio o sotto una campana per torte. Dopo tagliare a rettangoli della grandezza che preferite.

    Come conservare la merendina paradiso:

    E’ possibile conservarla anche per 3 giorni ma in frigo e ben coperta con carta alluminio o campana per torte.

Altre merendine famose

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.