Se diciamo Biscotti San Valentino ci vengono in mente subito dei biscotti a forma di cuore. Io ho giocato un po’ con il cacao e il cioccolato e ho tirato fuori l’omino Zenzi che di solito è protagonista del Natale.

Ma con un pizzico di fantasia e prendendo spunto da varie idee sul web ho preparato questi biscotti San Valentino.

La base che uso piu’ o meno è sempre la stessa ma vi riscrivo la ricetta per questi simpatici Biscotti San Valantino. Perchè in fondo le cose si possono dire anche con i biscotti e non solo con i bigliettini.

Ingredienti:

  • 400 gr. di burro
  • 180 gr. di zucchero a velo
  • 2 uova
  • 500 gr. di farina
  • cacao q.b. 
  • Cioccolato fondente per decorare

Ovviamente raddoppiate le dosi per farne di piu’ e dimezzate per farne di meno.

Preparazione: 

Per prima cosa lavorate il burro che avrete tenuto a temperatura ambiente con lo zucchero a velo, aiutandovi con lo sbattitore elettrico. Poi aggiungete l’uovo e amalgamate per bene.
Aggiungete piano piano la farina all’impasto. Formate una pasta morbida e lasciate riposare per mezz’ora circa,in frigo. Anzi meglio preparare l’impasto anche qualche ora prima.

Per fare la parte con il cacao, prendete da parte una pallina di impasto e lavorate con il cacao amaro finchè saranno scuri quanto basta.

Stendete la pasta con il mattarello, per circa mezzo centimetro. Fate le formine che preferite. E infornate i vostri Biscotti San Valentino a 180 gr. nel forno preriscaldato, finchè saranno dorati o comunque cotti. Decorato con semplice zucchero a velo o con del cioccolato sciolto.

Ovviamente la foto dei miei biscotti serve a darvi un’idea su come potreste farli. Sbizzarritevi. E a proposito dell’amore, voglio lasciarvi con questa poesia di Pablo Neruda che mi piace molto :

 

“Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l’un l’altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perché insieme è gioia…

Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.