Frittelle di riso di Carnevale

Frittelle di riso

Oggi finalmente riesco a pubblicare una ricetta sul blog!

E’ stata una settimana molto lunga, piena di impegni e con poco tempo da dedicare al mio hobby preferto. Domenica scorsa, in pieno trip carnevalesco, ho voluto provare le frittelle di riso e questo sabato farò le chiacchiere, ma in una versione un po’ “diversa” che spero di postare in tempo per Carnevale. Insomma, a Carnevale si frigge, non c’è niente da fare! 😉

Frittelle di riso

Sono dei dolci tipici toscani che si mangiano sia per Carnevale che per il giorno di San Giuseppe (festa del papà, 19 Marzo, ndr). Si tratta di una tradizionale ricetta di carnevale molto diffusa in Toscana e ho letto anche in alcune zone dell’Umbria e nell’Alto Lazio.

La tradizione delle frittelle di riso è consolidata da tempo in Toscana: abbiamo notizie di questo dolce già nel XV secolo, in quell’epoca, l’utilizzo del riso in cucina era semisconosciuto, tant’è che nel medioevo il riso era trattato come una spezia, usato in polvere o per amalgamare minestre (cit.)

Prima di procedere con la ricetta, vi consiglio di acquistare – se non lo aveste già – un termometro da cucina in quanto, per una frittura perfetta, la temperatura dell’olio non deve mai scendere sotto i 175°.

Le frittelle di riso hanno una consistenza e un gusto davvero speciali per la presenza de riso e, se non le avete mai assaggiate, vi invito subito a provarle, seguendo questa ricetta. Sono dei dolcetti che non potete non preparare per Carnevale, per la gioia di grandi e piccini e a cui nessuno saprà resistere!

Per la ricetta ho preso spunto qui. Sono semplici da realizzare, non occorre lievitazione e quindi di rapida realizzazione. E con pochi e semplici ingredienti!

Ed ecco la ricetta dettagliata delle frittelle di riso! 

Ingredienti per circa 20 frittelle (dipende dalle loro dimensioni)

  • 80 g di riso del tipo originario*
  • 400 g di latte (io metà latte e acqua)
  • 60 g di zucchero semolato
  • un pizzico di sale grosso
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia homemade
  • buccia di limone bio a spirale
  • 15 g di burro (o strutto)
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo (serbare i due albumi)
  • 4 g di lievito chimico per dolci
  • 10 g di liquore all’Anice (da sostituire con liquore a scelta, se preferite)
  • 40 g di farina 00
  • buccia grattugiata di limone e arancia bio

E, inoltre,

  • zucchero semolato per spolverare
  • olio di arachidi per friggere

*Il riso da usare per preparare queste frittelle deve essere del tipo “Originario”, con chicchi piccoli e rotondi, ed è assolutamete sconsigliato utilizzare un riso da risotto o peggio ancora riso parboiled, in quanto le frittelle potrebbero disfarsi in cottura.

Preparazione

Porre il riso in una pentola con il latte e l’acqua, unire il sale grosso e la buccia di un limone bio tagliata a spirale. Far cuocere il riso molto bene, facendo assorbire tutti i liquidi. Cuocere molto lentamente fino all’assorbimento totale del liquido, mescolando spesso durante la cottura: occorrerano circa 40 minuti. Unire il burro e mescolare il tutto. Trasferire in una ciotola di vetro e far raffreddare bene, dopodichè riporre in frigorifero. Io per una notte intera.

Unire al composto di riso due tuorli e mescolare, poi il liquore, gli aromi e la farina setacciata con il lievito. A parte montare a neve due albumi ed unirli al composto mescolando delicatamente, con movimenti dal basso verso l’alto. Coprire con un panno umido e far riposare un po’ in frigorifero.

Procediamo a friggere le nostre frittelle

Fate riscaldare l’olio.

Quando la temperatura avrà raggiunto i 175° (o quando, immergendo la punta di uno stecchino, non si formeranno delle bollicine intorno allo stesso), friggere le frittelle di riso formandole con l’aiuto di due cucchiai, girandole spesso con la schiumarola, fino a doratura completa. Sollevarle e far scolare sulla carta da cucina e rotolarle subito sullo zucchero semolato.

L’accortezza fondamentale è di procurarsi un termometro da cucina per misurare la temperatura dell’olio (si consiglia quello di semi di arachidi, che ha il più alto punto di fumo) ed immergere poche frittelle per volta.

E ora non vi resta che servire le vostre buonissime frittelle di riso.

Frittelle di riso

Nel blog trovate altre ricette di Carnevale:

Buona frittura!

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

2 Commenti on Frittelle di riso di Carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.