Chiacchiere con panna, senza uova nè burro

12715533_10209055697338511_1885710231204137183_n

Oggi sul blog una ricetta tardiva visto che qualche giorno fa è stato Martedì Grasso… Ma vedo che oggi visto che è Sabato in molti stanno preparando le chiacchiere e spero che questa ricetta possa esservi un pochino utile. Altrimenti le preparerete l’anno prossimo eheh!

Oggi vi propongo la nuova ricetta di chiacchiere preparata in quell’occasione,

chiacchiere con panna.

Si tratta di una ricetta molto gettonata in rete ma quando l’ho letta non ho potuto fare a meno di aggiungere delle modifiche. In primis, aggiungere un po’ di zucchero all’impasto, in secundis aggiungere un po’ di liquore (ho visto che aiuta molto a farle gonfiare) e aromatizzarlo con limone e vaniglia. Insomma, per me sono delle modifiche migliorative che vanno fatte per ottenere un risultato ottimale. La caratteristica di queste chiacchiere è che sono preparate senza uova nè burro nè olio, quindi perfette per chi soffre di intolleranze e/o allergie. L’unico ingrediente che apporta “grassi” è la panna, quella da cucina, che potreste sostituire con panna veg.

Il risultato sono queste chiacchiere! Leggere e fragranti!

IMG_0908

Ecco la mia ricetta delle chiacchiere con panna!

Ingredienti

  • 100 g di panna da cucina
  • 155-160 g di farina 00
  • 15 g di zucchero semolato
  • 2 g di sale
  • 15 g di anice (o limoncello o altro a piacere)
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • vaniglia (io mezzo cucchiaino di estratto)

E, inoltre:

  • olio di semi di arachide per friggere
  • zucchero a velo per spolverare

Procedimento

Nella ciotola della planetaria unite la panna, lo zucchero, il sale, il liquore, il limone e la faniglia. Con la frusta a foglia inizia ad impastare aggiungendo la farina.

IMG_0894

Impastare fino ad ottenere un composto sodo ed elastico. Formate una palla, copritela da un canovaccio per evitare che si secchi e fate riposare per un’oretta (fondamentale è il riposo della pasta).

Con un tagliapasta, dividete l’impasto in più parti, infarinatelo leggermente e passatelo nella macchina per stendere la pasta. Passate prima nella tacca più grande e via via in quella più piccola, fino ad arrivare alla penultima apertura. Dovete piegare l’impasto più volte e ripassarlo più volte nel rullo (“laminazione“) finché non si strapperà più e sarà liscio.

Con la sfogliatrice del kenwood sono arrivata alla penultima tacca (troppo sottili, infatti, si potrebbero strappare). Se avete sfogliatrici di altre marche, provate in quanto gli spessori possono variare.

IMG_0899

Disporre le strisce sulla spianatoia, coprendole da un canocaccio e procedete a stendere gli altri pezzi.

Con una rotellina tagliapasta zigrinata eliminare i bordi irregolari e ritagliate le chiacchiere dando la forma che volete (rettangolo, triangolo, quadrata, etc) e praticate dei taglietti trasversali all’interno.

IMG_0900

Friggere le chiacchiere

Riscaldare l’olio di arachidi (se avete un termometro da cucina, portatelo a 180º) in una pentola. Friggere 4-5 chiacchiere alla volta, girandole dopo qualche secondo: devono essere appena dorate.

IMG_0901

Durante la frittura si formeranno immediatamente le bolle!

Friggere tutte le chiacchiere.

Sollevatele con una schiumarola e fate sgocciolare l’olio in eccesso su un piatto coperto di carta assorbente. Io ho usato una “caccavella” napoletana per far sgocciolare l’olio in eccesso ^_^

IMG_0902

Trasferite le chiacchiere sgocciolate su un vassoio e spolverizzate con zucchero a velo. Friggere il resto delle chiacchiere.

Disporre tutte le vostre chiacchiere fritte su un vassoio.

IMG_0916

Buonissime!

IMG_0918

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.