Frittelle dolci con i ferri

IMG_0754

 

Avevo visto in giro su facebook delle bellissime frittelline preparate con uno stampino particolare avente ferri intercambiabili, spolverizzate con tanto zucchero a velo. Ma che carine che erano… E’ stato – come si dice – amore a prima vista!

Solo chi è malato di “caccavellite” come me può capire. Inutile dire che dopo qualche giorno ho provveduto a comprare questo attrezzino, basta un clic, si fa l’ordine e gli acquisti arrivano a domicilio, comodamente. Tempo due giorni di attesa e nel fine settimana ho preparato queste bellissime frittelline, dopotutto siamo anche a Carnevale! Quindi, cadevano pure a fagiolo in questo periodo, ahah.

In realtà, questo attrezzino per fare le frittelle con il ferro è antichissimo, esiste già da oltre 50 anni e fa parte della memoria storica di moltissime famiglie italiane da Nord a Sud, anche se queste frittelline sono note con l’aggettivo “altoatesine“, forse per la forma stellata che ricorda i cristalli di ghiaccio. Però in tutta Italia, soprattutto nelle fiere o mercati, ci si poteva imbattere nel banchetto del venditore di stampi per frittelle.

Quindi, oggi vi voglio proporre la mia ricetta dei queste deliziose frittelline, che potrete spolverizzare con zucchero a velo o, per un tocco in più, con cannella. Oppure potreste glassarle con miele o addrittura farcirle con crema di ricotta, nutella, etc.

IMG_0764

Per chi è amante delle frittelle e avete in casa questi stampini dalle varie fogge, stella, cristallo di ghiaccio,cuore, fiore ecc, non può non prepararle! E se non le avete, correte a comprare questi ferri, ihih.

La ricetta è super facile, l’unica cosa che vi raccomando è di seguire gli accorgimenti per l’utilizzo del ferro, che deve essere caldo prima di essere immerso nella pastella, ma non bollentissimo e va immerso non completamente, ma a metà altezza del ferro. Il tutto sarà corredato di tutorial fotografico e persino di un video!

Ingredienti per circa 40-45 frittelle

  • un uovo (55 g, peso senza guscio)
  • 130 g di latte
  • 105 g di farina tipo 00 (massimo 110 g)
  • 30 g di zucchero a velo
  • 2 g di sale
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci (3 g)
  • aroma vaniglia (io mezzo cucchiaino di estratto)
  • buccia grattata di mezzo limone
  • 5 ml di olio vegetale (per me di semi)

E, inoltre:

  • olio di semi per friggere
  • zucchero a velo per spolverizzare (io vaniglinato)
  • cannella a piacere

Procedimento

Preparare la pastella, che dovrà avere una consistenza non troppo densa, né troppo liquida.

In una ciotola unite l’uovo, poi il cucchiaio di olio di semi, la vaniglia e la buccia grattata di limone e il latte e mescolate il tutto con una frustina a mano. A parte setacciare le polveri, la farina,il lievito, il sale. Aggiungere le polveri setacciandole sui liquidi e mescolare bene con una frustina a mano per non fare grumi. Far riposare la pastella 15 minuti.

IMG_0744

Ripeto, la pastella non deve essere nè troppo densa nè troppo liquida.

Pressapoco così. Se occorre, aggiungere un altro cucchiaio raso di farina.

IMG_0745

Intanto, scaldare abbondante olio (quello di arachidi ha un buon punto di fumo rispetto ad altri olii vegetali), possibilmente in una padella stretta e alta.

Scaldare l’olio e se avete il termometro da cucina, portatelo a 180°.

Immergete il ferro attaccato all’apposito bastoncino e fatelo riscaldare nell’olio per qualche secondo. Sollevatelo, fate sgocciolare un poco attentendo alcuni attimi ed immergetelo velocemente nella pastella senza immergerlo completamente. Mi raccomando, non dovete superare i bordi superiori dello stampino con la pastella, sennò la frittella non si staccherà.

frittelle con ferri

Riportare lo stampo di ferro nell’olio caldo, immergendolo tutto, e dopo pochi secondi oscillatelo su e giù fino a che la frittella si stacchi. Rigirare la frittella (si tratta davvero di pochi secondi), sollevare e adagiarla su carta assorbente.

Fate questo per ogni frittella, cambiando la forma degli stampi. Di solito, questi stampi hanno in dotazione svariati ferri dalle forme diverse, per cui potete scegliere di cambiare forma e realizzare frittelle di varie sagome, una più bella dell’altra! Ricordatevi di immergere gli stampi nell’olio bollente fino a che non siano ben riscaldati.

Vi lascio al mio video che ho girato durante la preparazione delle frittelle!

 

Continuate fino a esaurimento dell’impasto.

IMG_0752

Quando tutte le frittelle saranno pronte, spolverizzatele con lo zucchero a velo, con cannella oppure decoratele con del cioccolato fuso…

Gustare!!

IMG_0755

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.