Come fare la salvia fritta in tempura

Come fare la salvia fritta in tempura? La tempura è un modo di friggere verdure pesci o frutta con cui si ottiene un fritto leggero e croccante. Le verdure vengono passate in una pastella fatta di sola farina e acqua gassata ghiacciata e fritte in olio caldo ad una temperatura di circa 170 gradi. Sarà proprio questa differenza di temperatura a dare un fritto croccante e leggero.

Come fare la salvia fritta in tempura
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    30 pezzi
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 30 foglie di salvia
  • mezzo bicchiere acqua gassata molto fredda
  • q.b. Farina (meglio se di riso)
  • q.b. Olio di semi di arachide
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Scegliere delle foglie di salvia grandi e fresche, lavarle e asciugarle tamponandole con carta da cucina.

    Preparare una pastella con l’acqua gassata, un pizzico di sale e tanta farina quanto basta ad ottenere una pastella piuttosto fluida.

    Per mantenere fredda la pastella utilizzare una ciotola spessa precedentemente raffreddata in frigorifero oppure una ciotola immersa in acqua e ghiaccio.

  2. Come fare la salvia fritta in tempura

    Utilizzare per la frittura un tegame oppure una padella dai bordi alti in modo da friggere in olio profondo, poco meno due dita di olio.

    Per fare aderire bene la pastella passare prima le foglie di salvia nella farina, quindi lasciar cadere quella in eccesso e passarle nella pastella una alla volta solo al momento di friggerle.

  3. Verificare la temperatura dell’olio lasciando cadere una goccia di pastella: se tocca il fondo, risale piano e inizia a fare le bollicine una volta tornata in superficie vuol dire che la temperatura è giusta. Se invece appena toccato il fondo comincia a fare le bollicine e risale velocemente l’olio è troppo caldo. Il mio consiglio è di non far scaldare mai l’olio più del necessario perchè quando si abbassa la fiamma dopo il danno è già fatto. Una temperatura insufficiente rende il fritto intriso di olio ma una temperatura eccessiva lo rende indigesto.

    Quindi versare nell’olio caldo le foglie di salvia impastellate poche alla volta, girarle una vota e man mano che sono cotte (occorre veramente pochissimo tempo) estrarle dall’olio, metterle su carta assorbente e versarne delle altre.

    Ecco come fare la salvia fritta in tempura da servire come antipasto o come sfizio.

  4. Come fare la salvia fritta in tempura

Note

Ti piace la mia ricetta? Metti Mi piace sulla mia pagina di  FACEBOOK  per non perdere le mie nuove ricette!

Precedente Fiori di zucca ripieni al forno con prosciutto e primo sale Successivo Dodici ricette di insalata di pesce

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.