Crea sito

Sampe de gattu con asparagi selvatici e petali di bottarga

 

Le “Sampe de gattu” sono un formato di pasta fresca tipico del mio paese, Carloforte.

Insieme a curzetti, maccaruin, casulli e i classici ravioli di ricotta e bietole  costituiscono i primi piatti della domenica tabarchina.

In un passato abbastanza recente si preparavano in casa.

… ronzavo intorno alle donne di casa : mia madre, nonna Isa e la fidata Zepina.

Attendevo impaziente che l’impasto fosse pronto.

Dopo averlo assemblato lo suddividevano in tre parti per lavorarlo più agevolmente. Con movimenti lenti, allargavano e stendevano la pasta creando tutto intorno un intreccio. La riunivano poi tutta insieme e la lasciavano riposare sotto un candido telo di lino.

Finalmente ricevevo il mio pezzetto in omaggio e, indossato il mio grembiulino dai colori sgargianti, provavo e riprovavo, assimilavo quei gesti che ormai fanno parte del mio DNA.

Ingredienti :

per la pasta :

  • 250 g di farina 0
  • 150 g d’acqua
  • sale

Per il sugo :

  • un mazzo di asparagi selvatici
  • 1 cipollotto
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 rametti di maggiorana
  • 9 gamberi
  • sale,pepe e zenzero
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • bottarga di muggine

Preparazione :

Impastate la farina con acqua e sale fino a quando otterrete un composto liscio .

Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e lasciate riposare mezz’ora.

Trascorso questo tempo tagliate la pasta e ricavatene dei bastoncini spessi circa 1 cm e riduceteli a tocchetti della dimensione di un cece e imprimendo le dita (medio e indice) trascinateli sulla spianatoia.

Tagliate le punte degli asparagi e tenetele da parte.

Lessate i gambi e passateli al passaverdura.

In un salta pasta mettete circa 2 cucchiai d’olio e rosolate le punte degli asparagi con il cipollotto,aggiungendo, se necessario un po’ d’acqua di cottura della pasta.

Unite il passato di asparagi.

Sgusciate i gamberi, eliminate il budellino e saltateli in un filo d’olio extravergine d’oliva, sfumate con il vino e aggiustate di sale, pepe e profumate con un pizzico di zenzero.

Lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela  al dente e completate la cottura nel condimento.

Aggiungete i gamberi e a fuoco spento le fettine di bottarga di muggine e le foglioline di maggiorana.

Buon lavoro 

Vannisa