Crea sito

PASTIERA NAPOLETANA

Pastiera napoletana ricetta dolce e tradizionale di Pasqua! Anzi la regina dei dolci di Pasqua! I napoletani sanno il fatto loro, hanno una infinità di ricette pasquali una meglio dell’altra, lo so per una romana fare la pastiera è un po’ come per un napoletano fare la carbonara, ma giurin giurello non ho stravolto nulla mi sono attenuta alla ricetta pastiera napoletana originale, perché la pastiera proprio come la carbonara non si tocca, sono quei piatti regionali a cui teniamo e che amiamo per quello che sono, il suo meraviglioso color oro quasi caramello direi è unico ed inconfondibile, il profumo, la bontà di questo dolce sono indescrivibili, è un rito la sua preparazione, e va fatta con calma e tranquillità,
Si prepara il giovedì Santo, nelle cucine napoletane le donne di casa si mettono ai fornelli per preparare tutte le ricette tipiche di Pasqua come il tortano e casatiello.
Come ogni dolce regionale che si rispetti, la pastiera ha le sue varianti che si tramandano di famiglia in famiglia, io ho voluto realizzare la pastiera classica con la pasta frolla friabile, ricotta cremosa, grano, ovviamente più riposa e più è buona, la pastiera di ricotta va preparata rigorosamente in anticipo in modo che riposando per qualche giorno gli ingredienti si amalgamino tra loro, ed al taglio della fetta sprigiona quel profumo unico che ti fa pensare subito alla Pasqua festeggiata in casa con le persone più care, ok di dice Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, ma io la festeggio sempre con i miei.
Vediamo come fare la pastiera napoletana originale
E se la provate… fatemi sapere !
Vale

LEGGETE ANCHE
PIZZA DOLCE DI PASQUA
CASATIELLO NAPOLETANO

PASTIERA NAPOLETANA RICETTA ORIGINALE
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo3 Giorni
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI PASTIERA NAPOLETANA RICETTA TRADIZIONALE

Per la pasta frolla

  • 300 gfarina 00
  • 3tuorli
  • 150 gstrutto
  • 125 gzucchero

Per la cottura del grano

  • 300 ggrano per pastiera
  • 200 mllatte
  • 30 gstrutto
  • scorza d’arancia

Per il ripieno di ricotta

  • 500 gricotta di pecora
  • 4tuorli
  • 250 gzucchero
  • 50 garancia candita
  • 50 gcedro candito
  • aroma millefiori
  • 1 baccavanillina

Preparazione

COME PREPARARE LA PASTIERA NAPOLETANA

  1. In una ciotola versate la farina 00, lo strutto e lo zucchero, lavorate il composto con la punta delle dita in modo che diventi sabbioso.

    Aggiungete i tuorli e continuate ad impastare fino ad ottenere una palla liscia.

    Avvolgere la pasta frolla per pastiera in un foglio di pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

PREPARATE IL GRANO

  1. In un pentolino versate il latte con il grano, lo strutto e la scorza di limone o arancia.

    Cuocete il grano a calore medio per circa 25 minuti e mescolate spesso fino ad ottenere una crema.

    Quando il grano sarà cremoso, toglietelo dal calore e lascialo raffreddare completamente.

    PER LA CREMA DI RICOTTA PER LA PASTIERA NAPOLETANA

    Setacciate la ricotta, unite lo zucchero, le uova e mescolate benissimo con una frusta a mano o con le fruste elettriche.

    Aggiungete anche il grano cotto, l’arancia ed il cedro canditi tagliati a pezzetti, la vaniglia e l’aroma millefiori o se preferite l’aroma di fiori d’arancio.

    Mescolate benissimo il ripieno per pastiera.

COME SI FA LA PASTIERA NAPOLETATA ORIGINALE

  1. A questo punto avete tutto pronto per comporre finalmente la vostra ricetta pastiera napoletana.

    Con lo strutto ungete uno stampo, infarinatelo e tenetelo da parte.

    Riprendete la pasta frolla dal frigorifero e con l’aiuto di un mattarello stendete un cerchio dello spessore di mezzo cm.

    Foderate la tortiera con la base di frolla e alzate i bordi per contenere il ripieno di ricotta e grano.

    Versate al suo interno la crema di ricotta, livellatela per bene e rifinite la pastiera napoletana con le losanghe di pasta frolla.

COME CUOCERE LA PASTIERA NAPOLETANA

  1. Fate scaldare il forno in modalità statica alla temperatura di 170°.

    Infornate la pastiera di ricotta e fatela cuocere per circa 80 minuti.

    Una volta che la pastiera avrà un colore ambrato toglietela dal forno e lasciatela raffreddare completamente.

    Spero di aver eseguito al meglio la ricetta pastiera di Pasqua , se cosi non fosse ricordate sempre che sono una romana che fa la pastiera!

    Comunque era buonissima! Parola della vostra Vale!

  2. VARIANTI E CONSIGLI

    La ricotta deve essere acquistata il giorno prima ed essere messa in un colino per tutta la notte in modo che sia ben asciutta.

    Se preferite una volta cotto il grano può essere frullato.

    Potete sostituire la vaniglia con poca cannella.

    Per i tempi di cottura, regolatevi sempre con i vostri forni.

    Se la ricetta vi è piaciuta, potrebbero interessarvi anche COLOMBA SALATA VELOCE o PIZZA DI PASQUA AL FORMAGGIO o CROSTATA DI RICOTTA

CONSERVAZIONE

La pastiera napoletana originale si conserva per 5/6 giorni, onestamente trovo dei pareri discordanti se dentro o fuori dal frigorifero, io la lascio fuori e non vicino a fonti di calore ovviamente.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI)

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

17 Risposte a “PASTIERA NAPOLETANA”

  1. Enrico questa è la mia ricetta quando deciderò di fare la tua te lo farò sapere grazie

  2. Tra le tante in rete, replicherò, o perlomeno ci proverò, la tua! Davvero invitante e sicuramente buonissima…

  3. Ciao!
    La mia pastiera è in forno, sarà dura aspettare 2 giorni 😛
    L’ho fatta per fare una sorpresa a mia madre per domani sera, chissà!
    Grazie

  4. Ovviamente dopo tre ore che era cotta c’era un profumo in casa… Fantastico. Piaciuta? No addirittura rubata!!!! Insomma la sua vita è stata meno di 24 ore!!!
    Non mi è venuta bella perchè io e la pasta frolla ancora non ci capiamo e ho dovuto attaccare pezzo per pezzo e non mi esprimo sulle striscioline stile Frankestein… Ma buonissima sul serio. Poi la tua frolla è troppo buona!!!!!
    Grazieee

  5. Ciao, la sto rifacendo per l’ennesima volta :))))
    alla fine degli ingredienti c’è scritto “vaniglia”… e poi nella procedura non è inserito.
    Forse la mia domanda è banale ma quando va messa e quale va usata?
    Grazie

  6. Chiedo scusa…vorrei fare questa ricetta…adoro la pastiera…ma sorge un dubbio…ho comprato il grano cotto…lo devo bollire nuovamente con il latte intero? Vi prego vorrei una risposta la ricetta è molto chiara ma voglio essere sicura di quello che faccio

    1. Ciao Letizia, si ti consiglio di bollirlo nel latte in questo modo otterrai una cremina da aggiungere alla ricotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *