Crea sito

Struffoli al miele dolce Napoletano

Struffoli al miele dolce Napoletano, ricetta della tradizione partenopea. I dolci in Italia e nel mondo hanno un ruolo importante per celebrare le festività. Ogni ricorrenza ha il suo. Tutti i dolci nascono a livello regionale per poi essere conosciuti e amati da tutti. Qualcosa di simile si prepara anche in Umbria, Abruzzo e Molise, la cicerchiata che molto assomiglia ai gli struffoli.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfarina 00
  • 80 gzucchero
  • 60 gburro
  • 3 cucchiailiquore all’anice
  • 3uova
  • 1arancia (buccia grattugiata)
  • 1limone (buccia grattugiata)
  • q.b.olio di arachide
  • 250 gmiele millefiori
  • q.b.palline colorate

Strumenti

  • Ciotola
  • Spianatoia
  • Pentolino

Preparazione

  1. Impastate in una ciotola la farina setacciata, le uova con l’anice, le scorze degli agrumi grattugiate, il burro e lo zucchero. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per un’ora.

  2. Riprendete la pasta dal frigo e tirate sulla spianatoia, con piccole quantità, dei cordoncini e con la punta del coltello fate come per gli gnocchi tanti dadini.

  3. Distanziateli fra di loro e versate un pò di farina per non farli attaccare.

  4. Friggete gli struffoli in un pentolino con abbondante olio caldo, pochi per volta. Scolateli appena prendono colore.

  5. A bagnomaria fate sciogliere il miele e versatelo in una ciotola insieme agli struffoli.

  6. Se avete a disposizione un coppapasta usatelo per realizzare una corona di struffoli al miele dolce Napoletano, altrimenti va bene anche un bicchiere al centro del piatto.

  7. Con due cucchiai iniziate a sistemare gli struffoli tutti intorno al coppapasta.

  8. Decorate a piacere con palline colorate, oppure con scorzette d’arancia candite.

  9. Struffoli al miele dolce Napoletano pronti!

SEGUIMI

SEGUIMI SU FACEBOOK, SU INSTAGRAM, SU PINTEREST E SU TWITTER.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!