Filetti di merluzzo alle olive e limone

Questi filetti di merluzzo sono cotti al forno e impanati, ma questa volta ho voluto aggiungere all’impanatura delle olive verdi e dei capperi. In questo modo basta aggiungere pochissimo sale alla preparazione, perché sia le olive che i capperi sono già piuttosto saporiti.

Si ottiene così un secondo piatto leggero e saporito, che piacerà anche ai bambini (inoltre i filetti surgelati sono già puliti e spinati, perciò la preparazione di questo piatto risulta anche molto semplice e veloce).

Il merluzzo è un pesce ricco di proteine ad alto valore biologico, di alcune vitamine del gruppo B e di sali minerali come potassio, fosforo, iodio e ferro. E’ invece povero di calorie e di grassi, quindi è un pesce molto leggero. Gli acidi grassi presenti sono di natura polinsatura (omega 3 soprattutto).

Da solo non è molto saporito e ha un gusto abbastanza neutro, perciò si presta ad essere condito in svariati modi e alla preparazione di polpette/polpettoni, dove viene arricchito da altri ingredienti.

Qui trovate altre ricette con i filetti di merluzzo.

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Filetti di merluzzo surgelati 400 g
  • Pangrattato 50-60 g
  • Olive nere 10
  • Capperi sott'aceto 1 cucchiaino
  • Limone 1
  • Semi di sesamo 1 cucchiaino
  • Pepe bianco 1 pizzico
  • Sale 1 pizzico
  • Olio extravergine d'oliva 1 filo

Preparazione

    • Tritare i capperi e le olive, unirli al pangrattato insieme a un pizzico di pepe bianco.
    • Grattugiare la scorza di un limone e aggiungerla al pangrattato, poi unire anche i semi di sesamo.
    • Impanare i filetti di merluzzo leggermente scongelati (passateli sotto il getto d’acqua tiepida, in questo modo l’impanatura aderirà meglio al pesce) con il composto preparato.
    • Sistemare i filetti in una teglia rivestita con carta da forno, condirli con poco sale e un filo d’olio extravergine d’oliva.
    • Cuocere a 200 gradi per 15 minuti circa.

Note

Precedente Gnocchi di carote viola con datterini e feta Successivo Crostata alla crema di cocco e frutti di bosco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.