Trecce di pan brioche al burro

Per il fine settimana non possono mancare le trecce di pan brioche al burro; sono super soffici e per la colazione o la merenda sono il massimo. Non c’è niente di più appagante che mettere le mani in pasta in queste giornate fredde per ottenere un’impasto soffice da coccolare e modellare a piacere. Dico la verità sono stata indecisa sulla forma poi alla fine ho optato per le trecce; mi piace vedere..a cottura ultimata, nell’intreccio la parte soffice che s’intravede dell’interno, . Non sono molto dolci, infatti la quantità dello zucchero nell’impasto è minima e sapete perchè? Per poterle tagliare a metà e farcire con nutella, marmellata a piacere, vi assicuro che sono guduriose al massimo. Ho utilizzato la macchina del pane per impastare ma, come sempre, aggiungerò nel procedimento la modalità manuale. Vediamo ora come fare le trecce di pan brioche al burro.

Trecce di pan brioche al burro  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Trecce di pan brioche al burro

Per il pan brioche (con queste dosi ne ho realizzate 7 trecce medie)

  • 250 g di farina manitoba
  • 280 g di farina 00
  • 250 ml di latte tiepido
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • 1 uovo intero medio
  • 1 pizzico di sale fine
  • 80 g di burro morbido + 20 g fuso e tiepido per spennellare
  • 1/2 cubetto di lievito di birra fresco (12,5 g)
  • poca farina per la spianatoia

Altri ingredienti

  • 1 tuorlo diluito con poca acqua
  • zucchero in granella

Impasto con la macchina del pane

Intiepidite il latte aggiungete 1 cucchiaino di zucchero prelevato dalla dose e il lievito di birra sbriciolato e mescolate, dopodichè versate nel cestello della macchina del pane.

Unite anche l’uovo, lo zucchero, il miele, il burro morbido ed infine setacciatevi sopra le farine, fate un buchetto ed inserite il sale.

Avviate il programma impasto + lievitazione della durata di 1 ora e mezza.

 Impasto tradizionale a mano

Come sopra, intiepidite il latte e fatevi sciogliere il lievito con lo zucchero. In una ciotola capiente setacciate le farine con il sale, fate una fossetta al centro e aggiungete lo zucchero, il burro morbido, l’uovo leggermente sbattuto, il miele. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti aggiungendo poco alla volta il latte. Ottenuto l’impasto trasferitelo sulla spianatoia e lavoratelo fino a formare il classico panetto, ponetelo in una ciotola leggermente infarinata e sigillatela con pellicola da alimenti, ponete a lievitare fino al raddoppio dell’impasto.

Procedimento

Dopo la lievitazione, trasferite l’impasto sulla spianatoia e bilancia alla mano, tagliate dal panetto pezzetti di circa 50 g l’uno.

Iniziate con tre pezzetti alla volta per formare la treccia: arrotolateli formando tre cilindretti, uniteli da un lato e intrecciate, poi posizionate all’interno l’attaccatura finale e la treccia è fatta; procedete così fino ad ultimare tutto l’impasto.

Accendete a 40° il forno poi spegnetelo.

Trecce di pan brioche al burro  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Foderate una leccarda con carta forno (meglio due teglie.. lievitano molto e me ne sono accorta alla fine), posizionate le trecce ben distanziate e spennellatele con il burro fuso e tiepido, infornate per favorire la 2° lievitazione di 1 ora.

In una ciotolina sbattete il tuorlo con 2 cucchiai di acqua; terminata la 2° lievitazione sfornate le trecce, alzate la temperatura del forno a 180° in modalità statica. Spennellate le trecce con il tuorlo e spargete su ognuna granella di zucchero, infornate a temperatura raggiunta per 20′ circa ponendo sul fondo del forno un pentolino con acqua bollente.

Quando le trecce di pan brioche al burro saranno dorate, sfornatele e fatele raffreddare su gratelle…..appena tiepide ci credete che ne sono sparite la metà?

Trecce di pan brioche al burro  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

Precedente Come preparare i muffin Successivo Finocchi al forno con prosciutto e formaggio

36 commenti su “Trecce di pan brioche al burro

  1. teresa il said:

    Ciao, carissima, sono strabuone (e non avrebbe potuto essere altrimenti)!!!
    Le ho fatte grandi come brioches da bar e me ne sono venute una dozzina, solo che si-amo solo io e mio marito, come le posso conservare belle morbide come appena fatte?
    Pensi che si possano surgelare?

  2. ciao Silvana, volevo ringraziarti per le tue splendide ricette, riesco a far cose che non avrei mai pensato di saper fare…..
    una domanda: sia questo impasto che quello del pan brioche con la marmellata mi sono venuti morbidissimi, al punto da non riuscire a lavorarli con le mani, e ho seguito esattamente le dosi. E’ normale?
    Ho impastato con il bimby

    • silvanaincucina il said:

      Io Rosi ho impastato usando la macchina del pane e ti assicuro che le dosi sono perfette anche se impasti a mano. Evidentemente con il Bimby ci vuole un po’ di farina in più forse dovuta al suo modo tutto particolare di impastare…ma strano però….forse per pesare gli ingredienti hai usato direttamente la bilancia del Bimby? te lo chiedo perchè io uso quella elettronica ma a parte non mi ci sono mai trovata con la bilancia bimbina.

  3. Marina il said:

    Ciao silvana,
    Cortesemente si potrebbe avere la procedura col bimbi?
    E poi come si fa a dimezzare la dose se quella intera porta un uovo?
    Grazie 🙂

    • silvanaincucina il said:

      Marina con il Bimby non l’ho fatta, ma presumo se hai dimestichezza con il robot che non cambi di molto la procedura. Quando vuoi dimezzare 1 uovo è semplice: lo sgusci in una ciotolina e lo sbatti per amalgmarlo dopo di che ne prelevi la metà…. 😉 ciaoo e buona serata!

  4. Giusy il said:

    Queste trecce di pan brioche al burro sono veramente buonissime e soffici!!! Una tira l’altra!!! Le ho preparare ieri sera e stamattina non riuscivo a smettere di mangiarle!!! Complimenti per tutte le tue ricette!!! Non ho un blog mio ma passo tutti i giorni a visitare il tuo!!! Ho fatti tante delle tue numerose ricette e riescono sempre alla perfezione!!! Ancora complimenti!!!

  5. Marta il said:

    Buona Domenica, cara Silvana.
    Favolose le brioches. Io le faccio spesso, ma ho sempre utilizzato una bustina di lievito di birra liofilizzato. Essendo una “seguace” della manitoba ne metto un pò di più. Non le ho, però, mai spennellate con burro fuso.
    A cosa serve? Lo farò, anche se uso margarina.
    W le trecce!! Di solito, le faccio la sera e appena sfornate sono una bontà, ma al mattino, non sempre morbide. Qual è il trucchetto?
    Grazie

    • silvanaincucina il said:

      La farina manitoba rende più soffici gli impasti quindi va bene, il burro fuso in questa particolare ricetta serve a infondere il suo sapore, puoi spennellarle con del latte, niente margarina. Poi dopo che sono lievitate procedi con l’uovo diluito e se non vuoi mettere lo zucchero in granella spargi un pochino di quello semolato, farà una crosticina deliziosa. Quando sono fredde chiudile in uncontenitore ermetico e prima di mangiarle scaldale un pochino, saranno come appena sfornate! Ciao Marta carissima spero di esserti stata d’aiuto! Buona domenica…

  6. Roberto il said:

    Silvana, sono io che ringrazio te per tutte queste meraviglie, mi fai diventare ogni giorno più bravo 😉
    Scusate l’off topic.. Sono contento e nello stesso tempo streeemaato.. Ho appena sfornato il mio primo panettun … Odissea iniziata ieri pomeriggio e termita poco fa 🙂 l’aspetto e profumo sono stupendi per il resto vi saprò dire tra qualche ora 🙂 intanto qui continua a diluviare da ieri pomeriggio…

    • silvanaincucina il said:

      O mamma chissà che bontà..io faccio diventare te più bravo? Noooo maddai..non vedo l’ora di sapere come sarà venuto il panettun..ma sei di Milano?

      • Roberto il said:

        E’ vento stupendo considerato che era la prima volta che lo facevo, letteralmente spazzolato dopo pranzo.
        No, non sono di Milano, sono della prov. di Bari

      • silvanaincucina il said:

        Ed io dalla Romagna provincia di Ravenna…..un caro saluto e ci credo che lo hanno spazzolato..chissà che bontà!

  7. Roberto il said:

    Sono le classiche brioscine che mangiavo da piccolo.. Invece della granella ci metta amo zucchero semolato che cuocendo formava un qualcosa di croccante e delizioso, da provare indubbiamente 😉

    • silvanaincucina il said:

      Sai è la prima volta e sono grandicelle come trecce, magari dimezzare la dose d’impasto per farle più piccine a monoporzione…ma sono così soffici, una bontà! 😉

    • silvanaincucina il said:

      Lucia se vuoi farle da regalare dimezza la dose dell’impasto per ogni treccia, 50 g per tre (da intrecciare) poi vengono grandicelle se fai 25 g sono perfette…buona idea e buona domenica!

  8. Antonella il said:

    Ciao Silvana complimenti x le tue ricette anche questa deve essere buonissima infatti voglio provare a farla nonostante stia perennemente a dieta. Se uso la ricotta al posto del burro va bene uguale? grazie e complimenti ancora ciao

    • silvanaincucina il said:

      Antonella sono sincera non l’ho mai usata la ricotta nel pan brioche ma di sicuro sarà ottima e rende la pasta più leggera….fammi sapere se la fai con la ricotta sono interessata al risultato! Buona serata e ciao!

      • Roberto il said:

        Più che ricotta che potrebbe risultare “stucchevole” prova con il Philadelphia, nei muffins io lo uso e dona loro una sofficezza incredibile non compromettendone il gusto

      • silvanaincucina il said:

        Gran consiglio Roberto come sempre….sei prezioso…buona domenica!

  9. giunela il said:

    Mi fan più voglia queste meravigliose trecce, che la più sofisticata torta di pasticceria ! Odore e sapore d’infanzia. Brava e grazie.

Lascia un commento