Lasagne verdi al salmone doppia ricetta anche light

Regine dei primi piatti per le feste, dalla vigilia al primo giorno dell’anno, le lasagne verdi al salmone sono sicuramente le più desiderate e apprezzate da grandi e bambini. Se non le avete mai assaggiate, dovete assolutamente provarle perchè le lasagne verdi sono per davvero sfiziosissime. Quest’anno, per cambiare un pochino il menu, ho appunto preparato le lasagne verdi al salmone e, dopo averle assaggiate (e divorate dal marito e dal nipote!), mi sono convinta di fare un figurone con i miei ospiti.Sicuramente potete prepararle con largo anticipo e poi conservarle nel freezer, per l’utilizzo e relativa cottura basterà lasciarle scongelare in frigo il giorno prima e poi passarle direttamente nel forno. Andiamo ora al procedimento perché anche voi possiate gustare queste golose lasagne verdi al salmone. Aggiungo anche una versione delle lasagne verdi al salmone più leggere in versione light per chi, anche durante le feste, tiene sotto controllo il peso.

Lasagne-verdi-al-salmone
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    120 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    8
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la ricetta tradizionale

  • 3 uova di pasta fresca (agli spinaci)
  • 300 g salmone affumicato (a fettine)
  • 200 g robiola (oppure ricotta di pecora)
  • 100 g parmigiano (grattugiato)
  • 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva

Lasagne verdi in versione light

  • 300 g pasta fresca senza uova con spinaci
  • 300 g salmone affumicato (a striscioline)
  • 250 g Ricotta di pecora
  • 100 g parmigiano
  • 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Ideale una teglia antiaderente in metallo oppure in porcellana da forno quadrata di 35×35 cm circa.

    Preparate la pasta verde agli spinaci come da ricetta allegata (cliccando sul link), avendo cura, una volta stesa o tirata allo spessore ideale con il mattarello o la macchina sfogliatrice, di sbollentarla, tagliata a pezzi più o meno uguali in acqua bollente salata con 1 cucchiaio di olio, per 2 minuti, 2 o 3 pezzi di pasta per volta.

    Prelevate la pasta cotta con una ramina forata immergendola in una ciotola con acqua fredda (procedimento utile per bloccare la cottura) infine stendete i pezzi di pasta su teli puliti da cucina e tamponateli con cura e procedete in questo modo fino ad esaurire la pasta.

  2. lasagne verdi al salmone

    Preparate la besciamella (ricetta a scelta) poi travasatela dalla casseruola in una pirofila in pirex o porcellana da forno sigillandola a pelle con pellicola lasciandola intiepidire. (in questo modo si evita la formazione della pellicina in superficie).

    Tagliate il salmone a striscioline e tenetelo a portata di mano così pure la robiola e il parmigiano.

    Velate la teglia delle lasagne con una cucchiaiata di besciamella poi sistematevi il primo strato di pasta precotta (come da procedimento illustrato).

  3. Lasagne verdi al salmone

    spalmate ancora una cucchiaiata di besciamella e aggiungete fiocchetti di robiola e una manciata abbondante di parmigiano, ancora la pasta poi besciamella e salmone, via via fino a terminare gli strati con pasta besciamella e parmigiano.

    Accendete il forno a 200° in modalità ventilato, occludete la teglia di lasagne verdi con carta stagnola e una volta che il forno ha raggiunto la temperatura impostata infornate per 40 minuti.

    A fine tempo eliminate la stagnola e lasciate gratinare le lasagne fino a che si sarà formata una crosticina dorata.

    A cottura ultimata sfornatele e lasciatele intiepidire quanto basta poi tagliate le porzioni e servite nei piatti le lasagne verdi al salmone.

  4. Lasagne verdi al salmone

Note

Per realizzare la pasta fresca senza uova ( ideale per le lasagne verdi al salmone in versione light) serviranno: 300 g di farina 00, 150 g di spinati già cotti, 50 ml di acqua tiepida e 1 cucchiaino di olio evo.

Il procedimento è molto semplice: se utilizzate un mixer versate la farina con gli spinaci già cotti e leggermente strizzati, l’acqua, l’olio e il sale. Frullate fino ad ottenere un impasto a palla, trasferitelo sulla spianatoia poi tagliatelo in tre porzioni. Tirate con la macchinetta le strisce di pasta che andrete successivamente a sbollentare per poi procedere a formare le lasagne.

L’assemblaggio in teglia e il tempo di cottura è lo stesso che per le lasagne verdi su indicate.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

Altre ricette correlate: PASTA FRESCA RIPIENA O AL FORNO

Seguimi su GOOGLE + e su PINTEREST

Precedente Torta al cioccolato con nocciole e amaretti Successivo Plumcake salati ricette per tutti i gusti

Lascia un commento