Gnocchi di ricotta e patate

Gli gnocchi di ricotta e patate sono, a mio avviso, i più delicati fra tutte le preparazioni di base che ho sperimentato. Facilissimi da preparare possono essere congelati e conservati per quando si ha poco tempo e si vuole portare in tavola un primo piatto appetitoso. Si prestano ad accogliere ogni condimento: dal semplicissimo pomodoro e basilico a tutti i  pesti di verdure. Saranno a dir poco speciali conditi con un buon ragù di carne alla romagnola, la realizzazione degli gnocchi di ricotta e patate e semplicissima..a voi la scelta del condimento per ottenere un piatto diverso a piacere.

Gnocchi di ricotta e patate
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:6
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 300 g patate (già lessate e schiacciate)
  • 300 g Ricotta di pecora (asciutta)
  • 150 g Farina 00
  • 1 tuorlo d’uovo
  • q.b. Sale fino

Preparazione

  1. Le patate utilizzate per gli gnocchi potete velocizzarne la cottura sbucciandole e poi cuocerle nella pentola a pressione; poste nell’apposito cestello con 1 bicchiere e mezzo di acqua nella pentola calcolate 13 minuti dal fischio.

    Una volta cotte schiacciatele ancora calde sulla spianatoia leggermente infarinata e lasciatele raffreddare.

    La quantità della farina indicata può essere approssimativa per la qualità delle patate, possono assorbirne di più o di meno. Per sicurezza utilizzatene poca per volta aggiungendola a mano a mano all’impasto, dovrete ottenere un composto di giusta consistenza piuttosto morbido ma lavorabile. Tenete conto che più farina aggiungete avrete con degli gnocchi piuttosto duri e indigesti dopo la cottura.

  2. Trasferite le patate schiacciate in una ciotola capiente, aggiungete la ricotta ben sgocciolata e più asciutta possibile, il tuorlo d’uovo, sale q/b e iniziate ad impastare aggiungendo poca farina per volta.

    Ottenuto l’impasto trasferitelo sulla spianatoia infarinata e tagliatelo a porzioni più o meno uguali.

    Arrotolate ogni parte d’impasto fino ad ottenere dei cordoncini e tagliateli a tocchetti.

    Ora potete creare agli gnocchi la classica rigatura passando ogni tocchetto sui rebbi di una forchetta, oppure come ho fatto io arrotolando ogni pezzetto fra i palmi delle mani ottenendo delle palline.

  3. Sistemate gli gnocchi di ricotta e patate su vassoi foderati con carta da forno e spolverata con della semola rimacinata, potrete tenerli così fino alla cottura oppure mettere i vassoi in freezer e quando gli gnocchi saranno induriti dal gelo raccoglierli in sacchetti adatti alla conservazione.

Note

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

Altre ricette simili: PASTA FRESCA FATTA IN CASA

Precedente Tortine di ricotta al limone con glassa Successivo Crema pasticcera senza uova alla curcuma

Lascia un commento