Congelare gli impasti lievitati dolci e salati

Generalmente si pensa che sia impossibile congelare gli impasti lievitati dolci e salati e poi ottenere, in cottura, la sofficità e la fragranza tipica di questi prodotti da forno. Niente di più sbagliato,si può e anche con ottimi risultati. Nel corso degli anni ho conservato nei miei ricettari cartacei appunti e ritagli con queste dritte fondamentali per un’ottima conservazione e soprattutto come congelare gli impasti lievitati preparati in quantità. In questo post, inoltre, vi spiego come conservare al meglio non solo gli impasti lievitati ma anche gli alimenti di base che li compongono.

Congelare gli impasti lievitati dolci e salati

Congelare gli impasti lievitati dolci e salati

Qualsiasi tipo di impasto vogliate conservare, che sia un’impasto per pizza, per il pane, la pasta brioche, pasta frolla, pasta sfoglia, pasta brisee (impasti privi di lievito) lavorate gli ingredienti e formate il classico panetto poi  suddividetelo a  porzioni del peso di 300 g. l’una e poneteli avvolti in carta da forno e poi in un sacchetto di polietilene ben sigillato e mettete in freezer. Si manterranno perfettamente dai 3 ai 6 mesi

Anche la pasta frolla al cacao si conserva perfettamente.

Per quanto riguarda l’impasto della pizza se volete avantaggiarvi, potete stenderla su una spianatoia o teglia della dimensione voluta, dopodichè arrotolatela nella carta da forno. La vostra base per la pizza, una volta scongelata,  sarà pronta per la teglia. Ricordatevi di farla lievitare a temperatura ambiente per risvegliare il lievito.

Per poter utilizzare le basi degli impasti lievitati basta portare l’impasto a temperatura ambiente e lasciarlo scongelare ( nel caso sia impasto con lievito di birra) in un luogo tiepido; una volta raggiunta la lievitazione ottimale procedere come da ricetta o preparazione.

Ora invece vediamo come congelare gli ingredienti contenuti in questi impasti singolarmente:

Congelare gli impasti lievitati dolci e salatiLatte (solo omogeneizzato) nelle confezioni originali escluso il vetro, si conserva perfettamente dai 3-4 mesi  per scongelarlo bastano 5-6 ore a temperatura ambiente o 7-8 ore in frigorifero.

 

Congelare gli impasti lievitati dolci e salatiBurro nelle confezioni originali max 250 g se la pezzatura del burro arriva a grande quantità basta porzionare a 200 g e conservare in carta oleata o in sacchetti da freezer si conserva bene dai 7-8 mesi.

 

Congelare gli impasti lievitati dolci e salatiFormaggi spalmabili o morbidi nelle confezioni originali oppure in sacchetti di polietilene da congelatore, si conservano bene dai 4-5 mesi e si scongelano dopo 7-8 ore in frigorifero

 

Congelare gli impasti lievitati dolci e salatiPanna liquida fresca nelle confezioni originali si mantiene bene fino a 3 mesi e si scongela in frigo in 5-6 ore

 

 

 

Congelare gli impasti lievitati dolci e salatiIl lievito di birra si congela i cubetti o panetti da 25 g nella confezione originale, massimo per 2 mesi, all’utilizzo si fa sciogliere in mezzo bicchiere d’acqua tiepida con poco zucchero.

 

 

 

26 Risposte a “Congelare gli impasti lievitati dolci e salati”

  1. Buonasera , articolo davvero interessante , capita spesso che avanzi l’impasto ed è una buona idea congelarlo per evitare sprechi , volevo chiedere se si può congelare anche l’impasto con semola di grano duro rimacinata 80% +20% farina 00 , quello per fare la pasta o i ravioli per capirci , grazie .

    1. Buongiorno Antonino, si certo che si può seguendo le linee di base come qualsiasi altro impasto. Buona giornata

  2. Porto la nostra esperienza.
    Premesso che possediamo un tunner criogeno pertanto non è paragonabile ad un freezer di casa ma il procedimento è lo stesso.
    Come ho letto in realtà la lievitazione è sicuramente più veloce della maturazione ragion per cui una lunga lievitazione porta necessariamente ad una maturazione. Ma fino a quando? Bella domanda. Qui interviene la farina che se non ha un W alto la pasta rischia di “screscere” ma con la farina di casa questi equilibri vanno verificati caso per caso.
    Per assurdo fino a non molto tempo fa il congelamento della pasta veniva visto come uno spauracchio. Oggi con le nuove tecniche si può affermare che in termini di malleabilità la pasta congelata risulta più rilassata della fresca. Peranto viva il congelamento.
    Alcuni confondono il prodotto congelato con il precotto (ohhh) per carità! Il precotto è un prodotto industriale fatto con lieviti rapidi e quindi maturazione zero…. però ne parleremo un’altra volta.

  3. Io faccio così… Impasto e faccio lievitare un pò, poi congelo.
    All’occorrenza tiro fuori le palline e le faccio scongelare e lievitare di nuovo. Bisogna tenere conto che la lievitazione quasi mai coincide con la maturazione della pasta.

  4. quando preparo i kranz li preparo con ingredienti freschi . poi devono ancora lievitare 2 ore e quindi si cuociono. ora , se voglio congelarli, quando li devo congelare? prima o dopo l ‘ultima lievitazione?. poi quando li scongelo lo devo tenere 12 ore nel frigo o 12 ore nel forno spento? infine se li scongelo nel frigo ad esempio li metto alle 6 di sera li tiro fuori alle 6 del mattino e poi li lascio ancora a temperatura ambiente o li cuocio subito? Mi stò complicando? ciao grazie Kate

    1. Caterina non ne ho idea mai preparato i kranz mi dispiace. magari sul web trovi qualcosa di specifico…ciao e buona serata

  5. Scusa non ho capito bene, l’impasto per focacce pan brioche e tutti quelli che richiedono lievitazione, vanno prima congelati e poi fatti lievitare??????
    Grazie!!!

    1. Appena finito l’impasto lo porzioni nella pezzatura preferita dopodichè lo avvolgi in carta oleata e congeli. Poi per utilizzare questo impasto congelato basta che lo lasci scongelare in frigo per alcune ore poi a temperatura ambiente per risvegliare il lievito e procedi con la ricetta che preferisci. Puoi anche formare le brioche o altro e procedi come sopra. Spero di essere stata esaustiva Marialucia ciaooo

    1. Si che puoi Claudia, quando lo togli dal freezer lascia riprendere la lievitazione a temperatura ambiente per 2 orette poi procedi alla cottura.

  6. mi sono appena iscritta alla tua newsletter…..complimenti per queste informazioni sul congelamento dei lievitati….grazie!

    1. Ma grazie Monica spero tanto ti siano d’aiuto come li utilizzo anch’io, un buon fine settimana e a presto!

  7. grazie alcuni dei tuoi consigli già li adoperavo da tempo altri sono risultati utili, fa sempre piacere ritrovare post con chiarimenti, suggerimenti. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.