Crea sito

Ciambella tipica di Romagna

Ho già pubblicato altre ricette della ciambella tipica di Romagna, ma questa di oggi è la ricetta tradizionale e originale per eccellenza in quanto contiene lo strutto nell’impasto. Fin dai tempi antichi preparare la ciambella era un lusso che pochi si potevano permettere; i ricchi signori della borghesia usavano il più pregiato burro mentre per i contadini, che del maiale conservavano tutto come fosse oro, lo strutto entrava con prepotenza anche nei dolci casalinghi, infondendo gusto e sofficità. Per questo motivo la ciambella tipica di Romagna può essere realizzata in diversi modi in base alla ricetta preferita con ingredienti simili ma differenti fra di loro. Immancabile e sempre buonissima da “tociare” cioè intingere nel vino rosso o Albana a fine pasto oppure a colazione nel caffellatte. Per le cuochine moderne provviste di Bimby inserisco la procedura per realizzare la ciambella tipica di Romagna con il Bimby.

Ciambella tipica di Romagna

 

Ciambella tipica di Romagna

Ingredienti per 4 filoni (dimezzate le dosi per una quantità minore)

  • 1 kg di farina tipo 00
  • 240 g di strutto (a chi non piace utilizzare il burro o margarina)
  • 400 g di zucchero semolato
  • 8 uova intere medie
  • 200 g di latte intero tiepido
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 bustina e mezza di lievito per dolci
  • zucchero in granella q/b per decorare

Altre ricette simili:

Ciambella romagnola alla ricotta

Ciambella romagnola ricetta originale

Procedimento tradizionale

Setacciate la farina con il lievito sulla spianatoia e formate la classica fontana. Al centro formate un incavo e mettetevi lo zucchero, lo strutto, le uova leggermente sbattute a parte e la scorza grattugiata del limone poi iniziate ad amalgamare fra di loro gli ingredienti utilizzando una forchetta e aggiungendo a mano a mano il latte tiepido.

Poi procedete ad impastare a mani aperte utilizzando un tarocco per raccogliere eventuale impasto o farina attaccata alla spianatoia. Procedete fino ad ottenere un composto morbido.

Foderate una teglia capiente da forno (la leccarda è ideale) e dividete l’impasto in due filoni oppure pagnottelle a piacere.

Distribuite la granella di zucchero sulla superficie e infornate a 180° per circa 30 minuti o fino a che la ciambella tipica di Romagna sarà dorata.

A cottura ultimata lasciatela raffreddare nella teglia poi potrete tagliarla a fette e servirla a piacere.

(Potrete anche congelarla a fette ben chiuse in un contenitore o in sacchetti appositi)

Procedimento con il Bimby

Mettete nel boccale la scorza del limone e frullate 10 sec. veloc. Turbo. Aggiungete le uova, lo zucchero, lo strutto e frullate per 10 sec. a vel. 6

Unite anche la farina e il latte e frullate 20 sec vel. 6 e infine il lievito ancora per 5 sec. vel. 6

Capovolgete il boccale sulla spianatoia infarinata, eliminate la ghiera e i coltelli cadranno giù con l’impasto. ( un metodo facile e veloce per recuperare tutto l’impasto nel boccale)

Amalgamate il composto e procedete con indicato nel procedimento precedente.

Ciambella tipica di Romagna
Ciambella tipica di Romagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.