Asparagi in antipasto

Una ricetta tanto semplice ma di sicuro effetto: asparagi in antipasto. Per realizzare questo semplicissimo ma gustoso piatto è consigliabile approfittarne nella stagione degli asparagi e precisamente da metà marzo a tutto maggio, quando sui banchi della verdura abbondano anche a prezzo contenuto. Se si ha tempo e voglia di congelare gli asparagi si possono preparare tutti i mesi dell’anno; farlo è molto semplice, basta eliminare la parte dura dai gambi, spellarli poi scottare gli asparagi in acqua bollente leggermente salata per pochi minuti. A questo punto si lasciano raffreddare completamente adagiati su teli da cucina affinchè si asciughino per bene, e ultima fase sistemarli in orrizontale in contenitori appositi da freezer. Alla necessità di utilizzo basterà tuffarli direttamente nell’acqua bollente per terminare la cottura e saranno prontissimi per preparare gli asparagi in antipasto.

Asparagi in antipasto   Blog profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Asparagi in antipasto per 4 prs

  • 2 mazzi di asparagi (circa 24) più o meno della stessa misura
  • 4 uova sode tagliate a spicchi
  • carciofini sott’olio a piacere
  • filini di scorza di limone
  • ciuffi di maionese a piacere
  • sale e pepe

Procedimento

Mondate gli asparagi lavateli e poi lessateli in acqua leggermente salata utilizzando, se vi è possibile, la pentolina verticale con il cestello all’interno per proteggere le punte degli asparagi.

A cottura scolate gli asparagi e lasciateli intiepidire su teli da cucina.

Sgocciolate i carciofini dall’olio di conservazione, con l’attrezzino apposito ricavate dei filini dalla scorza del limone.

In ogni piatto per commensale, sistemate 6 asparagi ben disposti a raggio, salateli leggermente e magari aggiungete un pochino di pepe. Unite gli spicchi di uova sode, i carciofini, spargete filini di scorza e aggiungete ciuffetti di maionese sparsi.

Ed ecco fatto, semplicemente gustosi gli asparagi in antipasto.

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

4 Risposte a “Asparagi in antipasto”

  1. Gli asparagi coltivati credo di non averli mai assaggiati; ho mangiato alcune volte quelli selvatici e posso dire che, in qualsivoglia maniera siano preparati, sono buonissimi. Unico problema è che non si trovano facilmente come le cicorie di campo. Grazie Silvana per la ricetta molto gradita e… se ti riuscisse di trovarne di selvatici, prova con quelli…sono sicuro che il piatto sarà anche più buono del solito!
    Buona serata!

    1. Quelli selvatici Teo li troviamo in pineta fra i rovi, ma sono sottilini eh a parte il sapore amarognolo che hanno, tutta un’altra cosa con questi coltivati, più dolci. Dovresti assaggiarli grossi e carnosi sono buonissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.