Gnocchi allo zafferano ricetta base

Gli gnocchi allo zafferano sono di sicuro una variante molto invitante rispetto agli gnocchi classici preparati con le patate. Lo zafferano infonde un bel colore dorato all’impasto che va poi ad accentuarsi dopo la cottura; l’insieme poi raggiunge il massimo nella sua bella presentazione e nel suo sapore quando andrete ad abbinare questi gnocchi allo zafferano a sughi appetitosi, che siano essi a base di verdure, pesce o carne
Un procedimento facilissimo vi permetterà di portare a tavola un piatto invitante e sostanzioso; gli gnocchi allo zafferano inoltre potrete congelarli ed averli pronti all’occorrenza facendo sempre un’ottima figura.

Gnocchi di patate allo zafferano ricetta base
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Porzioni:
    4-6
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 1 kg patate (farinose per gli gnocchi)
  • 350 g farina 0
  • 1 uovo (medio)
  • 2 bustine zafferano
  • q.b. Sale fino

Preparazione

  1. Lavate e sbucciate le patate poi sistematele nel cestello della pentola a pressione e fatele cuocere a vapore per circa 12 minuti.

    Se invece preferite cucinare le patate nel metodo tradizionale in casseruola lavatele e ponetele in un casseruola immerse in acqua fredda; portatele al bollore e lasciatele cuocere fino a che infilando i rebbi di una forchetta risulteranno tenere. Scolatele e lasciatele intiepidire per sbucciarle oppure potete procedere in questo modo: schiacciare le patate con la buccia lasciando cadere la polpa in una teglia per poi lasciare intiepidire.

    Sulla spianatoia versate metà della farina formando una fontana, alcentro ponete le patate schiacciate e lasciatele raffreddare completamente.

    A parte, in una ciotolina, sbattete l’uovo con lo zafferano poi aggiungetelo all’impasto insieme alla farina rimasta e impastate il tutto fino ad ottenere un panetto morbido e compatto.

  2. Gnocchi di patate allo zafferano

    Tagliate un pezzo d’impasto alla volta arrotolandolo sulla spianatoia infarinata formando un cordoncino che taglierete in piccoli pezzi. Procedete in questo modo fino ad ultimare l’impasto

    Per rigare gli gnocchi potrete passarli sui rebbi di una forchetta oppure sul riga-gnocchi di legno.

  3. Sistemate gli gnocchi allo zafferano su vassoi con carta forno infarinata di semola di grano duro e ponete i vassoi nel congelatore lasciandoli indurire dal gelo.

    Raccoglieteli infine in sacchetti a porzioni per averli pronti all’occorrenza.

  4. Altre ricette correlate potrai trovarle su questa pagina di raccolta: PASTA FRESCA FATTA IN CASA

    Se clicchi MI PIACE alla mia pagina di FACEBOOK non perderai le mie ricette e aggiungerai valore al mio lavoro!

 
Precedente Tagliatelle ai funghi con pancetta croccante Successivo Gnocchi con broccoli zucca e prosciutto

Lascia un commento