Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette.

Oggi vi presento un piatto moderno, ma dai sapori classici. Infatti lo possiamo considerare un piatto a se , o un condimento, e ancora un secondo e contorno gustoso, che con l’aggiunta di pane o pasta diventerà un piatto completo.

Io l’ho utilizzato in tutte le versioni, come secondo, come antipasto a buffet, come condimento per la pasta , e infine accompagnato dalla besciamella come farcia per le lasagne o dei cannelloni.

Per vedere le migliori ricette con il cavolfiore cliccate qui

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4/6
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

600 g cavolfiore
30 g olio extravergine d’oliva
200 g pancetta affumicata (o guanciale/prosciutto a dadini)
100 ml vino bianco
4 uova
30 g parmigiano
1 ciuffo prezzemolo tritato
q.b. sale
q.b. pepe

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette

Passaggi

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette

Lavate il cavolfiore, dividetelo in cime e tritatelo grossolanamente con un coltello o con un robot.

Trasferitelo su un canovaccio e strizzatelo come fosse una caramella. Questo ci servirà per eliminare l’eventuale umidità contenuta.

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette.

In un tegame abbastanza largo fate sciogliere la pancetta affumicata e a cubetti insieme all’olio e a 2 foglie di alloro.

Appena la pancetta/guanciale/prosciutto è rosolata per bene, toglietela e mettetela da parte, lasciando nel tegame il grasso che ha mandato.

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette.

A questo punto aggiungete nella padella con il condimento rimasto, il cavolfiore tritato, il sale , il pepe, e 100 ml di vino bianco.

Coprite e lasciate stufare, mescolando di tanto in tanto per circa 15 minuti.

Intanto sbattete le uova, insieme al parmigiano e al prezzemolo, aggiustate di sale e di pepe e uniteli alla pancetta appena rosolata

Scoprite il cavolfiore, e versate dentro il composto che avete fatto, alzate la fiamma e mescolate vigorosamente per far si che non si attacchi al tegame, e, che allo stesso tempo venga abbastanza sgranato.

Il cavolfiore strapazzato per molteplici ricette è pronto per essere utilizzato, sentite il profumino

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette

Conservazione

Cavolfiore strapazzato per molteplici ricette. Questa pietanza la potete conservare in frigo fino a 2 giorni, e in freezer fino a 3 mesi.

Consigli

Potete utilizzare qualsiasi tipo si cavolfiore, o di broccolo.

Seguimi

Se questa ricetta ti è piaciuta clicca su tante stelline e seguimi sui social

Facebook Pinterest YouTube Instagram Twitter

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento