Crescia al formaggio Ricetta pasquale marchigiana

Crescia al formaggio – Ricetta marchigiana per Pasqua

La crescia al formaggio è una di quelle ricette che sono fortemente radicate nella tradizione gastronomica di ogni famiglia marchigiana.

Fin dal secolo scorso preparare questo buonissimo lievitato era un vero e proprio rito.

Il venerdì santo le donne di ogni famiglia preparavano tante uova di crescia, le mettevano a lievitare sotto le coperte riscaldate dal prete e la monaca e poi andavano al forno a cuocerle.

Potevano essere mangiate solo dal giorno di Pasqua, a partire dalla colazione che era abbondante e ricca.

Ne venivano fatte talmente tante che bastavano fino a maggio e se indurivano venivano bagnate con acqua e vino.

Ancora oggi fare la colazione di Pasqua con la crescia è una tradizione diffusa e ogni famiglia ha la propria ricetta collaudata.

Nella mia famiglia ci sono più di una ricetta e io le ho provate tutte, per riuscire a trovare un equilibrio che andasse bene con i miei gusti personali e per creare la mia versione.

Quest’ anno dopo aver fatto due delle ricette di famiglia ho deciso di fare una crescia con dosi mie e il risultato è stato ottimo…anche io ho finalmente la mia ricetta di famiglia che spero di tramandare a qualcuno !

Inizio con voi !!!

Crescia al formaggio

Ingredienti

  • Uova 3
  • Farina 0 ((tipo forte)) 450 g
  • Pecorino romano (grattugiato) 100 g
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 50 g
  • Lievito di birra fresco 25 g
  • Strutto 1 cucchiaino
  • Olio extravergine d’oliva 100 ml
  • Latte 100 ml
  • Sale
  • Pepe nero
  • Pecorino (fresco) 150 g

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e impastare tutti gli ingredienti tranne il pecorino fresco.

    Se impastate con la planetaria finire a mano sulla spianatoia infarinata.

    Aggiungere alla fine il pecorino fresco a pezzetti e distribuirlo bene su tutto l’impasto.

    Mettere in uno stampo in alluminio dai bordi alti imburrato e infarinato.

    Lasciare lievitare in luogo caldo lontano da correnti per c/a 2 ore.

    Cuocere in forno preriscaldato statico a 180° per c/a 45 minuti, abbassando a 160° dopo 20 minuti se dovesse prendere troppo colore.

    Sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.

    Buonissima da sola e con affettati, la crescia al formaggio è pronta per essere gustata.

Note

Trovi tutte le mie ricette di crescia qui

Ti aspetto anche sulla mia pagina fb

 

(Visited 1.992 times, 1 visits today)
Precedente Creme brulèe Successivo Tagliatelle di farro alla carbonara con salsiccia e agretti

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.