Gnocchi di patate, ricetta base

Gli gnocchi di patate sono estremamente versatili. Si adattano, infatti, a qualsiasi condimento e fanno sempre fare bella figura. Nonostante sembrino difficili da realizzare, non lo sono affatto. Alcuni li preparano senza uovo, ma nella ricetta che vi propongo io l’uovo c’è! Provateli e fatemi sapere! Eventualmente scrivetemi nei commenti come li fate voi! Un abbraccio.

Gnocchi di patate
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.3 kgPatate (pesate con la buccia)
  • 300 gFarina 00
  • 1Uovo
  • 100 gGrana Padano o Parmigiano (grattugiato)
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Pentola
  • Schiacciapatate
  • Rigagnocchi oppure una forchetta

Preparazione

Una precisazione!

  1. Per la realizzazione degli gnocchi, le patate migliori sono quelle farinose a pasta bianca e un po’ invecchiate. Esse, infatti, sono più ricche di amido e contengono meno acqua consentendoci di ottenere un impasto più asciutto.

Ed ora cominciamo!

  1. gnocchi di patate - cottura

    Lavare le patate e, senza sbucciarle, metterle intere in una pentola capiente; poi coprirle con acqua fredda salata, portare a bollore e far cuocere fino a quando risulteranno morbide e non opporranno più resistenza alla forchetta (ci vorranno circa 35/40 minuti). La buccia serve a renderle più impermeabili in modo che assorbano meno acqua durante la cottura.

  2. Una volta lessate, scolarle e passarle ancora calde nello schiacciapatate facendo cadere la purea direttamente sulla spianatoia leggermente infarinata. Lasciarle raffreddare completamente. Non è necessario sbucciarle; la buccia resterà dentro lo schiacciapatate. Provare per credere.

  3. Quando la purea è fredda aggiungere una generosa presa di sale e, man mano, unire la farina setacciata.

  4. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e soffice.

  5. Quindi unire l’uovo ed impastare ancora.

  6. Infine, aggiungere il formaggio grattugiato ed un pizzico di noce moscata e impastare nuovamente fino ad ottenere un impasto compatto e senza grumi.

  7. A questo punto, tagliare un pezzo di impasto, formare una sorta di “grissinone” della grandezza di un dito e ricavarne dei pezzetti della stessa dimensione.

  8. gnocchi di patate - rigati

    Passarli, ad uno ad uno, su un rigagnocchi, premendo leggermente in modo che si formi un piccolo buco all’interno (servirà per raccogliere bene il condimento). Se non avete un rigagnocchi, potete utilizzare una semplice forchetta. Procedere allo stesso modo fino ad esaurimento dell’impasto.

  9. Quando tutti gli gnocchi saranno pronti, cuocerli in abbondante acqua bollente salata (in cui avrete messo anche una goccia d’olio) e scolarli con una schiumarola man mano che saliranno a galla (mi raccomando… non vanno assolutamente scolati come la pasta). Condirli a piacere. Enjoy! Paola

  10. Volete un consiglio per cucinarli in modo un po’ diverso? Provateli al gratin: ricetta QUI.

  11. badge social

    Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

Nota

Per chi segue una dieta vegetariana sarà sufficiente sostituire il Grana/Parmigiano con un formaggio analogo preparato con caglio vegetale. Ogni volta qualcuno mi lascia commenti in cui mi fa notare che i vegetariani mangiano i formaggi. È vero! Ma non mangiano formaggi preparati con caglio animale (proprio come il Grana o il Parmigiano). 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.