Torta di paccheri al forno con funghi e carne macinata

torta di paccheri

La Torta di paccheri al forno è uno di quei piatti perfetti per conquistare grandi e piccini! Bella e scenografica da portare in tavola! Così gustosa con quella crosticina croccante che si forma in superficie! La torta di pasta è davvero facile da preparare. Possiamo scegliere il condimento che più ci piace e sarà sempre un successo! Oggi vi propongo una torta di paccheri con funghi macinato mozzarella e besciamella. L’interno resta morbido e ricco di farcitura. La superficie croccante e così sfiziosa che sarà impossibile resistere! Ovviamente possiamo preparare la torta di paccheri scegliendo il formato di pasta che più amiamo. Io ho scelto di dare alla mia torta di paccheri una forma tonda ma si possono usare anche teglie rettangolari o quadrate. Se la torta di pasta avanza nessun problema. L’indomani possiamo metterla in forno a riscaldare e sarà ottima come il giorno prima! La torta di paccheri è perfetta per un pranzo domenicale ma anche per feste e ricorrenze! Vi piace la pasta al forno? Allora non perdetevi anche queste ricette!
Pasta al forno broccoli e salsiccia.
Conchiglie al forno con macinato e funghi.
Pasta al forno in bianco con funghi salsiccia e mozzarella.
Tortellini al forno gratinati.

Ora passiamo a preparare la torta di pasta con paccheri farciti e gratinati in forno. Troverete le foto passo passo per prepararla insieme con facilità!

  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzionicirca 6 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la besciamella

500 g latte intero
50 g burro
50 g farina 0
q.b. sale
q.b. noce moscata (facoltativo)

Per la torta di paccheri

500 g paccheri
60 g olio di oliva
1 carota
50 g cipolla
40 g porro
500 g carne macinata di manzo
250 g funghi prataioli (champignon)
500 g passata di pomodoro
30 g vino bianco
2 mozzarelle
q.b. parmigiano (grattugiato)
q.b. pangrattato (per spolverare lo stampo)
q.b. prezzemolo tritato

Strumenti

2 Casseruole
1 Padella
1 Tortiera
Carta forno

Passaggi

Preparazione besciamella

In una casseruola sciogliere il burro a bagnomaria. Spegnere il fuoco e versare all’interno la farina setacciata.

Mescolare continuamente con una frusta da cucina per evitare la formazione di grumi.

Una volta che la farina avrà raggiunto un colore dorato rimettere il pentolino sul fuoco.

Unire, un po’ alla volta, il latte freddo, continuando a girare con un mestolo o frusta.

Cuocere a fiamma bassa fino ad ottenere una crema vellutata dalla consistenza che più si preferisce.

Spegnere il fuoco, regolare di sale e pepe o noce moscata e mettere da parte.

La consistenza della besciamella cambia a seconda della quantità di farina e burro.

Questa è la dose che uso da sempre per una besciamella piuttosto fluida e non “pesante”.

Se vi piace una consistenza più corposa aumentare SOLO la dose del burro e della farina.

Preparazione farcitura della torta di paccheri

A questo punto preparare un bel sughetto ricco e gustoso per farcire la torta di paccheri!

Pulire bene i funghi e tagliarli a fettine o dadini. Io ho usato funghi champignon, ottimi anche i porcini.

Schiacciare la carne macinata con una forchetta separandola per bene.

Preparare il soffritto. Lavare e pelare la carota. Pulire porro e cipolla e poi tagliare il tutto finemente.

Prendere una casseruola antiaderente capiente. Versare all’interno olio d’oliva e appassire dolcemente il soffritto.

Aggiungere la carne macinata e cuocere per 4-5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Sfumare con del vino bianco e far completamente evaporare.

Unire poi i funghi, una bella manciata di prezzemolo fresco e cuocere SENZA COPERCHIO.

A cottura quasi ultimata unire la polpa di pomodoro e far insaporire per il tempo rimasto.

Aggiustare di sale (e pepe se vi piace) SOLO a fine cottura.

Quando il sugo sarà pronto aggiungere un paio di mestoli di besciamella e mescolare. Mettere tutto da parte.

Cottura dei paccheri e assemblaggio

Ci siamo quasi! Non vi resta che cuocere la pasta per metà del tempo previsto sulla confezione.

Per non sbagliare con le dosi prima di cuocere la pasta seguite questo semplice consiglio 😉

Sistemare i paccheri crudi all’interno della tortiera a disposizione per capire quanti ne occorrono per riempirla.

Lessare e poi scolare i paccheri in una ciotola, ungerli con un filo d’olio per non farli attaccare.

E’ ora di assemblare la torta di paccheri! Io ho usato una tortiera apribile da 24 cm.

Mettere sul fondo della tortiera un foglio di carta forno. Ungere i bordi con olio d’oliva e spolverare con un po’ di pangrattato.

Riempire tutta la teglia con i paccheri sistemandoli uno accanto all’altro.

Con l’aiuto di un cucchiaino farcire i paccheri fino al bordo spingendo il sugo di carne e funghi sul fondo.

Ogni singolo pacchero dev’essere generosamente farcito così sarà ancora più goloso!

Prendere le mozzarelle, una tagliarla a dadini piccoli e l’altra sfilacciarla con le mani.

Sistemare i cubetti di mozzarella all’interno dei paccheri spingendoli un po’ con le dita.

Spolverare con parmigiano grattugiato e poi ricoprire la superficie con tanta besciamella.

Ricoprire il tutto con la mozzarella sfilacciata e cuocere la torta di paccheri in forno statico preriscaldato.

Circa 20-30 minuti a 180° fin quando la superficie sarà bella dorata e croccante!

Una volta pronta sfornate la vostra torta di paccheri e portate in tavola! Sarà un successone!

Ricetta e Foto Gabry – tutti i diritti riservati

Per una versione in bianco della torta di paccheri omettere la salsa di pomodoro.

Se questa ricetta ti è piaciuta fammelo sapere con le stelline che trovi qui sotto ✦
Per dubbi o domande lasciami pure un commento, sarò felice di risponderti ❤
Seguimi anche su Facebook, Mela Cannella e Fantasia, per essere sempre aggiornato sulle ricette 🙂
Mi trovi anche su Instagram: Mela Cannella e Fantasia 😉

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.