Crea sito

Marmellata di fichi

Kcal 840 circa per ogni barattolo
La marmellata di fichi l’avevo già fatta in passato, ma ami messa sul blog….quest’anno ho avuto l’occasione d acquistare parecchi fichi a buon prezzo e così l’ho fatta.
D’inverno le marmellate sono utilissime per la colazione e soprattutto per realizzare crostate e altri dolci.
I fichi erano davvero tanti e non sono riuscita a trasformarli tutti in marmellata, così ci ho fatto anche un dolce e ho fatto la scoperta che si possono congelare.
Siiiiii si possono congelare, li potete sistemare con tutta la buccia su un vassoio ben distanziati, metterli in congelatore e il giorno dopo trasferirli in un sacchetto di plastica.
In congelatore possono restare 6 mesi, anche se a me serve di tenerli fermi solo per un po’, il tempo di poterci realizzare altre ricette.
Dato che i fichi tendono a rovinarsi presto, sicuramente il congelamento è un ottimo soluzione.
Ovviamente, quando li andrete a scongelare, cercate di tamponarli con la carta in modo che non restino troppo acquosi.
Se realizzate qualche mia ricetta, inviatemi le foto che le pubblicherò sulla mia pagina con il vostro nome.
Allora se vi piace la mia marmellata, seguite la ricetta e realizzatela anche voi.

Marmellata di fichi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzionicirca 9 barattolini medi
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4 kgfichi
  • 800 gzucchero
  • succo di 2 limoni
  • buccia grattugiata di 1 limone

Strumenti

  • barattoli in vetro per la conservazione

Preparazione della Marmellata di fichi

  1. In un tegame di acciaio con il fondo spesso mettere i fichi privati precedentemente della buccia, aggiungere lo zucchero, il succo dei limoni e la buccia grattugiata di un limone, mettere il coperchio e iniziare la cottura a fuoco medio basso.

    Quando raggiungerà il bollore, mescolare e scostare un pochino il coperchio, abbassare se necessario.

    Per la cottura ci potrebbero volere anche 2-3 ore, tutto dipenderà da quanto tempo ci metteranno i fichi a raggiungere una consistenza adeguata.

    Io non ho usato la fruttapec per aiutarmi a rassodare la marmellata, ma volendo potete farlo, o in alternativa potete mettere una mela tagliata a pezzi nella marmellata durante la cottura.

    Quando la cottura dei nostri fichi sarà molto molle, possiamo ridurla in purea aiutandoci con un frullatore ad immersione e continuare comunque a cuocere fino a quando non si restringerà.

    Quando la marmellata avrà raggiunto la consistenza giusta, spegniamo il gas e passiamola al passa pomodoro, che anche se non ci aiuterà a togliere molto i semini, ci aiuterà a tritarli bene, in modo che quando l’andremo a mangiare non si sentiranno.

    Per passare la marmellata dovrete mettere possibilmente una trafila al passa pomodoro con i buchi abbastanza piccoli.

  2. Riempiamo ora tutti i barattoli in vetro precedentemente lavati e sigilliamoli bene con il tappo di chiusura.

  3. Marmellata di fichi

    Mettiamoli in un tegame alto pieno di acqua e facciamo bollire tutti i vasetti di marmellata, calcoliamo che da quando l’acqua raggiungerà il bollore dovranno bollire 20-30 minuti.

    Il tagame dovrà bollire con il coperchio e se l’acqua tenterà di uscire, abbassiamo prima un po’ il gas ed eventualmente scostiamo un pochino il coperchio.

    In questo modo la marmellata si conserverà bene per un anno, ma anche più se non ci entrerà l’aria a causa della perdita di conservazione.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter InstagramYoutube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.